Forze dell’Ordine, in arrivo concorsi per le assunzioni straordinarie

Stefano Paterna - Forze armate

Forze dell'Ordine, il DPCM del 28 dicembre autorizza l'assunzione straordinaria di 3.432 unità in vari corpi come Carabinieri, Polizia, Guardia di Finanza, Penitenziaria e Vigili del Fuoco. I nuovi ingressi sono finanziati con i risparmi dovuti all'uscita di personale del 2019. Ma per quel che riguarda situazioni come le carceri e i pompieri sono ancora cifre largamente insufficienti.

Forze dell'Ordine, in arrivo concorsi per le assunzioni straordinarie

Forze dell’Ordine, più di 3.400 assunzioni straordinarie nei vari corpi di polizia sono in arrivo nel corso del 2021.

Il via libera è arrivato il 28 dicembre scorso attraverso un DPCM il cui schema è stato approvato dal Dipartimento della Funzione Pubblica in concerto con il Ministero dell’Economia e Finanze.

Gli ingressi che riguarderanno Carabinieri, Polizia, Guardia di Finanza, Vigili del Fuoco e Polizia penitenziaria, con numeri diversi da corpo a corpo, avverranno anche attraverso l’indizione di nuovi concorsi.

Il DPCM è in corso di registrazione presso la Corte dei Conti ed entrerà in vigore con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale.

Vediamo di seguito le cifre delle assunzioni nel dettaglio.

Assunzioni straordinarie nelle Forze dell’Ordine, le cifre corpo per corpo

Il DPCM del 28 dicembre, sulla scorta del Decreto Rilancio, prevede 3.432 immissioni straordinarie nei diversi corpi di polizia, in aggiunta alle assunzioni previste dalla legislazione vigente con decorrenza non anteriore al 23 ottobre dello scorso anno. I nuovi ingressi sono consentiti dai risparmi derivanti dalle uscite di personale del 2019.

In particolare, le nuove assunzioni sono articolate in due blocchi:

  • 2.112 sono quelle autorizzate dalla Legge di bilancio 2018 con un onere pari a 9,23 milioni di euro per il 2020 che poi cresce fino a 93,4 milioni a regime;
  • altre 1320 autorizzate dalla manovra del 2019 con un onere di 6 milioni per quest’anno che arriva progressivamente fino a 58,3 milioni di euro a regime.

In particolare, le assunzioni riguarderanno:

  • 1.045 unità ai Carabinieri;
  • 939 alla Polizia;
  • 552 alla Guardia di finanza;
  • 513 alla Polizia penitenziaria;
  • 383 ai Vigili del fuoco.

Assunzioni, ancora poco per Vigili del Fuoco e Polizia penitenziaria

Assunzioni straordinarie sì, ma si tratta comunque di cifre che per quanto riguarda corpi come i Vigili del Fuoco e la polizia penitenziaria sembrano davvero modesti.

Nel primo caso, infatti si parla, di un corpo operativo che pure ha un’età media superiore ai 50 anni e con una pianta organica che prevedrebbe almeno 40.000 unità, mentre se ne contano solo 30.000.

Per la Polizia penitenziaria la pianta organica ne prevede 41.595 unità, ma effettivamente in servizio a ottobre del 2020 ce ne erano 37.247 e stiamo parlando anche in questo caso di un corpo che opera in una situazione di strutturale disagio come quella delle carceri italiane, soprattutto per i detenuti, ma anche per gli operatori, ancor più a causa dell’epidemia di COVID-19.

In tutti e due i casi, in realtà, bisognerebbe andare anche più in là di un semplice turn over del personale, data la particolare fragilità del territorio italiano e per quel che riguarda le carceri la loro ben nota sovrappopolazione.

Informazione Fiscale S.r.l. - P.I. / C.F.: 13886391005
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Velletri al n° 14/2018
Iscrizione ROC n. 31534/2018

Redazione e contatti | Informativa sulla Privacy

Preferenze privacy
Logo registrato

Questo sito contribuisce all'audience di Logo Evolution adv Network