SPID pensioni INPS: cos’è e come si richiede

Diego Denora - Pensioni

Cos'è e come si richiede SPID INPS pensioni? L'identità digitale è utile per accedere a tutti i servizi online della Pubblica Amministrazione, tra cui anche gli strumenti del portale INPS collegati alle pensioni.

SPID pensioni INPS: cos'è e come si richiede

SPID INPS pensioni, cos’è e come si richiede? È di un sistema di autenticazione utile per i servizi online della Pubblica Amministrazione. Per i cittadini e le imprese è una sorta di chiave d’accesso agli strumenti digitali messi a disposizione.

Dal sito INPS, ad esempio, è possibile utilizzare una serie di funzioni connesse alle pensioni accedendo al portale con SPID, ovvero inserendo nome utente e password.

A partire dal 15 marzo 2016 tutti i cittadini, così come disposto dal Decreto del Presidente della Repubblica del 24 Ottobre 2014 possono richiedere e autenticarsi utilizzando la propria identità digitale: con l’identità SPID cittadini e imprese possono accedere ai servizi online INPS, Agenzia delle Entrate e altri istituti statali semplicemente inserendo il PIN ricevuto.

È possibile attivare SPID per accedere ai servizi INPS legati alle pensioni rivolgendosi a uno dei provider accreditati, come ad esempio Poste Italiane. In molti casi è una procedura gratuita, in altri è possibile che il gestore richieda una piccola somma per l’attivazione.

Spid pensioni INPS: cos’è e come si richiede

Per richiedere SPID e usufruire dei servizi online INPS legati alle pensioni occorrono una serie di documenti:

  • documento di identità valido (carta di identità, passaporto o permesso di soggiorno);
  • Tessera sanitaria;
  • Indirizzo email;
  • Numero cellulare abituale (non occorre essere intestatari del numero).

È inoltre possibile avere più di una identità, poiché è previsto interagire con più di un Identity Provider.

Il sistema di identificazione unico, infatti, è offerto da un insieme di soggetti pubblici e privati che, previo accreditamento da parte dell’Agenzia per l’Italia Digitale, gestiscono il servizio di registrazione e disposizione delle credenziali e degli strumenti di accesso in rete per gli utenti.

Per richiedere l’identità digitale SPID, quindi, è necessario rivolgersi a uno dei gestori di identità accreditati presso l’Agenzia per l’Italia Digitale:

  • Aruba;
  • Infocert;
  • Intesa;
  • Lepida;
  • Namirial;
  • Poste;
  • Register;
  • Sielte;
  • Tim.

Per ogni provider bisogna seguire delle specifiche istruzioni per ottenere l’identità digitale: in alcuni casi è possibile effettuare tutti i passaggi online, in altri è necessario recarsi di persona presso gli uffici deputati per il riconoscimento.

Spid INPS pensioni: controllare la pensione in sicurezza e privacy

Lo SPID INPS è un sistema basato su tre livelli di autenticazione informatica, per questo motivo i cittadini possono controllare i propri dati sensibili in pieno rispetto della privacy.

Sono previsti tre livelli di sicurezza informatica, corrispondenti a tre modalità di erogazione delle chiavi:

  • nel primo livello il gestore dell’identità digitale predispone i sistemi di autenticazione informatica a un fattore (la password);
  • nel secondo livello l’Identity Provider rende disponibili sistemi di autenticazione informatica a due fattori, non basati su certificati digitali ma le cui chiavi di accesso vangano generate all’occasione e inviate con SMS, quindi una seconda password temporanea oltre alla precedente;
  • nel terzo livello il gestore SPID rende disponibili sistemi di autenticazione informatica a due fattori basati su certificati digitali, la cui chiave secondaria sarà fornita da un dispositivo terzo (ad esempio un OTP).

È possibile utilizzare l’Identità Digitale di secondo livello, per l’accesso ai servizi INPS legati alle pensioni, tra questi solo per fare qualche esempio:

  • domanda di pensione;
  • certificazione Unica;
  • cedolino pensione.

SPID funge da chiave d’accesso agli strumenti online dell’istituto così come la Carta Nazionale dei Servizi, CNS. Bisogna specificare, però, che sono due modalità di autenticazione diverse.

A differenza della Carta Nazionale dei Servizi, per utilizzare SPID e accedere al portale INPS non è necessario alcun lettore di carte.

Questo sito contribuisce all'audience di Logo Evolution adv Network