Richiesta di mutuo online, dal 15 gennaio nuovo servizio INPS per i dipendenti pubblici: le istruzioni

Giuseppe Guarasci - Leggi e prassi

Dal 15 gennaio 2023 i dipendenti pubblici iscritti alla Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali possono presentare una richiesta di mutuo online tramite il nuovo servizio attivo sul portale INPS: le istruzioni nel messaggio numero 247 del 13 gennaio 2023

Richiesta di mutuo online, dal 15 gennaio nuovo servizio INPS per i dipendenti pubblici: le istruzioni

Sul portale INPS prende forma un nuovo servizio per la richiesta del mutuo ipotecario da parte dei dipendenti pubblici iscritti alla Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali. Il canale web sarà attivo a partire dal 15 gennaio 2023.

Sarà questa la data a partire dalla quale si potrà presentare domanda di anno in anno. La scadenza, invece, è fissata al 15 dicembre.

Le istruzioni e i dettagli sulle novità per utenti interessati, dall’avvio della richiesta del mutuo online ai tutorial per procedere, sono contenuti nel messaggio INPS numero 247 del 13 gennaio 2023.

Richiesta di mutuo online, nuovo servizio INPS dal 15 gennaio: le istruzioni

Il nuovo servizio per la richiesta di concessione di un mutuo ipotecario da parte dei dipendenti pubblici iscritti alla Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali da almeno un anno sarà attivo dal 15 gennaio 2023 e sarà accessibile tramite le canoniche credenziali:

  • SPID almeno di II livello;
  • Carta di identità elettronica (CIE);
  • Carta Nazionale dei Servizi (CNS).

Digitare nella sezione “cerca” del portale istituzionale “richiedere la concessione di un mutuo ipotecario” è la strada per arrivare alle sezione dedicata, da cui è possibile selezionare la procedura relativa alla “Nuova domanda mutui ipotecari”.

Come sottolinea il messaggio INPS numero 247 del 13 gennaio 2023, la novità è stata introdotta per rendere operative le modifiche al Regolamento INPS per l’erogazione dei mutui ipotecari in vigore dal 1° gennaio 2023 e previste dalla deliberazione del Consiglio di Amministrazione n. 23 del 2 marzo 2022.

Il nuovo servizio per la richiesta online del mutuo è rivolto ai dipendenti pubblici iscritti alla Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali da almeno un anno che intendono accedere ai finanziamenti per le seguenti ragioni:

  • acquisto, costruzione o ampliamento della prima e unica casa di abitazione;
  • acquisto o costruzione di un box o posto auto destinato a diventare pertinenza della prima e unica casa di abitazione;
  • spese per l’iscrizione e la frequenza di corsi di studio per sé stessi o per i componenti del nucleo familiare;
  • chiusura un mutuo già contratto con una banca (cd. portabilità o surroga).

Al Fondo della Gestione Unitaria delle prestazioni creditizie e sociali sono obbligatoriamente iscritti tutti coloro che appartengono alla gestione ex INPDAP, la possibilità di iscrizione è stata poi estesa a dipendenti e pensionati di tutte le amministrazioni pubbliche e sono stati riaperti i termini per l’iscrizione volontaria dal 20 agosto 2021 al 20 febbraio 2022.

Inoltre, si legge sul portale INPS, “attualmente possono iscriversi volontariamente al Fondo coloro che dopo il 20 febbraio 2022 sono stati assunti o trasferiti presso enti pubblici non appartenenti alle gestioni ex INPDAP, entro 30 giorni dall’assunzione o dal trasferimento”.

Richiesta mutuo online sul portale INPS, come funziona il nuovo servizio attivo dal 15 gennaio 2023

La nuova modalità di richiesta di mutuo online attiva sul portale INPS dal 15 gennaio 2023 prevede le seguenti funzioni:

  • avvio diretto della domanda da parte del cittadino o della cittadina;
  • attivazione in parallelo dei controlli applicativi in real-time;
  • prosecuzione nell’iter di inserimento della domanda anche in caso di ritardi legati ai controlli automatici;
  • scrittura a sistema dell’esito dei controlli e sblocco della funzione di completamento della domanda;
  • completamento della domanda da parte del cittadino che attiva la funzione di protocollazione e di invio a istruttoria.

Con la novità introdotta, inoltre, gli interessati e le interessate possono consultare, dalla home page del servizio e in qualsiasi fase di compilazione della domanda, la sezione informativa relativa alla prestazione, i dettagli sulla privacy, i chiarimenti contenuti nelle FAQ, risposte a domande frequenti, il video tutorial e il manuale dedicato.

Dalla nuova area web dedicata alla richiesta di mutuo online sarà inoltre possibile accedere al riepilogo dei campi compilati e si potrà procedere in qualsiasi momento alla simulazione del piano di ammortamento tramite la funzione dedicata.

Le notifiche all’interno della propria area riservata permetteranno, inoltre, di seguire passo dopo passo l’iter istruttorio della domanda di mutuo presentata.

Tutti i dettagli sul servizio online per la richiesta di mutuo nel testo integrale del messaggio del 13 gennaio 2023.

INPS - Messaggio numero 247 del 13 gennaio 2023
Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR). Rilascio del nuovo servizio di domanda per l’erogazione dei mutui ipotecari agli iscritti alla Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali

Informazione Fiscale S.r.l. - P.I. / C.F.: 13886391005
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Velletri al n° 14/2018
Iscrizione ROC n. 31534/2018

Redazione e contatti | Informativa sulla Privacy

Preferenze privacy
Logo registrato

Questo sito contribuisce all'audience di Logo Evolution adv Network