Sanatoria 2020, istruzioni sul calcolo del contributo dovuto per badanti, colf, braccianti

Rosy D’Elia - Leggi e prassi

Sanatoria 2020, istruzioni sul calcolo del contributo forfettario dovuto per badanti, colf, braccianti stranieri. I Ministeri del Lavoro e dell'Interno forniscono nuove indicazioni su come determinare correttamente gli importi e sulle tempistiche per il versamento. I dettagli nella circolare congiunta del 30 settembre 2020.

Sanatoria 2020, istruzioni sul calcolo del contributo dovuto per badanti, colf, braccianti

Sanatoria 2020, nuovi chiarimenti sul calcolo del contributo forfettario dovuto a titolo retributivo, contributivo e fiscale per badanti, colf, braccianti stranieri non comunitari .

Con la circolare congiunta del 30 settembre 2020, i Ministeri del Lavoro e delle Politiche sociali e dell’Interno forniscono istruzioni su come determinare correttamente gli importi e sulle tempistiche per il versamento.

I valori di riferimento relativo ad ogni mese o frazione di mese di durata del rapporto di lavoro, oggetto di regolarizzazione, sono stati stabiliti con il Decreto del Ministero del Lavoro del 7 luglio 2020 e variano in base ai settori di attività:

  • 300 euro per agricoltura, allevamento e zootecnia, pesca e acquacoltura e attività connesse;
  • 156 euro per assistenza alla persona per sé stessi o per componenti della propria famiglia, ancorché non conviventi, affetti da patologie o disabilità che ne limitino l’autosufficienza;
  • 156 euro per lavoro domestico di sostegno al bisogno familiare.

Successivamente l’Agenzia delle Entrate ha istituto i codici tributo da utilizzare e l’INPS ha illustrato i diversi adempimenti contributivi da seguire.

Il nuovo documento si aggiunge in questo panorama di informazioni e chiarisce alcuni aspetti chiave.

Ministero del Lavoro e Ministero dell’Interno - Circolare congiunta del 30 settembre 2020
Decreto 7 luglio 2020. Determinazione e destinazione del contributo forfettario per le somme dovute dal datore di lavoro, relativamente ai rapporti di lavoro irregolare.

Sanatoria 2020, contributo forfettario dovuto per badanti, colf, braccianti: i chiarimenti

Secondo i dati forniti dal Ministero dell’Interno, 207.542 sono le domande di regolarizzazione ricevute nell’ambito della sanatoria di badanti, colf e braccianti.

Il pagamento del contributo forfettario dovuto a titolo retributivo, contributivo e fiscale rientra nei versamenti necessari per la regolarizzazione in base a quanto stabilito dal Decreto Rilancio nell’articolo 103, che ha previsto la possibilità per i datori di lavoro di presentare domanda per concludere un contratto di lavoro subordinato con cittadini stranieri presenti sul territorio nazionale, o anche per dichiarare la sussistenza di un rapporto di lavoro irregolare con cittadini italiani o stranieri.

In particolare, come specifica, il testo congiunto dei due Ministeri il “contributo forfettario, a titolo retributivo, contributivo e fiscale, è dovuto esclusivamente per le dichiarazioni di emersione aventi a riferimento la dichiarazione di sussistenza di un rapporto di lavoro irregolare con cittadini non comunitari.

Il pagamento deve essere effettuato tramite modello “F24 Versamenti con elementi identificativi” inserendo l’importo relativo ad ogni mese/frazione di mese di durata del rapporto di lavoro per il settore di riferimento e i codici tributo istituiti dall’Agenzia delle Entrate.

SettoreImporti contributo forfettario regolarizzazioneCodice tributo
Agricoltura, allevamento e zootecnia, pesca e acquacoltura e attività connesse 300,00 euro CFZP denominato “Contributo forfettario 300 euro - emersione lavoro irregolare - settori agricoltura, allevamento e zootecnia, pesca e acquacoltura e attività connesse - DM 7 luglio 2020”
Assistenza alla persona per sé stessi o per componenti della propria famiglia, ancorché non conviventi, affetti da patologie o disabilità che ne limitino l’autosufficienza 156,00 euro CFAS denominato “Contributo forfettario 156 euro - emersione lavoro irregolare - settori assistenza alla persona - DM 7 luglio 2020”
lavoro domestico di sostegno al bisogno familiare 156,00 euro FLD denominato “Contributo forfettario 156 euro - emersione lavoro irregolare - settore lavoro domestico e sostegno al bisogno familiare - DM 7 luglio 2020”

Sanatoria 2020, istruzioni sul calcolo del contributo dovuto per badanti, colf, braccianti

La circolare chiarisce che il calcolo del contributo forfettario dovuto per badanti, colf e braccianti stranieri non comunitari nell’ambito della sanatoria 2020 deve essere effettuato considerando il periodo compreso tra la data di decorrenza del rapporto irregolare dichiarata nella domanda di regolarizzazione e la data in cui è stata presentata la richiesta.

Si precisa, inoltre, che per determinare correttamente gli importi è necessario considerare che il contributo è dovuto per intero anche per le frazioni di mese.

I versamenti effettuati dai datori di lavoro non vengono restituiti in nessun caso, neanche se la procedura, per qualunque motivo, non va a buon fine: inammissibilità, archiviazione o rigetto della dichiarazione di emersione.

Anche sui tempi arrivano specifiche indicazioni: il contributo forfettario calcolato secondo le indicazioni fornite deve essere pagato prima della stipula del contratto di soggiorno.

Si tratta di un passaggio preliminare fondamentale, dal momento che lo Sportello Unico per l’Immigrazione quando convoca datore di lavoro e lavoratore per procedere verifica, infatti, l’importo del contributo versato.

Informazione Fiscale S.r.l. - P.I. / C.F.: 13886391005
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Velletri al n° 14/2018
Iscrizione ROC n. 31534/2018

Redazione e contatti | Informativa sulla Privacy

Preferenze privacy
Logo registrato

Questo sito contribuisce all'audience di Logo Evolution adv Network