Gestione artigiani e commercianti 2018: online gli F24 per il versamento dei contributi INPS

Alessio Mauro - Leggi e prassi

Gestione artigiani e commercianti: emissione degli F24 di ottobre per il versamento dei contributi 2018. A comunicarlo il messaggio INPS n. 3754.

Gestione artigiani e commercianti 2018: online gli F24 per il versamento dei contributi INPS

Gestione artigiani e commercianti: con il messaggio INPS n. 3754 dell’11 ottobre 2018 è stata comunicata l’emissione degli F24 per il versamento dei contributi dei soggetti iscritti nel 2018 e per eventuali periodi precedenti non già interessati da imposizione contributiva.

Le regole per il versamento dei contributi di artigiani e commercianti iscritti all’apposita gestione INPS sono state stabilite dalla circolare n. 27 del 12 febbraio 2018, nella quale sono contenuti importi e scadenze per il versamento tramite modello F24.

I modelli F24 dei contributi dovuti per l’anno d’imposta 2018 sono disponibili all’interno del cassetto previdenziale per artigiani e commercianti al quale sarà possibile accedere utilizzando il PIN del soggetto titolare di posizione contributiva o dell’intermediario delegato.

Gestione artigiani e commercianti: online gli F24 per i contributi di ottobre 2018

Con il messaggio n. 3754 dell’11 ottobre 2018 l’INPS comunica che è stata ultimata una nuova elaborazione dell’imposizione contributiva per tutti i soggetti iscritti alla Gestione in oggetto per l’anno 2018 e per eventuali periodi precedenti non già interessati da imposizione contributiva.

A tal fine sono stati predisposti e pubblicati online i modelli F24 necessari per il versamento della contribuzione dovuta, secondo le disposizioni previste dalla circolare n. 27/2018.

I modelli F24 per il versamento dei contributi INPS dovuti dagli iscritti alla Gestione artigiani e commercianti sono disponibili in versione precompilata nel “Cassetto Previdenziale per Artigiani e Commercianti” alla sezione “Posizione assicurativa” > “Dati del modello F24”, dove sarà possibile consultare anche il prospetto di sintesi degli importi dovuti con le relative scadenze e causali di pagamento.

È previsto, inoltre, l’invio di e-mail di Alert ai titolari di posizione assicurativa, ovvero ai loro intermediari delegati, per i quali l’Istituto è in possesso di recapito di posta elettronica.

Per accedere al “Cassetto Previdenziale per Artigiani e Commercianti” bisognerà utilizzare il PIN del soggetto titolare di posizione contributiva ovvero di un suo intermediario in possesso di delega in corso di validità.

Si allega di seguito il messaggio INPS n. 3754:

PDF - 85.2 Kb
INPS - messaggio numero 3754 dell’11-10-2018
Gestione Artigiani e Commercianti. Imposizione contributiva, emissione in corso anno d’imposta 2018. Elaborazione di ottobre 2018

Contributi INPS artigiani e commercianti 2018: scadenze e regole versamento F24

Per il versamento dei contributi INPS dovuti dagli iscritti alla Gestione speciale per artigiani e commercianti bisogna far riferimento alle regole e alle scadenze indicate nella circolare n. 27/2018.

L’aliquota dei contributi Inps per i lavoratori artigiani e commercianti è fissata al 24% a partire dal 2018 per effetto di quanto previsto dall’art. 24, comma 22 del D.L. n. 201/2011.

Anche per l’anno 2018 la circolare Inps chiarisce che continua ad applicarsi la riduzione del 50% dei contributi Inps dovuti dagli artigiani e dagli esercenti attività commerciali di età maggiore ai 65 anni e già pensionati presso le gestioni dell’Istituto.

Per gli iscritti alla gestione degli esercenti attività commerciali, all’aliquota ridotta dovrà essere sommato lo 0,09%, a titolo di aliquota aggiuntiva istituita ai fini dell’indennizzo per la cessazione definitiva dell’attività commerciale, obbligo prorogato fino al 31 dicembre 2018.

All’importo dei contributi Inps artigiani e commercianti sommano il contributo per le prestazioni di maternità, pari a 0,62 euro mensili.

Le scadenze per il pagamento degli F24 relativi ai contributi dovuti sul minimale, pari a 15.710 euro per l’anno 2018, sono le seguenti:

  • 16 maggio 2018,
  • 21 agosto 2018,
  • 16 novembre 2018,
  • 18 febbraio 2019.

Per i contributi sulla quota eccedente il minimale, invece, le scadenze per il versamento sono le stesse previste per il pagamento dell’Irpef a titolo di saldo 2017, primo acconto 2018 e secondo acconto 2018.