Cessione del quinto delle pensioni: aggiornamento degli oneri per il 2022

Tommaso Gavi - Pensioni

Cessione del quinto delle pensioni, con il messaggio numero 3474 del 14 ottobre 2021, l'INPS pubblica l'aggiornamento sugli oneri da applicare alle cessioni con contratti stipulati tra il 1° gennaio e il 31 dicembre 2022.

Cessione del quinto delle pensioni: aggiornamento degli oneri per il 2022

Cessione del quinto delle pensioni, il messaggio INPS numero 3474 del 14 ottobre 2021 rende noti gli oneri aggiornati per l’anno 2022.

Le somme in questione devono essere pagate dal pensionato all’INPS per l’attività prestata, attraverso le banche o agli altri intermediari finanziari.

Gli importi risultano di poco superiori a quelli relativi precedente: quelli inseriti nel recente documento di prassi dell’INPS sono validi per il periodo compreso tra il 1° gennaio e il 31 dicembre dell’anno 2021, ossia per l’intero anno.

I parametri saranno applicati in automatico a ciascuna cessione con data di contratto ricadente nel periodo in questione.

Cessione del quinto delle pensioni: l’aggiornamento degli oneri per l’anno 2022

Sulle cessioni del quinto delle pensioni c’è un nuovo aggiornamento da parte dell’INPS: il messaggio numero 3474 del 14 ottobre 2021 fornisce gli oneri per l’anno 2022.

INPS - Messaggio numero 3474 del 14 ottobre 2021
Finanziamenti a pensionati INPS da estinguersi dietro cessione fino ad un quinto della pensione. Rideterminazione oneri anno 2022.

La procedura che dà la possibilità a un pensionato di ottenere un prestito da una banca e di rimborsarlo con un addebito automatico sulla pensione, con importi che non superano un quinto della pensione stessa, prevede il pagamento di un importo da pagare per l’attività svolta.

In altre parole il pensionato deve pagare tali somme per il servizio che riceve.

Il cessionario si impegna a corrisponderlo all’INPS, attraverso le banche o gli altri istituti e intermediari finanziari preposti.

L’INPS ha il compito di comunicare tali importi, in linea con quanto previsto dall’articolo 14 della “Convenzione finalizzata a disciplinare la concessione di finanziamenti a pensionati INPS da estinguersi dietro cessione fino a un quinto della pensione” e dall’articolo 15 del Regolamento dell’INPS contenente le “Disposizioni per la cessione del quinto”.

Le somme sono indicate dall’Organo munito dei poteri del Consiglio di Amministrazione, secondo quanto stabilito dalla determinazione numero 125 dell’8 novembre 2019.

Gli importi a ristoro del servizio reso dall’INPS sono stati rideterminati per l’annualità 2022.

Come sottolinea l’Istituto:

“La rideterminazione è stata effettuata sulla base delle risultanze della contabilità analitica derivanti dal consuntivo del 2020.”

Cessione del quinto delle pensioni: gli oneri da applicare dal 1° gennaio al 31 dicembre 2022

Come stabilito nel regolamento della cessione del quinto delle pensioni, la variazione annuale dei costi è oggetto di formale comunicazione.

Mese per mese, l’Istituto previdenziale provvede a detrarre la somma dall’importo complessivo dei flussi di versamento.

Per il periodo compreso tra il 1° gennaio e il 31 dicembre 2022, il costo per estrazione del rateo pensionistico è stabilito nella seguente misura:

  • costo per estrazione rateo pensionistico per intermediari finanziari che hanno sottoscritto la Convenzione: 2,04 euro (IVA esente);
  • costo per estrazione rateo pensionistico per intermediari finanziari che non hanno sottoscritto la Convenzione: 8,56 euro (IVA esente);
  • costo di gestione annuo per intermediari finanziari che non hanno sottoscritto la Convenzione: 102,77 euro (IVA esente).

Le stesse cifre, stabilite però per l’anno 2021, ammontavano rispettivamente a 2,01 euro, 8,50 euro e 102,00 euro.

Nel documento di prassi l’INPS sottolinea inoltre che:

“Tali parametri saranno applicati in automatico a ciascuna cessione con “data contratto” dal 1° gennaio 2022 al 31 dicembre 2022 e trattenuti mediante compensazione sui flussi di versamento che vengono disposti con cadenza mensile a favore delle società cessionarie.”

Informazione Fiscale S.r.l. - P.I. / C.F.: 13886391005
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Velletri al n° 14/2018
Iscrizione ROC n. 31534/2018

Redazione e contatti | Informativa sulla Privacy

Preferenze privacy
Logo registrato

Questo sito contribuisce all'audience di Logo Evolution adv Network