Riscatto laurea, calcolo del costo con simulazione INPS

Anna Maria D’Andrea - Leggi e prassi

Quanto costa il riscatto della laurea? La risposta arriva dall'INPS, con il servizio di simulazione del calcolo dell'onere dovuto per la valorizzazione a fini pensionistici degli anni di studio universitario.

Riscatto laurea, calcolo del costo con simulazione INPS

Costo in chiaro per il riscatto della laurea: è il nuovo servizio di simulazione INPS ad agevolare i contribuenti nel calcolo dell’onere per la valorizzazione ai fini pensionistici degli anni di studio universitario.

La novità è stata illustrata con il messaggio n. 1609 del 19 aprile 2019, mediante il quale l’INPS ha fornito le istruzioni per l’utilizzo del simulatore predisposto anche tenendo conto delle novità introdotte in merito al calcolo del costo per il riscatto della laurea.

Il servizio, precedentemente fruibile esclusivamente per i dipendenti del settore privato, è stato esteso anche alla gestione dei dipendenti pubblici.

Inoltre, tenuto conto delle novità introdotte dalla legge 28 marzo 2019,
n. 26, a partire dalle domande di riscatto presentate dal 29 gennaio 2019, il servizio di simulazione considera anche il sistema di calcolo a condizioni agevolate, possibile esclusivamente nel caso in cui i periodi da riscattare si collochino nel sistema di calcolo contributivo (anni di studio successivi al 31 dicembre 1995).

Riscatto laurea, calcolo del costo con simulazione INPS

All’interno della sezione del sito INPS dedicata alla presentazione della domanda per il riscatto della laurea, è stata implementata la funzionalità che consente di effettuare la simulazione del calcolo del costo.

A spiegare come funziona il nuovo servizio è il messaggio INPS n. 1609 pubblicato il 19 aprile 2019. Sarà necessario accedere, tramite il portale Istituzionale, al seguente percorso:

“Prestazioni e Servizi” > “Tutti i servizi” > “Riscatto Laurea” > Simulazione calcolo”

Per poter simulare il costo del riscatto degli anni di studio universitario, sarà necessario essere dotati di PIN dispositivo INPS, di CNS o SPID.

Il servizio che fino a pochi giorni fa era utilizzabile esclusivamente dai dipendenti privati, è stato ora esteso anche agli iscritti alla Gestione pubblica.

Sarà quindi possibile simulare il calcolo del costo del riscatto della laurea per i periodi che si collocano nel sistema contributivo per ambedue le categorie di lavoratori dipendenti.

Per gli iscritti al Fondo pensioni lavoratori dipendenti e alle Gestioni speciali artigiani, commercianti, coltivatori diretti e coloni mezzadri la predetta funzione è stata estesa, mutuando le logiche già utilizzate nella procedura “Servizi Consulenziali”, ai periodi collocati nei sistemi retributivo e misto.

PDF - 85 Kb
INPS - messaggio numero 1609 del 19 aprile 2019
Simulazione del calcolo dell’onere di riscatto dei periodi di corsi di studio universitario sul portale Internet dell’Istituto

Simulazione calcolo costo riscatto della laurea: come fare

Accedendo al servizio disponibile sul sito dell’INPS, lo strumento di simulazione consentirà di effettuare il calcolo del costo per il riscatto della laurea in base ai dati inseriti e all’anno corrente.

L’importo ottenuto ha mera valenza orientativa, specifica l’INPS, e potrebbe discostarsi da quello effettivo che sarà comunicato con apposito provvedimento, a seguito della presentazione della domanda di riscatto.

Il costo per il riscatto della laurea è determinato in base alle norme che disciplinano la liquidazione della pensione con il sistema retributivo o con quello contributivo, tenuto conto della collocazione temporale dei periodi oggetto di riscatto.

Rientrano nel sistema di calcolo retributivo i periodi:

  • precedenti al 1° gennaio 1996;
  • fino al 31 dicembre 2011, se il richiedente abbia maturato 18 anni di anzianità contributiva al 31 dicembre 1995.

Si utilizza invece il sistema di calcolo contributivo per i seguenti periodi:

  • successivi al 31 dicembre 1995, se a tale data il richiedente non abbia maturato 18 anni di contribuzione;
  • successivi al 31 dicembre 2011, nei casi in cui il richiedente abbia maturato 18 anni di contribuzione al 31 dicembre 1995.

Dati necessari per il calcolo dell’onere di riscatto

Dopo aver selezionato la gestione previdenziale di riferimento, l’utente dovrà inserire nel servizio di simulazione i seguenti dati:

  • anno di iscrizione all’Università;
  • numero di rate in cui frazionare il pagamento;
  • periodo o periodi da riscattare “dal…al” afferenti lo stesso anno solare.

In riferimento alle gestioni previdenziali per cui è possibile effettuare la simulazione del calcolo dell’onere di riscatto laurea nel solo sistema contributivo, oltre ai dati menzionati, la procedura richiede all’utente di inserire la retribuzione degli ultimi 12 mesi.

Sarà necessario prestare particolare attenzione ai periodi da riscattare: qualora per il fondo di appartenenza è possibile fare soltanto il calcolo nel sistema contributivo (come per i dipendenti pubblici), indicando periodi collocati nel sistema retributivo la simulazione non verrà eseguita.

Questo sito contribuisce all'audience di Logo money.it