Fondo PMI creative: domande per contributi a fondo perduto e finanziamenti dal 20 giugno

Rosy D’Elia - Leggi e prassi

Fondo PMI creative: per l'accesso a contributi a fondo perduto e finanziamenti compilazione delle domande dal 20 giugno. Invio dal 5 luglio 2022. Tempi e istruzioni per la trasmissione delle istanze tramite Invitalia nel decreto MISE del 30 maggio 2022.

Fondo PMI creative: domande per contributi a fondo perduto e finanziamenti dal 20 giugno

Fondo PMI creative, si entra nell’operatività: per l’accesso ai contributi a fondo perduto e i finanziamenti previsti si parte il 20 giugno con la compilazione delle domande, mentre per l’invio è necessario attendere il 5 luglio 2022. Più lunga è l’attesa per gli interventi di collaborazione con aziende di altri settori. Si parte a settembre.

Obiettivo della misura è promuovere la nascita, lo sviluppo e il consolidamento delle micro, piccole e medie imprese che operano nel settore creativo.

Il Fondo per le PMI creative è stato istituito dalla Legge di Bilancio 2021 e conta su un bacino di risorse per il 2021 e 2022 pari a 40 milioni di euro.

A definire tempi e modalità di accesso agli incentivi è il decreto direttoriale MISE del 30 maggio 2022.

Fondo PMI creative: domande per contributi a fondo perduto e finanziamenti dal 20 giugno

I due principali programmi di intervento garantiscono, con contributi a fondo perduto e finanziamenti, una copertura delle spese ammissibili pari all’80 per cento.

Intervento fondo PMIIncentiviSepse ammissibiliCopertura delle spese ammissibili
Creazione, sviluppo e consolidamento delle imprese creative Mix di contributi a fondo perduto e finanziamenti agevolati (per start up innovative o come PMI innovative, possibilità di convertire una quota del finanziamento agevolato concesso in contributo a fondo perduto a fronte di investimenti nel relativo capitale di rischio) spese ammissibili non superiori a 500 mila euro, al netto d’IVA Copertura massima delle spese ammissibili pari all’80 per cento:

  • quota massima pari al 40 sotto forma di contributo a fondo perduto;
  • quota massima pari al 40 per cento sotto forma di finanziamento agevolato, a un tasso pari a zero e della durata massima di dieci anni
Collaborazione tra imprese creative e soggetti operanti in altri settori, sostenendo l’acquisizione di servizi specialistici contributo a fondo perduto (voucher) Copertura massima dell’80 per cento delle spese per l’acquisizione dei servizi specialistici nel settore creativo e, comunque, per un importo massimo pari a 10 mila euro

In aggiunta il Fondo per le PMI creative sostiene anche attività di analisi, studio, promozione e valorizzazione del sistema imprenditoriale, incluse quelle utili alla presentazione delle domande di agevolazioni, alla valutazione dell’impatto degli interventi e all’approfondimento delle dinamiche del settore di riferimento.

Le imprese interessate a beneficiare degli incentivi seguire una tabella di marcia specifica in base alla diversa tipologia di intervento.

Il calendario è stato stabilito dal decreto direttoriale MISE del 30 maggio 2022.

Tipologie di incentiviDataProcedura di domanda dei contributi a fondo perduto e dei finanziamenti
Interventi per la nascita, lo sviluppo e il consolidamento delle imprese creative Ore 10 del 20 giugno Compilazione delle domande
Dalle ore 10 del 5 luglio Invio delle domande
Interventi per la promozione della collaborazione tra imprese creative e soggetti operanti in altri settori Dalle ore 10.00 del 6 settembre 2022 Compilazione delle domande
Dalle ore 10 del 22 settembre Invio delle domande

Come specificano le istruzioni, in alcuni casi è necessario richiedere un accreditamento preventivo:

“Per le imprese non residenti nel territorio italiano, in quanto prive di sede legale o sede secondaria, o amministrate da una o più persone giuridiche o enti diversi dalle persone fisiche, l’accesso alla piattaforma informatica può avvenire solo previo accreditamento degli stessi soggetti e previa verifica dei poteri di firma in capo al legale rappresentante dell’impresa. A tale fine, è necessario inviare esclusivamente attraverso posta elettronica certificata (PEC), a partire dalle ore 10.00 del 13 giugno 2022, una specifica richiesta”.

L’indirizzo da utilizzare sarà stabilito da Invitalia.

Fondo PMI creative: gli interventi che danno diritto a contributi a fondo perduto e finanziamenti

Possono presentare domanda di accesso al fondo per le PMI creative tutte le imprese di micro, piccola e media dimensione che operano nel settore creativo e mettono in atto investimenti in attività culturali e artistiche, anche relative all’audiovisivo, al patrimonio culturale materiale e immateriale, al design, ai festival, alla musica, alla letteratura, alle arti dello spettacolo, al software e ai videogiochi, ma anche all’architettura, agli archivi, alle biblioteche, ai musei e all’artigianato artistico.

Le aziende devono avere sede legale e operativa su tutto il territorio nazionale e possono essere anche in fase di costituzione.

Sono tre le linee di intervento degli incentivi:

  • programmi di investimento realizzati da singole imprese creative;
  • programmi di investimento realizzati da imprese creative finalizzate a una collaborazione rispetto ad altre imprese creative o a imprese anche non operanti nel settore creativo;
  • investimenti nel capitale di rischio delle imprese creative, a beneficio esclusivo di quelle che costituiscono start up innovative e PMI innovative.
Tipologia di interventiCondizioni per l’accesso a contributi a fondo perduto e finanziamenti
Interventi per la nascita, lo sviluppo e il consolidamento delle imprese creative Condizioni:
essere realizzate entro 24 mesi decorrenti dalla data di sottoscrizione del provvedimento di concessione;
prevedere spese ammissibili non superiore a 500.000,00 euro, al netto di IVA;
riguardare, per le imprese costituite da non più di 5 anni al momento della presentazione della domanda di agevolazione l’avvio o lo sviluppo dell’impresa creativa ovvero, per le imprese costituite da più di 5 anni al momento della presentazione della domanda, l’ampliamento o la diversificazione della propria offerta di prodotti e servizi e del proprio mercato di riferimento o l’introduzione di innovazioni ed efficientamento del processo produttivo
Collaborazione delle imprese del settore creativo con le imprese di altri settori produttivi Condizioni:

  • i servizi specialistici devono essere erogati da imprese creative di micro, piccola e media dimensione;
  • essere oggetto di un contratto sottoscritto dopo la presentazione della domanda di agevolazione ed entro 3 mesi dalla data del provvedimento di concessione delle agevolazioni;
  • avere ad oggetto uno dei seguenti ambiti strategici:
    • azioni di sviluppo di marketing e sviluppo del brand;
    • design e design industriale;
    • incremento del valore identitario del company profile;
    • innovazioni tecnologiche nelle aree della conservazione, fruizione commercializzazione di prodotti di particolare valore artigianale, artistico e creativo.

Fondo PMI creative: istruzioni per le imprese che intendono presentare domanda

La domanda per l’accesso ai contributi a fondo perduto e ai finanziamenti deve essere redatta in via telematica accedendo alla sezione “Fondo imprese creative” presente sul portale Invitalia: gli strumenti per la presentazione delle istanze sono disponibili dalle ore 10.00 alle ore 17.00 di tutti i giorni lavorativi, dal lunedì al venerdì in base al calendario stabilito dal MISE per richiedere gli incentivi.

Il rappresentante legale dell’impresa richiedente o la persona fisica in qualità di rappresentante dell’impresa da costituire può effettuare l’accesso tramite l’identità digitale SPID, la Carta nazionale dei servizi o la Carta di Identità Elettronica.

I soggetti interessati dovranno trasmettere in fase di domanda, tra le altre, le seguenti informazioni:

  • i dati anagrafici dell’impresa richiedente;
  • i dati principali del piano d’impresa proposto;
  • il programma di spesa oggetto dell’iniziativa, con il dettaglio degli importi corrispondenti a ognuna delle voci di spesa ammissibili;
  • le agevolazioni richieste.

Insieme all’istanza è necessario inviare anche il piano d’impresa che, in base alla diverso tipologia di intervento da richiedere, deve contenere particolari informazioni di dettaglio.

Le agevolazioni sono concesse sulla base di una procedura valutativa con procedimento a sportello ed è rilevante l’ordine cronologico di invio.

Tutte le istruzioni e le indicazioni sulla documentazione da inviare per accedere a contributi a fondo perduto e finanziamenti per le imprese creative sono contenute nel decreto direttoriale MISE del 30 maggio 2022.

Ministero dello Sviluppo Economico - Decreto direttoriale del 30 maggio 2022
Decreto direttoriale 30 maggio 2022 - Fondo per le piccole e medie imprese creative. Termini e modalità per la presentazione delle domande di agevolazione

Informazione Fiscale S.r.l. - P.I. / C.F.: 13886391005
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Velletri al n° 14/2018
Iscrizione ROC n. 31534/2018

Redazione e contatti | Informativa sulla Privacy

Preferenze privacy
Logo registrato

Questo sito contribuisce all'audience di Logo Evolution adv Network