Pratica forense INPS 2022, al via le domande: istruzioni e requisiti

Francesco Rodorigo - Avvocati

L'INPS ha pubblicato l'avviso per lo svolgimento della pratica forense presso l'avvocatura dell'Istituto. Le domande si possono presentare a partire dall'11 aprile 2022 fino all'11 maggio; è necessario essere in possesso di specifici requisiti e seguire le istruzioni per l'invio telematico.

Pratica forense INPS 2022, al via le domande: istruzioni e requisiti

Pratica forense INPS 2022: da oggi, 11 aprile, sono aperti i termini di presentazione delle domande per lo svolgimento della pratica presso l’avvocatura dell’Istituto.

I richiedenti avranno a disposizione un mese di tempo per trasmettere telematicamente le istanze, la scadenza, infatti, è fissata all’11 maggio 2022. Lo chiarisce l’INPS nel comunicato stampa dell’8 aprile 2022.

Nel comunicato sono indicate le istruzioni per la presentazione della domanda e i requisiti da rispettare per accedere alla selezione.

I bandi territoriali sono pubblicati sul sito istituzionale ed esposti presso le Direzioni regionali, le Direzioni di Coordinamento Metropolitano ed i Consigli degli ordini degli avvocati territorialmente competenti.

Pratica forense INPS 2022: al via le domande, istruzioni e requisiti

L’INPS annuncia tramite il comunicato stampa dell’8 aprile 2022 i termini di apertura per la presentazione delle domande relative allo svolgimento della pratica forense presso l’avvocatura centrale e le avvocature territoriali dell’Istituto.

Gli aspiranti praticanti avvocati possono inviare le istanze a partire dalle ore 12.00 dell’11 aprile 2022 e fino alla scadenza delle ore 14.00 dell’11 maggio 2022. Le richieste vanno trasmesse esclusivamente in modalità telematica.

Per poter svolgere la pratica presso l’INPS è necessario rispettare le seguenti condizioni:

  • essere cittadini italiani, di uno Stato membro dell’Unione Europea oppure cittadino di uno Stato extra-UE in possesso dei titoli previsti dall’art. 17, comma 2 della Legge 247/2012;
  • essere in possesso dei requisiti richiesti per l’iscrizione nel registro dei praticanti avvocati del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati presso il Tribunale del territorio in cui si trova l’Ufficio legale dell’INPS indicato nella domanda;
  • anzianità di iscrizione non superiore a due mesi nel caso in cui il richiedente sia già iscritto nel registro speciale dei praticanti presso il Consiglio dell’Ordine.

I bandi territoriali sono pubblicati sul sito dell’INPS ed esposti presso le Direzioni regionali, le Direzioni di Coordinamento Metropolitano ed i Consigli degli ordini degli avvocati territorialmente competenti.

Le sedi disponibili sono le seguenti:

  • Abruzzo
  • Calabria
  • Campania
  • DCM - Milano
  • DCM - Napoli
  • DCM - Roma
  • Emilia Romagna
  • Friuli Venezia Giulia
  • Lazio
  • Liguria
  • Lombardia
  • Molise
  • Piemonte
  • Puglia
  • Sicilia
  • Toscana
  • Trentino Alto Adige Bolzano - tedesco
  • Trentino Alto Adige Bolzano - italiano
  • Trentino Alto Adige Trento
  • Umbria
  • Veneto

L’istanza di ammissione alla pratica forense dovrà essere presentata per uno soltanto degli Uffici Legali inclusi nei bandi.

Pratica forense INPS 2022: modalità di presentazione delle domande

Le domande per lo svolgimento della pratica forense presso l’INPS vanno inviate a partire dall’11 aprile 2022.

Gli aspiranti praticanti avvocati devono trasmettere le istanze esclusivamente in modalità telematica utilizzando l’apposito servizio messo a disposizione dall’Istituto, reperibile nella categoria “Avvisi” alla sezione “Pratica forense presso l’avvocatura dell’INPS” del sito.

Per inviare la richiesta è necessario accedere al sito con le proprie credenziali di identità digitale:

  • SPID;
  • CIE;
  • CNS.

Le richieste che non saranno presentate attraverso queste modalità non verranno prese in considerazione.

Il modulo relativo al Trentino Alto Adige fa eccezione, in quanto le domande dovranno essere inviate tramite PEC oppure tramite raccomandata con avviso di ricevimento alla “Direzione Regionale INPS Trentino - Alto Adige”. In alternativa possono essere consegnate a mano sempre nel rispetto dei termini indicati.

Infine, alle domande dovrà essere allegato un curriculum vitae in formato europeo in pdf.

Una commissione dedicata, istituita presso ogni direzione regionale e di coordinamento metropolitano, valuterà le candidature sulla base dei criteri indicati negli avvisi e formerà le graduatorie di ammissione. Le liste degli ammessi saranno pubblicate sul sito dell’INPS nella sezione “Avvisi, bandi e fatturazione”.

Informazione Fiscale S.r.l. - P.I. / C.F.: 13886391005
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Velletri al n° 14/2018
Iscrizione ROC n. 31534/2018

Redazione e contatti | Informativa sulla Privacy

Preferenze privacy
Logo registrato

Questo sito contribuisce all'audience di Logo Evolution adv Network