Quattordicesima pensionati 2020: quando arriva? Requisiti, calcolo e importi

Alessio Mauro - Pensioni

Quattordicesima pensionati 2020: quando arriva? Guida a requisiti, calcolo e data di pagamento della pensione che, entro determinati limiti di reddito, sarà di importo più alto.

Quattordicesima pensionati 2020: quando arriva? Requisiti, calcolo e importi

Quattordicesima pensionati 2020: a chi spetta e quando arriva? La pensione del mese di luglio sarà di importo più alto, ma non per tutti.

Soltanto i pensionati che rispettano determinati limiti di reddito hanno diritto alla quattordicesima, che viene pagata insieme al cedolino della pensione. La data prevista è il 1° luglio 2020, sia per chi ha l’accredito in Posta che per chi riscuote la pensione in banca.

Quali sono i pensionati che hanno diritto alla quattordicesima nel 2020 e qual è l’importo e la data di pagamento?

La quattordicesima mensilità sarà pagata dall’INPS sulle pensioni che non superano i limiti di reddito fissati annualmente. Sono proprio i requisiti reddituali inoltre l’elemento fondamentale per calcolare l’importo della mensilità aggiuntiva erogata sul cedolino della pensione.

La quattordicesima pensionati 2020 è erogata come di consueto secondo specifiche regole di calcolo su importi e requisiti, sia di età che di reddito.

Scendiamo quindi al dunque e vediamo quali pensionati hanno diritto alla quattordicesima nel 2020.

Quattordicesima pensioni 2020: chi ne ha diritto?

La quattordicesima 2020 è riconosciuta ai pensionati che rispettano i seguenti requisiti:

  • almeno 64 anni di età;
  • reddito complessivo individuale fino a un massimo di 2 volte il trattamento minimo annuo del Fondo pensioni lavoratori dipendenti, ovvero fino a 13.391,82 euro nel 2020.

Avranno quindi diritto all’erogazione della quattordicesima mensilità insieme alla rata di pensione tutti i pensionati appartenenti ad una delle gestioni dell’AGO o sostitutive, esclusive ed esonerative. Si tratta, in sintesi, di chi percepisce una pensione di anzianità, vecchiaia, invalidità o anticipata ma anche di chi è titolare di pensione di reversibilità.

Quattordicesima pensionati 2020: importo e limiti di reddito

Anche nel 2020 restano in vigore le novità introdotte dal 2017 in merito agli importi della quattordicesima per i pensionati, modifiche che vanno ad incidere anche sulle modalità di calcolo dell’assegno.

Per capire quanto ciascun pensionato prenderà come quattordicesima bisogna utilizzare i seguenti parametri:

  • reddito;
  • anni di contributi;
  • tipologia di pensionato (autonomo o dipendente).

Tra i requisiti da rispettare per aver diritto alla quattordicesima per l’anno 2020 i pensionati dovranno innanzitutto verificare quelli relativi al reddito.

Per l’anno 2020 devono essere quindi valutati i seguenti redditi:

  • nel caso di prima concessione della quattordicesima, tutti i redditi posseduti dal soggetto nell’anno 2020 (rientrano in tale casistica tutti coloro che negli anni precedenti non abbiano percepito la somma aggiuntiva);
  • nel caso di concessione successiva alla prima dovranno invece essere considerati i redditi per prestazioni per le quali sussiste l’obbligo di comunicazione al Casellario centrale dei pensionati di cui al decreto del Presidente della Repubblica 31 dicembre 1971, n. 1388, e successive modificazioni e integrazioni, conseguiti nel 2020 e i redditi diversi da quelli di cui al punto precedente, conseguiti nel 2019.

Gli importi della quattordicesima e la somma aggiuntiva prevista saranno erogati tenuto conto se il reddito complessivo del pensionato è compreso entro 1,5 volte il trattamento minimo oppure tra 1,5 e 2 volte.

Ecco gli importi della quattordicesima sulle pensioni nel 2020:

  • Quattordicesima pensioni redditi fino a 10.043 euro
Anni di Contributi Importo
Fino a 15 (18 per lavoratori autonomi) 437 euro
Da 15 a 25 (da 18 a 28 per lavoratori autonomi) 546 euro
Oltre 25 (28 per lavoratori autonomi) 655 euro
  • Quattordicesima pensioni redditi da 10.043 a 13.391,82 euro
Anni di Contributi Importo
Fino a 15 (18 per lavoratori autonomi) 336 euro
Da 15 a 25 (da 18 a 28 per lavoratori autonomi) 420 euro
Oltre 25 (28 per lavoratori autonomi) 504 euro

Quattordicesima 2020: i pensionati devono fare domanda all’INPS?

Come abbiamo ricordato precedentemente chi percepisce la pensione non deve fare una richiesta per avere la quattordicesima: non si presenta domanda ma il pagamento è effettuato d’ufficio dall’INPS per i pensionati di tutte le gestioni sulla base dei redditi degli anni precedenti.

La quattordicesima viene riconosciuta in via provvisoria in presenza delle condizioni prescritte dalla legge, e viene successivamente verificata sulla base dei redditi consuntivi non appena disponibili.

Quando arriva la quattordicesima 2020 per i pensionati

La quattordicesima per i pensionati sarà erogata insieme alla pensione di luglio 2020.

La data di accredito è fissata al 1° luglio, ed attualmente l’INPS non ha comunicato modifiche.

Si ricorda che negli scorsi mesi, a causa dell’emergenza da Covid-19, le pensioni venivano pagate secondo un calendario differente rispetto a quello ordinario, in diverse giornate ed in anticipo.

Salvo novità, il pagamento delle pensioni tornerà alla normalità a partire dal prossimo mese. Quindi, la pensione di luglio insieme alla quattordicesima 2020 sarà accreditata il giorno 1, sia in Posta che presso le banche.

Si ricorda che esclusivamente per i pensionati che perfezionano i requisiti entro il 31 luglio dell’anno di riferimento la prestazione viene liquidata sulla rata pensionistica di luglio.

Invece, per coloro che perfezionano il requisito anagrafico richiesto dal 1° agosto in poi, la corresponsione è effettuata con una successiva elaborazione sulla rata di dicembre dell’anno di riferimento.

I pensionati saranno inoltre informati del pagamento della quattordicesima nell’apposita voce sul cedolino del mese di luglio 2020.

Questo sito contribuisce all'audience di Evolution ADV Network Logo Evolution adv