Lavoratori distaccati, documento portatile A1: le istruzioni INPS per la domanda online

Tommaso Gavi - Leggi e prassi

La domanda per ottenere il documento portatile A1 deve essere presentata dai lavoratori distaccati o dai datori di lavoro. L'INPS fornisce le istruzioni per presentare domanda online, unica modalità possibile a partire dal 1° aprile 2023

Lavoratori distaccati, documento portatile A1: le istruzioni INPS per la domanda online

Chi sono i lavoratori distaccati che devono presentare domanda tramite documento portatile A1 e come fare online?

Le istruzioni sono fornite dall’INPS con la circolare numero 136 del 23 dicembre 2022.

Il documento di prassi riepiloga i soggetti chiamati a presentare l’istanza e eventuali soggetti che sono chiamati a svolgere la procedura online in loro vece.

La modalità telematica sarà obbligatoria a partire dal 1° aprile 2022, a conclusione del periodo transitorio.

Lavoratori distaccati, le istruzioni INPS per la domanda online per ottenere il documento portatile A1

L’attivazione della modalità telematica di presentazione delle domande per il rilascio del certificato di legislazione applicabile, ovvero il documento portatile A1 è stata comunicata con la circolare 86 dell’11 giugno 2019.

Tale modalità sarà l’unica possibile a partire dal 1° aprile 2023, a conclusione del periodo transitorio.

Prima di tale data le istanze potranno essere presentate anche in modalità cartacea mentre successivamente:

“le Strutture territoriali provvederanno ad accettare le eventuali domande cartacee solo qualora non sia oggettivamente possibile procedere con la trasmissione telematica, a causa di eventi connessi al malfunzionamento dei sistemi informatici.”

Con la circolare numero 136 del 23 dicembre 2022 l’INPS fornisce le istruzioni sui soggetti tenuti alla presentazione delle istanze e sulla corretta procedura da svolgere attraverso l’apposito servizio online.

INPS - Circolare numero 136 del 23 dicembre 2022
Regolamentazione comunitaria. Telematizzazione delle domande di rilascio del certificato di legislazione applicabile (documento portatile A1) presentate dal lavoratore. Nuove modalità di presentazione delle richieste riguardanti il lavoratore domestico e il dipendente pubblico.

Devono presentare la domanda:

  • lavoratori autonomi distaccati;
  • lavoratori autonomi che esercitano un’attività in più Stati;
  • lavoratori che esercitano abitualmente un’attività subordinata e un’attività lavorativa autonoma in più Stati membri;
  • dipendenti pubblici che svolgono attività di lavoro subordinato e/o autonomo in più Stati membri;
  • lavoratori subordinati che esercitano un’attività in più Stati membri;
  • personale di volo e di cabina;
  • dipendenti pubblici;
  • lavoratori subordinati distaccati.

A seconda della categoria di lavoratori di appartenenza sono diversi i soggetti chiamati a presentare la documentazione.

Per il personale di cabina di volo si deve considerare se il lavoratore abbia una o più basi di servizio in diversi Stati membri.

Nel primo caso la richiesta può essere presentata dal lavoratore o dal proprio datore di lavoro, nel secondo caso deve provvedere alla presentazione della domanda il lavoratore stesso.

Nel caso di dipendente pubblico è il datore di lavoro a doversi occupare dell’adempimento.

Diversa è l’ipotesi di lavoratore domestico: in questo caso il datore di lavoro deve utilizzare il modulo “Lavoratore subordinato distaccato (art. 12, par. 1, del reg. (CE) n. 883/2004)”.

Nel caso di proroga lo stesso dovrà utilizzare il modello “Accordo in deroga per distacco lavoratore dipendente”.

Infine, i lavoratori che esercitano attività subordinata in due o più Stati membri dovranno presentare direttamente la domanda. Nel caso di un solo datore di lavoro, lo stesso può occuparsi dell’adempimento con una delega che contenga il documenti di identità.

Lavoratori distaccati: come presentare domanda online

Per presentare la domanda si può utilizzare l’apposito servizio INPS.

Per prima cosa i soggetti dovranno accedere al sito istituzionale e poi seguire il percorso indicato:

  • prestazioni e servizi;
  • prestazioni;
  • procedura telematica per il rilascio del documento portatile A1.

Le istruzioni per presentare la domanda sono riportate nell’apposito manuale. I soggetti possono anche consultare la “Guida pratica: la legislazione applicabile nell’Unione europea (UE), nello Spazio economico europeo (SEE) e in Svizzera”.

Nel caso in cui il lavoratore debba presentare la domanda, per se stesso, potrà accedere tramite le credenziali:

In alternativa potrà affidarsi al patronato e, attraverso le credenziali indicate, potrà comunque tenere sotto controllo lo stato di definizione della pratica.

Dopo l’accesso all’apposito servizio si dovrà scegliere “nuova richiesta”, scegliendo tra le tipologie presenti.

Successivamente si potrà compilare l’apposito modulo e inviarlo.

In alternativa si può decidere di affidarsi al Contact center multicanale, contattando telefonicamente:

  • il numero 803.164, da rete fissa;
  • 06164164, da cellulare.

Un riepilogo sui soggetti che possono presentare l’istanza è all’interno dell’allegato 1 alla circolare.

INPS - Allegato 1 alla circolare numero 136 del 23 dicembre 2022
Soggetti delegati alla presentazione delle domande di rilascio del modello A1.

Informazione Fiscale S.r.l. - P.I. / C.F.: 13886391005
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Velletri al n° 14/2018
Iscrizione ROC n. 31534/2018

Redazione e contatti | Informativa sulla Privacy

Preferenze privacy
Logo registrato

Questo sito contribuisce all'audience di Logo Evolution adv Network