Usufrutto legale, quando i redditi dei minorenni vanno nella dichiarazione dei genitori?

Tommaso Gavi - Dichiarazione dei redditi

Usufrutto legale, i redditi dei figli minorenni devono essere inseriti nella dichiarazione dei redditi dei genitori che ne esercitano la potestà genitoriale. I redditi che non rientrano nell'usufrutto legale devono invece essere dichiarati a nome del figlio minorenne.

Usufrutto legale, quando i redditi dei minorenni vanno nella dichiarazione dei genitori?

Usufrutto legale, in quali casi i redditi dei figli minorenni devono essere inseriti nella dichiarazione dei redditi dei genitori?

In linea generale quando tali redditi rientrano nell’usufrutto legale, ovvero il diritto che spetta ai genitori che esercitano la potestà genitoriale di utilizzare i beni del figlio minorenne finché non compie 18 anni.

Alcuni beni, che non rientrano nell’usufrutto legale, devono essere dichiarati a nome del figlio da uno dei genitori.

Le istruzioni da seguire per la corretta compilazione del modello 730 o del modello Redditi Persone Fisiche.

Usufrutto legale, quando i redditi dei minorenni vanno nella dichiarazione dei genitori?

Quando i redditi dei figli minorenni devono rientrare nella dichiarazione dei redditi dei genitori?

Il quesito è stato posto a FiscoOggi, la rivista online dell’Agenzia delle Entrate.

I chiarimenti a riguardo sono relativi principalmente all’usufrutto legale e alla tipologia di redditi del minorenne.

L’istituto dell’usufrutto legale è previsto dall’articolo 324 del Codice civile e prevede il diritto, per i genitori che esercitano la potestà genitoriale, di usufruire e utilizzare i beni del minore fino al compimento di 18 anni.

Per i redditi che rientrano nell’usufrutto legale, all’articolo 4 lettera c) il TUIR prevede quanto di seguito riportato:

“i redditi dei beni dei figli minori soggetti all’usufrutto legale dei genitori sono imputati per metà del loro ammontare netto a ciascun genitore. Se vi è un solo genitore o se l’usufrutto legale spetta ad un solo genitore i redditi gli sono imputati per l’intero ammontare.”

In altre parole, quindi, i redditi da inserire all’interno del modello 730 o del modello Redditi PF sono diversi a seconda delle situazioni:

  • nel caso di un solo genitore con potestà genitoriale, i redditi del figlio minorenne che rientrano nell’usufrutto legale dovranno essere inseriti al 100 per cento da tale genitore;
  • Nel caso di due genitori con potestà genitoriale, i redditi del figlio minorenne che rientrano nell’usufrutto legale dovranno essere ripartiti equamente e ciascun genitore dovrà inserire il 50 per cento degli stessi.

I redditi che non rientrano nell’usufrutto legale devono essere dichiarati a nome del minorenne

Oltre ai redditi che rientrano nell’usufrutto legale, possono esserci redditi al di fuori.

Tali redditi devono comunque essere comunicati attraverso la dichiarazione dei redditi ma in modo diverso.

Sarà uno dei genitori che dovrà dichiararli a nome di ciascun figlio minorenne, come spiegato nelle istruzioni alla compilazione del modello 730 e del modello Redditi PF:

“I redditi dei figli minori non soggetti ad usufrutto legale devono, invece, essere dichiarati a nome di ciascun figlio da uno dei genitori (se la potestà è esercitata da uno solo dei genitori la dichiarazione deve essere presentata da quest’ultimo).”

Non sono soggetti all’usufrutto legale i redditi che rientrano nel seguente elenco:

  • i beni acquistati dal figlio con i proventi del proprio lavoro;
  • i beni lasciati o donati al figlio per intraprendere una carriera, un’arte o una professione;
  • i beni lasciati o donati con la condizione che i genitori esercenti la potestà o uno di essi non ne abbiano l’usufrutto (la condizione però, non ha effetto per i beni spettanti al figlio a titolo di legittima);
  • i beni pervenuti al figlio per eredità, legato o donazione e accettati nell’interesse del figlio contro la volontà dei genitori esercenti la potestà (se uno solo di essi era favorevole all’accettazione, l’usufrutto legale spetta esclusivamente a questi);
  • le pensioni di reversibilità da chiunque corrisposte.

Come anticipato, tali redditi devono essere quindi dichiarati ma a nome di ciascuno dei figli minorenni.

Informazione Fiscale S.r.l. - P.I. / C.F.: 13886391005
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Velletri al n° 14/2018
Iscrizione ROC n. 31534/2018

Redazione e contatti | Informativa sulla Privacy

Preferenze privacy
Logo registrato

Questo sito contribuisce all'audience di Logo Evolution adv Network