Navigator, ANPAL pubblica la graduatoria aggiornata, ma la Campania resta ferma

Rosy D’Elia - Leggi e prassi

Navigator, l'ANPAL pubblica la graduatoria aggiornata con i risultati dello scorrimento nelle varie Regioni. Ma il sistema messo in piedi dal reddito di cittadinanza resta più debole proprio dove ce n'è più bisogno: le figure professionali selezionate in Campania sono ancora senza contratto.

Navigator, ANPAL pubblica la graduatoria aggiornata, ma la Campania resta ferma

Navigator, l’ANPAL pubblica la graduatoria aggiornata con i risultati dello scorrimento nelle varie Regioni. Ma il sistema messo in piedi dal reddito di cittadinanza resta più debole proprio dove ce n’è più bisogno: le figure professionali in Campania, territorio che detiene il primato per numero di domande accolte fino a settembre 2019, sono ancora senza contratto.

La macchina organizzativa che vede i selezionati lavorare al fianco dei Centri per l’Impiego, per una formazione on the job, ha preso il via a inizio settembre: secondo i dati diffusi dall’Agenzia Nazionale Politiche Attive del Lavoro, i navigator di tutta Italia accompagneranno in media 236 cittadini verso il reinserimento lavorativo, con i picchi più alti proprio nelle regioni del Sud.

Navigator, la graduatoria aggiornata sul sito ANPAL

Per affrontare la sfida occupazionale da Gorizia a Messina, sono 2.980 le nuove figure professionali individuate con la selezione che si è tenuta dal 18 al 20 giugno 2019.

A distanza di circa quattro mesi, con la notizia del 14 ottobre 2019 l’Agenzia ha diffuso la graduatoria aggiornata degli idonei.

Gli elenchi, modificati per effetto dello scorrimento, sono disponibili all’indirizzo selezionenavigator.anpalservizi.it.

Nel testo si legge:

“Le nuove liste sono al netto di coloro che – sulla base dello scorrimento delle graduatorie – vanno a sostituire i posti lasciati vacanti nelle varie province dai precedenti vincitori”.

Dai nuovi elenchi sono stati cancellati i nominativi idonei che, ai primi posti nelle liste delle varie province, hanno coperto i posti lasciati liberi dai precedenti vincitori.

L’ANPAL ha gestito la selezione ed è l’ente con cui i navigator hanno firmato un contratto di collaborazione coordinata e continuativa che durerà fino al 30 aprile 2021. Il compenso lordo annuo previsto ammonta a 27.338,76 euro, a cui si aggiungono circa euro 300,00 euro lordi di rimborso forfettario.

Navigator, aggiornata la graduatoria, ma la Campania resta ancora bloccata

Ma se nel resto d’Italia c’è qualcuno che ha rinunciato all’incarico, in Campania i 471 navigator selezionati aspettano ancora di poter ricoprire il ruolo che gli spetta.

Dal concorso, dal momento in cui sono stati pubblicati i risultati tutto è fermo: la Regione ha deciso di non stipulare la convenzione con ANPAL per evitare di affollare i Centri per l’Impiego con nuovi precari.

Il risultato? I selezionati non hanno ancora firmato nessun contratto e il meccanismo, nel territorio che richiede più energie, resta fermo da mesi.

I navigator sono rimasti bloccati nel braccio di ferro tra le due istituzioni che non accennano a fare un passo indietro per superare lo stallo. E nelle scorse settimane si sono palleggiati la responsabilità della situazione a colpi di comunicati stampa.

Un segnale di apertura si è avuto da parte del governatore della Campania solo il 7 ottobre, in occasione dell’incontro con il ministro per il Sud e la Coesione Territoriale Giuseppe Provenzano nella sede di Palazzo Santa Lucia.

Vincenzo De Luca ha annunciato la volontà di sollecitare l’ANPAL perché proceda direttamente alla contrattualizzazione di “queste centinaia di consulenti, non di assunti”, ha sottolineato rimarcando il suo disappunto sulle modalità di reclutamento.

Nel frattempo la macchina della ricerca del lavoro resta bloccata per gli oltre 178.370 beneficiari campani che hanno il diritto e il dovere di partecipare a un percorso di reinserimento professionale e per i 471 navigator che hanno il diritto di firmare il loro contratto.

Questo sito contribuisce all'audience di Logo money.it