Scadenza ISEE: dal 2019 la DSU ha validità fino al 31 dicembre

Rosy D’Elia - Modello Isee

Scadenza ISEE, a partire dal 2019, la Dichiarazione Sostitutiva Unica ha validità fino al 31 dicembre: a ricordarlo è l'INPS con la nota pubblicata il 20 agosto sul suo portale. L'Istituto ha sottolineato che, come previsto dal Decreto Crescita, è possibile utilizzare la DSU fino alla fine di ogni anno.

Scadenza ISEE: dal 2019 la DSU ha validità fino al 31 dicembre

Scadenza ISEE, a partire dal 2019, la Dichiarazione Sostitutiva Unica, utile per determinare l’Indicatore della situazione economica equivalente e accedere a una serie di agevolazioni, ha validità fino al 31 dicembre. L’INPS, con una notizia pubblicata il 20 agosto sul suo portale, ricorda ai cittadini la nuova tabella di marcia a cui far riferimento. Pochi giorni prima del termine inizialmente previsto per quest’anno, ovvero il 31 agosto, l’Istituto ha sottolineato che è possibile utilizzare le DSU richieste nel 2019 ancora fino alla fine dell’anno.

Un chiarimento tutt’altro che ridondante, dal momento che i tempi di scadenza del modello ISEE hanno subito delle modifiche a più riprese negli ultimi anni.

Scadenza ISEE: a partire dal 2019, la Dichiarazione Sostitutiva Unica ha validità fino al 31 dicembre

A partire dal 1° gennaio 2019, la DSU sarebbe dovuta essere valida dalla data di presentazione fino al successivo 31 agosto. A stabilirlo l’articolo 10 del Decreto legislativo 147 del 2017 che aveva modificato la scadenza ISEE prevista per il 15 gennaio successivo all’anno in cui veniva presentata la Dichiarazione Sostitutiva Unica.

Ma i cittadini non hanno fatto neanche in tempo a segnare il nuovo termine sul calendario che il Decreto su reddito di cittadinanza e quota 100 ha modificato di nuovo i tempi, prorogando al 31 dicembre 2019 il periodo di validità delle DSU presentate dal 1° gennaio 2019 al 31 agosto 2019.

Una disposizione messa a regime, infine, dal Decreto Crescita che, nell’articolo 4 sexies, ha stabilito:

“La DSU ha validità dal momento della presentazione fino al successivo 31 dicembre. In ciascun anno, all’inizio del periodo di validità, fissato al 1° gennaio, i dati sui redditi e sui patrimoni presenti nella DSU sono aggiornati prendendo a riferimento il secondo anno precedente. Resta ferma la possibilità di aggiornare i dati prendendo a riferimento i redditi e i patrimoni dell’anno precedente, qualora vi sia convenienza per il nucleo familiare”.

Scadenza ISEE 2019, Dichiarazione Sostitutiva Unica valida anche oltre il 31 agosto

Sul piano pratico, dunque, i cittadini che hanno presentato una DSU ai fini dell’elaborazione del modello ISEE nel corso del 2019 possono utilizzarla anche oltre il 31 agosto 2019.

Chi ha bisogno di richiedere sussidi economici o agevolazioni sul costo di alcuni servizi, dall’istruzione al trasporto pubblico, può utilizzare le informazioni certificate dall’INPS nell’arco dell’anno ancora per tutto il mese di settembre, ottobre, novembre e dicembre.

Nella nota del 20 agosto dell’Istituto, si legge:

“Si precisa che le DSU già attestate che recavano data scadenza 31 agosto 2019 sono state aggiornate sul portale con la nuova data di scadenza”.

In altre parole, la validità della DSU ora segue l’andamento dell’anno solare e si esaurisce con il suo ultimo giorno.

In questo modo sarà più semplice ricordare quando ripresentare tutte le informazioni anagrafiche, reddituali e patrimoniali necessarie a descrivere la situazione economica del nucleo familiare per provvedere al rinnovo del modello ISEE.

Questo sito contribuisce all'audience di Logo money.it