Esenzione IMU immobili occupati, novità con la Legge di Bilancio 2023

Tommaso Gavi - IMU

Esenzione IMU immobili occupati, la misura è tra le novità del DDL Bilancio 2023, che sta per essere approvato in via definitiva dal Senato. Esclusi dall'imposta gli edifici non utilizzabili o disponibili, per i quali è stata presentata una denuncia all'autorità giudiziaria. Dovrà essere inviata comunicazione al comune secondo le modalità dell'apposito decreto del MEF

Esenzione IMU immobili occupati, novità con la Legge di Bilancio 2023

Tra le novità del DDL Bilancio 2023, che sta per ricevere il via libera definitivo dal Senato, c’è l’esclusione dall’imposta nei casi in cui gli edifici non siano utilizzabili o disponibili.

L’esenzione IMU per gli immobili occupati si applicherà agli immobili per i quali sia stata presentata una denuncia all’autorità giudiziaria per occupazione abusiva.

I proprietari non saranno chiamati a pagare l’imposta municipale unica. L’ufficialità arriverà a breve con l’approvazione della Legge di Bilancio 2023.

Dovrà essere inviata apposita comunicazione in modalità telematica, secondo le modalità che saranno stabilite dall’apposito Decreto del Ministero dell’Economia e delle Finanze.

Esenzione IMU immobili occupati, novità nella Legge di Bilancio 2023: deve essere presentata denuncia

Tra le misure previste nel pacchetto inserito nel Disegno di Legge di Bilancio 2023, che sta per essere approvato in via definitiva dal Senato oggi 29 dicembre 2022, c’è l’esenzione IMU per gli immobili occupati abusivamente.

Il testo, inalterato nella misura dopo la votazione degli emendamenti in Commissione Bilancio del Senato, prevede che non debba essere versata l’imposta nel caso in cui gli immobili non siano utilizzabili o disponibili.

Per vedere riconosciuta l’agevolazione i proprietari dovranno aver presentato denuncia all’autorità giudiziaria.

Devono essere infatti denunciati i reati di cui agli articoli 614 o 633 del Codice penale.

L’esenzione IMU per gli immobili occupati sarà riconosciuta anche nel caso in cui per l’occupazione abusiva sia stata iniziata un azione giudiziaria penale.

Il soggetto dovrà inviare un’apposita comunicazione al comune interessato.

Tale comunicazione dovrà avvenire in modalità telematica secondo quanto sarà stabilito dal Ministero dell’Economia e delle Finanze.

Entro 60 giorni dall’entrata in vigore della Legge di Bilancio 2023 il MEF adotterà un apposito decreto per stabilire i requisiti che danno diritto all’esenzione.

Prima dell’approvazione dovrà essere sentito il parere della Conferenza Stato-città e Autonomie locali.

Nel testo del DDL Bilancio 2023 si legge infine quanto di seguito riportato:

“Analoga comunicazione deve essere trasmessa allorché cessa il diritto all’esenzione.”

Esenzione IMU immobili occupati: previsti fondi per i comuni

La misura che prevede l’esenzione IMU stabilisce anche lo stanziamento di risorse per le minori entrate dei comuni in cui sono situati gli immobili occupati abusivamente.

Nel complesso le risorse finanziarie messe a disposizione per l’anno 2023 ammontano a 62 milioni di euro.

Per l’accesso a risorse verrà predisposto un apposito fondo da istituire presso il Ministero dell’Interno.

Le modalità di accesso saranno definite dall’apposito Ministero dell’Interno, di concerto con il MEF e dopo l’intesa con la Conferenza Stato-città e autonomie locali.

Con l’approvazione della Legge di Bilancio 2023, l’esenzione si aggiungerà alle agevolazioni già previste in merito all’imposta municipale unica.

Informazione Fiscale S.r.l. - P.I. / C.F.: 13886391005
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Velletri al n° 14/2018
Iscrizione ROC n. 31534/2018

Redazione e contatti | Informativa sulla Privacy

Preferenze privacy
Logo registrato

Questo sito contribuisce all'audience di Logo Evolution adv Network