Dissequestro quote societarie di SRL su provvedimento del Tribunale - procedura camerale Starweb

Il dissequestro di quote societarie di una SRL su provvedimento del Tribunale è una questione che riguarda l'ambito civilistico e fiscale, e che richiede la sinergia di più professionisti. Di seguito l'analisi della normativa e della procedura operativa da eseguire tramite il sistema telematico di Infocamere (Starweb).

Dissequestro quote societarie di SRL su provvedimento del Tribunale - procedura camerale Starweb

Il tema del sequestro e del relativo dissequestro delle quote sociali a seguito di un giudizio di scioglimento della comunione “de residuo” tra coniugi è una questione che abbraccia la materia civile e fiscale, dove è necessaria la sinergia dei professionisti nell’ambito dei rispettivi campi.

Innanzitutto, è importante comprendere se l’acquisto delle quote sociali dai coniugi durante il matrimonio rientri o meno nella comunione “de residuo”.

Con sentenza n. 21098, del 09.10.2007, la Corte di Cassazione ha stabilito che:

“anche i crediti così come diritti a struttura complessa come i diritti azionari in quanto “beni” ai sensi degli artt. 810, 812 e 813 c.c., sono suscettibili di entrare nella comunione, o per effetto di donazione o successione (art. 179 c.c., comma 1, lett. b) ove specificamente stabilito nell’atto di liberalità ovvero nel testamento, oppure attraverso lo speciale meccanismo di acquisizione previsto dall’art. 177 c.c., comma 1, lett. a)”.

Accertato il fatto che le quote rientrano nella comunione “de residuo” è importante precisare che l’acquisto, effettuato da uno solo dei coniugi, è escluso dalla comunione legale quando questo è avvenuto prima del matrimonio o durante il matrimonio per effetto di donazione, testamento o con il corrispettivo del trasferimento di beni personali, a condizione però che ciò sia espressamente dichiarato nell’atto di acquisto.

La vicenda del sequestro muove proprio dall’esigenza di una moglie di chiedere al Tribunale civile, con domanda giudiziale, il riconoscimento della comproprietà delle quote societarie intestate al marito, il quale si opponeva alla contitolarità a seguito dello scioglimento della comunione.

In tal caso il legale della moglie ha effettuato un sequestro preventivo delle quote societarie intestate al marito per la quota del 50 per cento, provvedendo a trascrivere l’atto introduttivo del giudizio presso la Camera di Commercio competente territorialmente rispetto alla sede legale della società ai sensi degli articoli 2471 e 2471-bis c.c. che rispettivamente dispongono che:

“La partecipazione può formare oggetto di espropriazione. Il pignoramento si esegue mediante notificazione al debitore e alla società e successiva iscrizione nel registro delle imprese” (cfr. l’art. 2471 c.c.) e che “La partecipazione può formare oggetto di pegno, usufrutto e sequestro” (cfr. l’art. 2471 bis c.c.).”

Nelle more del giudizio, le parti hanno raggiunto un accordo che è stato formalizzato avanti al Giudice al quale era stata demandata la decisione sullo scioglimento della comunione e che ha stabilito, con ordinanza, il dissequestro delle quote sociali.

Dissequestro di quote societarie di SRL su provvedimento del Tribunale - la procedura camerale Starweb

Venendo ora all’esame della procedura del dissequestro, è bene precisare che essa è prodromica a qualsiasi atto successivo notarile o del professionista per una eventuale cessione quote o assegnazione di beni immobili presenti nel patrimonio aziendale.

Particolare attenzione nella procedura camerale va riservata agli allegati e alla corretta compilazione di alcuni campi nel sistema telematico di Infocamere (Starweb).

Come compilare la pratica camerale in Starweb:

Si tratta di una pratica con codice Atto A18 (TRASFERIMENTO ED ALTRE OPERAZIONI SU QUOTE DI S.R.L.) alla data del provvedimento del giudice.

I documenti (tutti in formato pdf/A) che vanno allegati alla pratica camerale:

  • Procura camerale firmata dal soggetto passivo a cui carico è il sequestro. In quanto è colui che chiede la liberazione delle quote di proprietà. Questa procura va firmata digitalmente dal professionista incaricato alla predisposizione della pratica camerale;
  • Copia del documento di riconoscimento valido del delegante in procura;
  • Attestazione di conformità con firma digitale dell’avvocato che garantisce che la copia del provvedimento stampato;
  • Originale del provvedimento di dissequestro emesso del Giudice.

Informazione Fiscale S.r.l. - P.I. / C.F.: 13886391005
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Velletri al n° 14/2018
Iscrizione ROC n. 31534/2018

Redazione e contatti | Informativa sulla Privacy

Preferenze privacy
Logo registrato

Questo sito contribuisce all'audience di Logo Evolution adv Network