Superbonus, ok all’agevolazione su immobile locato di proprietà di una S.r.l.

Tommaso Gavi - Imposte

Superbonus 110 per cento, ok all'agevolazione anche per gli interventi su un'immobile di proprietà di una S.r.l. in affitto a una persona fisica. A confermarlo è la risposta all'interpello numero 376 del 13 luglio 2022 dell'Agenzia delle Entrate. Devono essere rispettati i requisiti di accesso autonomo e indipendenza funzionale.

Superbonus, ok all'agevolazione su immobile locato di proprietà di una S.r.l.

Superbonus 110 per cento, rientrano nell’agevolazione anche gli interventi che vengono realizzati in un immobile in affitto a una persona fisica ma di proprietà di una S.r.l.

Lo conferma la risposta all’interpello numero 376 del 13 luglio 2022 dell’Agenzia delle Entrate.

Possono beneficiare del superbonus 110 per cento anche i lavori effettuati su un immobile strumentale di proprietà di una società.

L’accesso all’agevolazione è subordinato al rispetto dei requisiti dell’indipendenza funzionale e dell’accesso autonomo dall’esterno.

Superbonus, ok all’agevolazione su immobile locato di proprietà di una S.r.l.

L’Agenzia delle Entrate fornisce nuovamente chiarimenti in tema di superbonus 110 per cento.

Lo spunto nasce dalla richiesta di un istante, il quale ha stipulato un contratto di affitto di un’unità immobiliare A/3 di proprietà di una società di cui è socia la coniuge

L’immobile è situato in un edificio che è in parte adibito ad attività commerciale.

L’istante chiede se ha diritto all’agevolazione per i seguenti interventi di efficientamento energetico:

  • cappotto termico;
  • installazione di pannelli solari fotovoltaici;
  • installazione di batterie di accumulo;
  • sostituzione dell’impianto di climatizzazione invernale con uno a pompa di calore;
  • sostituzione degli infissi.

L’Agenzia delle Entrate fornisce i chiarimenti con la risposta all’interpello numero 376 del 13 luglio 2022.

Si può avere accesso all’agevolazione nel rispetto dei requisiti previsti dalla legge.

La maxi-detrazione introdotta dal Decreto Rilancio spetta anche alle persone fisiche al di fuori dell’esercizio di attività di impresa, arti e professioni, che sostengono le spese per interventi effettuati su unità immobiliari detenute sulla base di:

  • contratto di locazione, anche finanziaria;
  • contratto di comodato, regolarmente registrato.

I contratti devono essere stipulati al momento del sostenimento delle spese, se precedente all’avvio dei lavori.

Inoltre è necessario il consenso alla realizzazione degli stessi da parte del proprietario.

Agenzia delle Entrate - Risposta all’interpello numero 376 del 13 luglio 2022
Superbonus - unità immobiliare funzionalmente indipendente locata a persona fisica e ubicata in un immobile strumentale di proprietà di una s.r.l. - Articolo 119 del decreto legge 19 maggio 2020, n. 34 (decreto Rilancio).

Superbonus, i requisiti di indipendenza funzionale e accesso autonomo

Oltre alle condizioni già indicate, l’Amministrazione finanziaria specifica che il superbonus spetta anche per gli interventi realizzati su un’unità immobiliare situata all’interno di edifici plurifamiliari, che sia funzionalmente indipendente e disponga di uno o più accessi autonomi dall’esterno.

In altre parole, l’accesso all’agevolazione è subordinato al rispetto di due requisiti:

  • l’indipendenza funzionale dell’edificio;
  • l’accesso autonomo.

In sostanza, l’edificio deve essere dotato di almeno tre delle seguenti installazioni o manufatti di proprietà esclusiva:

  • impianti per l’approvvigionamento idrico;
  • impianti per il gas;
  • impianti per l’energia elettrica;
  • impianto di climatizzazione invernale, ovvero i riscaldamenti.

Inoltre, deve essere presente un accesso autonomo dall’esterno, ovvero un accesso indipendente e non comune ad altre unità immobiliari.

Tale accesso deve essere chiuso da cancello o portone d’ingresso che consenta il passaggio dalla strada o da un cortile o un giardino anche di proprietà non esclusiva.

In linea con i chiarimenti della circolare numero 24 del 2020, si devono verificare i requisiti appena indicati, non rilevando che l’edificio di cui l’unità immobiliare fa parte sia costituito o meno in condominio.

In conclusione l’Agenzia delle Entrate sottolinea quanto di seguito riportato:

“nel rispetto di tutte le condizioni, limiti e adempimenti previsti dalla normativa di riferimento (non oggetto della presente istanza di interpello), l’Istante titolare di un contratto di locazione regolarmente registrato può fruire del Superbonus a condizione, peraltro, che abbia ottenuto il consenso del proprietario alla realizzazione dei lavori e nei limiti delle spese dallo stesso sostenute.”

Informazione Fiscale S.r.l. - P.I. / C.F.: 13886391005
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Velletri al n° 14/2018
Iscrizione ROC n. 31534/2018

Redazione e contatti | Informativa sulla Privacy

Preferenze privacy
Logo registrato

Questo sito contribuisce all'audience di Logo Evolution adv Network