Pensioni di invalidità, come presentare domanda all’INPS per l’incremento al milione

Giuseppe Guarasci - Leggi e prassi

Pensioni di invalidità, come presentare domanda per l'incremento al milione: le istruzioni per i titolari delle prestazione dai 18 ai 60 anni a cui non è riconosciuto in automatico. Dopo che il Decreto Agosto ha sbloccato l'aumento, l'Istituto indica come procedere per inviare la richiesta con il messaggio numero 3647 del 9 ottobre 2020.

Pensioni di invalidità, come presentare domanda all'INPS per l'incremento al milione

Pensioni di invalidità, l’incremento al milione spetta anche agli invalidi civili dai 18 ai 60 anni: con il messaggio numero 3647 del 9 ottobre 2020, l’INPS fornisce le istruzioni su come presentare domanda per tutti coloro che non ricevono in automatico l’aumento. Scadenza 30 ottobre per beneficiarne con decorrenza da agosto.

Il DL numero 104 del 2020 ha sbloccato la possibilità di beneficiare dell’aumento anche per tutti coloro che sono maggiorenni ma che hanno meno di 60 anni: il beneficio spetta agli invalidi civili totali o sordi o ciechi civili assoluti titolari di pensione o che siano titolari di pensione di inabilità prevista dall’articolo 2 della legge 12 giugno 1984, n. 222.

Per determinare a chi spetta l’aumento della pensione riconosciuta dall’INPS, resta necessario rispettare il requisito di reddito, individuale e coniugale.

Invalidi civili totali, ciechi civili assoluti e sordi che hanno diritto all’aumento della pensione di invalidità ricevono in automatico l’aumento della pensione, che passa da 286,81 euro a 651,51 euro, a partire dal 20 luglio.

I titolari di trattamenti previdenziali ai sensi della legge 222/1984 per ottenere il beneficio dovranno invece presentare una specifica domanda.

Con la comunicazione del 9 ottobre, l’INPS fornisce indicazioni a chi è già titolare di una pensione di invalidità nell’ambito della legge n. 222 del 1984 ma anche a tutti coloro che hanno una domanda in corso di definizione e a tutti quelli che presenteranno la richiesta.

Pensioni di invalidità, come presentare domanda all’INPS per l’incremento al milione

Coloro che hanno i requisiti per presentare domanda possono procedere in autonomia o rivolgersi agli intermediari abilitati. In ogni caso, la domanda deve essere inoltrata tramite il portale INPS, utilizzando i servizi online dopo aver effettuato l’accesso con le proprie credenziali.

I titolari di pensione di inabilità possono procedere dalla sezione “Domanda Pensione, Ricostituzione, Ratei, ECOCERT, APE Sociale e Beneficio precoci”.

In tabella i riferimenti della tipologia di prodotto da selezionare.

Gruppo RICOSTITUZIONI/SUPPLEMENTI
Prodotto REDDITUALE
Tipo MAGGIORAZIONE SOCIALE

Il messaggio INPS numero 3647 del 9 ottobre 2020 specifica:

“Per i titolari di pensione di inabilità di cui alla legge n. 222 del 1984 che presentino la domanda di beneficio entro il 30 ottobre 2020, verrà riconosciuta la decorrenza dal 1° agosto 2020, a seguito di espressa richiesta.

In tal senso deve intendersi rettificato il termine di presentazione della domanda fissato al 9 ottobre 2020 dalla circolare n. 107/2020”.

In questo caso, infatti, nel campo Note della domanda è necessario indicare:“Richiedo il riconoscimento della maggiorazione con decorrenza dal 1° Agosto 2020”.

Per i soggetti titolari sia di prestazione di inabilità ai sensi della legge n. 222 del 1984, che di prestazioni erogate agli invalidi civili totali, ciechi assoluti e sordi, la ricostituzione deve essere effettuata solo dopo il completamento delle lavorazioni centralizzate a favore degli invalidi civili.

Pensioni di invalidità, come presentare domanda all’INPS per l’incremento al milione

La comunicazione INPS fornisce le istruzioni da seguire anche per tutti coloro che hanno intenzione di presentare domanda di pensione di inabilità ai sensi della legge n. 222 del 1984 e che, quindi, possono anche richiedere la maggiorazione ed il relativo incremento.

Per procedere è necessario, selezionare l’opzione “CHIEDO: l’aumento della pensione, oltre il trattamento minimo, per persone disagiate (incremento al ’milione’ Legge 448/2001, art. 38) o maggiorazioni sociali” sul pannello DICHIARAZIONI, RICHIESTE AGGIUNTIVE, RICHIESTE PRESTAZIONI ACCESSORIE.

E ancora, istruzioni diverse sono previste negli altri due casi possibili:

  • assicurati che hanno in corso di definizione una domanda di pensione di inabilità ai sensi della legge n. 222 del 1984;
  • assicurati che hanno pendente il ricorso finalizzato all’accoglimento della domanda, per la quale non sia stata formulata la richiesta aggiuntiva delle maggiorazioni e dell’incremento al milione.

La richiesta per beneficiare del cosiddetto incremento al milione può essere inoltrata accedendo alla domanda dalla propria area personale e allegando il modello AP11 prestazioni accessoria entro la scadenza del 30 ottobre 2020, che sostituisce quella prevista del 9 ottobre, per vedersi riconosciuti la maggiorazione sociale e l’incremento a partire dal 1° Agosto 2020.

Tutti i dettagli nel messaggio INPS numero 3647 del 09 ottobre 2020.

INPS - Messaggio numero 3647 del 9 ottobre 2020
Riconoscimento del c.d. “incremento al milione” dal compimento del diciottesimo anno di età nei confronti dei soggetti titolari di pensione di inabilità di cui all’articolo 2 della legge 12 giugno 1984, n. 222. Articolo 38, comma 4, della legge 28 dicembre 2001, n. 448, come modificato dall’articolo 15 del decreto-legge 14 agosto 2020, n. 104. Sentenza della Corte Costituzionale n. 152 del 23 giugno 2020. Presentazione istanze telematiche e precisazioni.

Informazione Fiscale S.r.l. - P.I. / C.F.: 13886391005
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Velletri al n° 14/2018
Iscrizione ROC n. 31534/2018

Redazione e contatti | Informativa sulla Privacy

Preferenze privacy
Logo registrato

Questo sito contribuisce all'audience di Logo Evolution adv Network