Detrazione spese universitarie nel modello 730/2020: i limiti per gli atenei privati

Rosy D’Elia - Irpef

Detrazione spese universitarie 2020, anche le tasse e i contributi destinati alle università private possono essere inserite nel modello 730 per ottenere uno sconto sull'imposta da versare. Il decreto MIUR pubblicato in Gazzetta Ufficiale l'11 febbraio 2020 ha stabilito importi e limiti per il periodo di imposta 2019. Fissate le cifre di riferimento anche per le spese di dottorato, i corsi di specializzazione e i master.

Detrazione spese universitarie nel modello 730/2020: i limiti per gli atenei privati

Detrazione spese universitarie 2020, nel modello 730 possono essere inseriti anche i costi sostenuti nel 2019 delle tasse e dei contributi di iscrizione ai corsi di laurea e di formazione post laurea tenuti da università private per ottenere una riduzione dell’imposta.

Gli importi e i limiti entro i quali il beneficio è applicabile sono stati stabiliti dal decreto MIUR, Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca, pubblicato in Gazzetta Ufficiale l’11 febbraio 2020.

Le tasse delle università non statali rientrano tra i costi che danno diritto a una detrazione del 19%, uno sconto sull’imposta da versare, prevista dall’articolo 15 del Testo Unico delle Imposte sui Redditi.

I valori di riferimento devono essere aggiornati, o confermati come in questo caso, ogni anno entro il 31 dicembre.

MIUR - Decreto Ministeriale del 19 dicembre 2019 pubblicato in GU l’11 febbraio 2020
Individuazione degli importi delle tasse e dei contributi delle università non statali ai fini della detrazione dell’imposta lorda - anno 2019.

Detrazione spese universitarie 2020: dal MIUR importi e limiti per atenei privati

La detrazione per le spese universitarie 2020 per la frequenza di atenei non statali si applica al pagamento di tasse e contributi dovuti nei seguenti casi:

  • frequenza dei corsi di laurea;
  • laurea magistrale e laurea;
  • magistrale a ciclo unico.

Come ogni anno è il MIUR, Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca, a stabilire i valori da rispettare. Per il periodo di imposta 2019, bisogna far riferimento al Decreto ministeriale firmato il 19 dicembre 2019 e pubblicato in Gazzetta Ufficiale l’11 febbraio 2020.

Gli importi massimi stabiliti tengono conto dell’area disciplinare degli studi e del territorio in cui hanno sede le università private che le studentesse o gli studenti frequentano: le cifre più alte per cui è possibile beneficiare della detrazione del 19% riguardano i percorsi di studi di ambito medico di università private che si trovano al Nord. Il limite più alto previsto è pari a 3.700 euro.

Area disciplinare corsi istruzioneNordCentro Sud e isole
Medica € 3.700 € 2.900 € 1.800
Sanitaria € 2.600 € 2.200 € 1.600
Scientifico-tecnologica € 3.500 € 2.400 € 1.600
Umanistico-sociale € 2.800 € 2.300 € 1.500

I limiti restano invariati rispetto all’anno scorso. L’allegato 1 al del decreto, inoltre, riporta le classi che rientrano nelle alle aree disciplinari e una mappatura delle aree geografiche di riferimento.

MIUR - Decreto Ministeriale del 19 dicembre 2019 - Allegato 1
Raggruppamenti dei corsi di studio per Area disciplinare.

Questi costi rientrano tra le spese di istruzione, scolastica e universitaria, che danno diritto a uno sconto Irpef del 19%.

Detrazione spese universitarie 2020: dal MIUR i limiti per i corsi post laurea delle università private

Il testo pubblicato in Gazzetta Ufficiale l’11 febbraio riporta anche i valori da considerare per le spese universitarie 2020 sostenute per la frequenza di corsi post laurea gestiti da atenei privati:

  • corsi di dottorato;
  • corsi di specializzazione;
  • master universitari di primo e di secondo livello.

In tabella la cifra massima per cui è possibile beneficiare della detrazione Irpef del 19% territorio per territorio: anche in questo caso i valori restano gli stessi dell’anno scorso e sono molto diversi da Nord a Sud.

CORSI POST-LAUREA
Spesa massima detraibile Nord Centro Sud e Isole
Corsi di dottorato, di specializzazione e master universitari di primo e di secondo livello € 3.700 € 2.900 € 1.800

Agli importi indicati è necessario aggiungere l’importo della tassa regionale per il diritto allo studio.

Detrazione spese per università private 2020: istruzioni per la compilazione del modello 730/2020

Come si legge nelle istruzioni del modello 730/2020, le spese sostenute per le università private devono essere inserite nella Sezione I, rigo da E8 ad E10 utilizzando il codice identificativo 13 da utilizzare per i costi di frequenza dei corsi di istruzione universitaria presso università statali e non statali, di perfezionamento e/o di specializzazione universitaria, tenuti presso università o istituti pubblici o privati, italiani o stranieri.

I righi da E8 a E10 devono essere compilati come segue:

  • nella colonna 1 deve essere indicato il codice che identifica la spesa, in questo caso il 13;
  • nella colonna 2 il valore della spesa sostenuta.

Maggiori approfondimenti sulle detrazioni per le spese di istruzione, scolastica o universitaria, nella guida dedicata.

Informazione Fiscale S.r.l. - P.I. / C.F.: 13886391005
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Velletri al n° 14/2018
Iscrizione ROC n. 31534/2018

Redazione e contatti | Informativa sulla Privacy

Preferenze privacy
Logo registrato

Questo sito contribuisce all'audience di Logo Evolution adv Network