Fattura elettronica, registrazione massiva indirizzi telematici al via

Fattura elettronica, nuovo servizio per la registrazione massiva degli indirizzi telematici: la novità è contenuta nel comunicato stampa dell'Agenzia delle Entrate pubblicato il 6 dicembre 2018.

Fattura elettronica, registrazione massiva indirizzi telematici al via

Fattura elettronica, registrazione massiva degli indirizzi telematici al via grazie alle novità disposte da Agenzia delle Entrate e Sogei in vista dell’avvio dell’obbligo dal 1° gennaio 2019.

Il servizio consentirà agli intermediari delegati di comunicare con un’unica operazione gli indirizzi telematici da abbinare alle partite IVA di tutti i clienti. La novità, già annunciata negli scorsi mesi, segue le regole contenute nel provvedimento dell’Agenzia delle Entrate pubblicato lo scorso 30 aprile 2018.

Per la registrazione massiva degli indirizzi telematici ai fini della ricezione della fattura elettronica sarà necessario procedere accedendo all’area riservata del portale Fatture e Corrispettivi.

Fattura elettronica, registrazione massiva indirizzi telematici al via

È attivo dal 6 dicembre 2018 il nuovo servizio rivolto agli intermediari per rendere più semplice la preparazione all’avvio dell’obbligo di fatturazione elettronica in vigore dal 1° gennaio 2019.

Con la registrazione massiva degli indirizzi telematici gli intermediari, appositamente delegati, potranno comunicare con un’unica operazione gli indirizzi da abbinare alle partite IVA di tutti i clienti.

La funzionalità, presente all’interno dell’area riservata su Fatture e Corrispettivi e presentata con il comunicato stampa del 6 dicembre, è stata predisposta dall’Agenzia delle Entrate in collaborazione con il partner tecnologico Sogei, alla ricerca di semplificazioni procedurali per l’intero processo di emissione e recapito delle fatture elettroniche.

La registrazione massiva degli indirizzi segue le regole tecniche previste dal provvedimento del 30 aprile 2018, con il quale l’Agenzia delle Entrate ha messo a disposizione dei titolari di partita IVA il servizio per la comunicazione dell’indirizzo telematico dove si intende ricevere in automatico tutte le fatture.

Il SdI recapiterà i file xml trasmessi direttamente all’indirizzo comunicato dai titolari di partita IVA o dagli intermediari per loro conto.

PDF - 212.1 Kb
Agenzia delle Entrate - comunicato stampa 6 dicembre 2018
E-fattura, un nuovo servizio nel portale Fatture e Corrispettivi. Disponibile la registrazione massiva degli indirizzi telematici

Fattura elettronica, PEC o codice destinatario per ricevere le fatture

L’inserimento dell’indirizzo telematico è uno dei passi fondamentali per consentire al SdI di recapitare le fatture elettroniche. Si tratta dell’indirizzo PEC o del codice destinatario che bisognerà comunicare accedendo al sito dell’Agenzia delle Entrate con le credenziali Entratel, Fisconline, SPID o CNS.

Il servizio di registrazione massiva per gli intermediari è stato pensato al fine di agevolare la procedura per quanti si faranno carico per conto dei propri clienti di gestire gli adempimenti preparatori all’avvio dell’obbligo di fatturazione elettronica dal 1° gennaio 2019.

Il nuovo servizio è stato sviluppato a seguito delle richieste di semplificazione da parte delle associazioni di categoria, tra le quali il Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili. Si ricorda che nelle scorse settimane è stato avviato anche il servizio di conferimento massivo delle deleghe, tramite apposito software o tramite PEC.