Registrazione Cliclavoro, dal 6 novembre non è più possibile richiedere le credenziali

Alessio Mauro - Leggi e prassi

Registrazione Cliclavoro, dal 6 novembre non è più possibile richiedere le credenziali in previsione delle nuove modalità di accesso con SPID, CIE ed eIDAS. Dal 12 al 14 novembre manutenzione sul portale Servizi Lavoro: le istruzioni per trasmettere le dimissioni online anche nei giorni di stop nella notizia pubblicata il 4 novembre 2020.

Registrazione Cliclavoro, dal 6 novembre non è più possibile richiedere le credenziali

Dal 6 novembre 2020 non sarà più possibile effettuare nuove registrazioni al portale Cliclavoro, chi già possiede le credenziali potrà usarle fino alla data dell’11 novembre.

A comunicare le scadenze è il Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali in previsione del debutto delle nuove modalità di accesso con SPID, CIE ed eIDAS.

Altro avviso importante riguarda lo stop, dal 12 al 14 novembre, per il portale Servizi Lavoro: durante le due giornata di intervento sulla piattaforma sarà comunque possibile procedere con le dimissioni online.

Registrazione Cliclavoro, dal 6 novembre non è più possibile richiedere le credenziali

Come doveva già accadere lo scorso marzo, SPID prenderà il posto delle credenziali Cliclavoro a partire dal 15 novembre 2020.

Per questo motivo da domani, 6 novembre 2020, non sarà più possibile registrarsi al portale e ottenere nome utente e password per navigare all’interno dei servizi.

Ancora qualche giorno a disposizione per accedere alla piattaforma sarà concesso a coloro che già hanno un account attivo: 11 novembre 2020, ultimo giorno di navigazione.

SPID sarà la chiave d’accesso al portale Servizi Lavoro. L’Identità Digitale è il passpartout per accedere ad agevolazioni e comunicare con la Pubblica Amministrazione via web.

Per richiederla è necessario rivolgersi a uno dei diversi gestori accreditati e avere a disposizione il materiale necessario per procedere con l’attivazione, di solito:

  • un indirizzo e mail;
  • il numero di telefono cellulare;
  • documento di identità valido (uno tra: carta di identità, passaporto, patente, permesso di soggiorno);
  • tessera sanitaria con il codice fiscale.

Registrazione Cliclavoro bloccata, il passaggio a SPID dei portali Lavoro

Ma nella tabella di marcia dettata dal Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali, con la notizia del 4 novembre 2020, ci sono anche due giorni di manutenzione di cui tener conto:

“Inoltre, si informa che per consentire le attività tecniche necessarie ad attivare le nuove modalità di accesso, SPID, CIE ed eIDAS, dal 12 al 14 novembre il portale Servizi Lavoro non sarà accessibile per la navigazione e, conseguentemente, anche tutti servizi digitali accessibili al suo interno non saranno disponibili”.

Chiusura delle registrazioni su Cliclavoro 6 novembre 2020
Ultimo accesso tramite credenziali Cliclavoro 11 novembre 2020
Manutenzione Servizi Lavoro Dal 12 al 14 novembre 2020
Passaggio a SPID 15 novembre 2020

Nelle due giornate di stop a causa della manutenzione sarà comunque possibile inviare le dimissioni online:

  • i lavoratori potranno utilizzare l’app mobile;
  • i soggetti abilitati dovranno seguire la procedura indicata dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali:

In conclusione, il Ministero specifica:

“Si ricorda che il mancato invio al datore di lavoro comporterà la mancata accettazione da parte del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali delle dimissioni volontarie/risoluzione consensuale/revoca espresse dal lavoratore”.​

Informazione Fiscale S.r.l. - P.I. / C.F.: 13886391005
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Velletri al n° 14/2018
Iscrizione ROC n. 31534/2018

Redazione e contatti | Informativa sulla Privacy

Preferenze privacy
Logo registrato

Questo sito contribuisce all'audience di Logo Evolution adv Network