Stress lavoro correlato, INAIL: online la nuova piattaforma per la gestione dei rischi

Tommaso Gavi - Lavoro

Stress lavoro correlato, la nuova piattaforma INAIL per la valutazione e gestione del rischio è online. Lo fa sapere la notizia pubblicata sul sito dell'Istituto il 22 gennaio 2021: possono accedere datori di lavoro, delegati o soggetti terzi dotati di credenziali dispositive.

Stress lavoro correlato, INAIL: online la nuova piattaforma per la gestione dei rischi

Stress lavoro correlato, è online la nuova piattaforma per la valutazione e gestione del rischio.

Lo rende noto la notizia del 22 gennaio 2021, pubblicata sul portale dell’INAIL.

Per l’accesso alla piattaforma aggiornata, per la valutazione e gestione del rischio stress lavoro-correlato ai sensi del D.lgs.81/08, sono necessarie le credenziali dispositive.

Possono utilizzarla il datore di lavoro, il suo delegato o soggetti terzi, provvisti di apposite credenziali, che siano abilitati come “Incaricati stress lavoro-correlato” dal datore di lavoro stesso.

Per informazioni tecniche o metodologiche sull’utilizzo della nuova piattaforma, si può inviare una richiesta di assistenza tramite il servizio online "Inail Risponde", presente nella sezione “Supporto” del portale.

Stress lavoro correlato, INAIL: online la nuova piattaforma per la gestione dei rischi

La nuova piattaforma per la valutazione e gestione del rischio stress lavoro-correlato, ai sensi del D.lgs.81/08, è online.

A renderlo noto è la notizia pubblicata sul sito INAIL il 22 gennaio 2021.

Per accedere alla piattaforma aggiornata si devono avere a portata di mano le credenziali dispositive INAIL.

Possono utilizzarla i seguenti soggetti:

  • il datore di lavoro;
  • il suo delegato;
  • soggetti terzi, dotati di apposite credenziali, che siano abilitati come “Incaricati stress lavoro-correlato” dal datore di lavoro stesso.

Per chiarimenti relativi ad informazioni tecniche o metodologiche sull’utilizzo della nuova piattaforma, si può inviare una richiesta di assistenza tramite il servizio online "Inail Risponde", presente nella sezione “Supporto” del sito internet.

Nel caso in cui ci fossero problemi per accedere alla nuova piattaforma per la valutazione e gestione del rischio stress lavoro correlato, ai sensi del testo unico della sicurezza sul lavoro di cui al decreto legislativo 81/2008, si può chiedere assistenza attraverso il servizio "Inail Risponde".

Nello specifico:

  • per richiedere assistenza tecnica, la richiesta va classificata come Ricerca e tecnologia - Assistenza ai servizi online - Piattaforma stress lavoro correlato;
  • per richiedere informazioni di carattere metodologico e normativo, la richiesta va classificata come Ricerca e tecnologia - Informazioni e normativa - Piattaforma stress lavoro correlato.

Stress lavoro correlato, gli studi sulla valutazione dei rischi

Lo stress lavoro-correlato può interessare ogni lavoratore ed è connesso con l’organizzazione e l’ambiente del lavoro.

L’Accordo europeo sullo stress lavoro del 2004 ha fornito una definizione sull’argomento.

Lo stress è:

"una condizione che può essere accompagnata da disturbi o disfunzioni di natura fisica, psicologica o sociale ed è conseguenza del fatto che taluni individui non si sentono in grado di corrispondere alle richieste o alle aspettative riposte in loro"

In base a quanto previsto dal testo unico della sicurezza sul lavoro, il d.lgs. 81/2008, i datori di lavoro sono obbligati a valutare e gestire il rischio stress lavoro-correlato al pari di tutti gli altri rischi, in recepimento dei contenuti dell’Accordo europeo.

A novembre del 2010 la Commissione consultiva permanente per la salute e la sicurezza sul lavoro ha elaborato le indicazioni necessarie alla valutazione del rischio, indicando un percorso metodologico con il livello minimo di attuazione dell’obbligo.

A maggio 2011 il dipartimento di medicina, epidemiologia, igiene del lavoro e ambientale ha sviluppato una metodologia di valutazione e gestione del rischio.

Lo stesso ha inoltre pubblicato una specifica piattaforma online utilizzabile dalle aziende per effettuare tale valutazione.

I dati raccolti nei sei anni successivi hanno fornito un supporto su cui basare l’attività istituzionale.

Con il supporto di importanti esperienze di ricerca di autorevoli partner nazionali ed internazionali, è stato possibile aggiornare ed implementare ulteriormente la metodologia e pubblicare il manuale d’uso, edizione 2017, che è scaricabile in pdf.

Le principali novità sono le seguenti:

  • l’aggiornamento delle risorse documentali a supporto della valutazione del rischio; il miglioramento del sistema di calcolo della Lista di controllo;
  • l’adeguamento delle fasce di rischio, sia per la Lista di controllo che per il Questionario strumento indicatore, sulla base delle analisi dei dati raccolti negli anni;
  • l’approfondimento della fase di pianificazione degli interventi per una corretta gestione del rischio.

Lo scopo della valutazione è l’individuazione di fattori di rischio relativi al contenuto del lavoro e al contesto del lavoro, quali i seguenti:

  • carico di lavoro;
  • orario;
  • pianificazione dei compiti;
  • ruolo;
  • autonomia decisionale;
  • rapporti interpersonali.

Informazione Fiscale S.r.l. - P.I. / C.F.: 13886391005
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Velletri al n° 14/2018
Iscrizione ROC n. 31534/2018

Redazione e contatti | Informativa sulla Privacy

Preferenze privacy
Logo registrato

Questo sito contribuisce all'audience di Logo Evolution adv Network