Cedolino pensione gennaio 2022: importo in aumento con l’arrivo del nuovo anno

Rosy D’Elia - Pensioni

Cedolino pensione gennaio 2022: con l'arrivo del nuovo anno c'è un aumento fino all'1,7 per cento dell'importo. Come sempre, determinanti anche le trattenute IRPEF. Tutti gli elementi che hanno un peso nel calcolo delle somme erogate dall'INPS nel servizio online dedicato.

Cedolino pensione gennaio 2022: importo in aumento con l'arrivo del nuovo anno

Cedolino pensione gennaio 2022: il nuovo anno si apre con un aumento dell’importo erogato dall’INPS grazie all’adeguamento delle cifre all’andamento del costo della vita. Determinanti, poi, come di consueto anche le trattenute IRPEF.

Per conoscere tutti i dettagli che incidono sul calcolo di trattamenti pensionistici, assegni, pensioni e indennità di accompagnamento erogate agli invalidi civili è possibile accedere al servizio online dedicato disponibile sul portale istituzionale.

Come accade dall’inizio della pandemia, coloro che ricevono la pensione tramite Poste Italiane possono ritirare in anticipo gli importi a cui hanno diritto secondo il calendario in ordine alfabetico.

LetteraPagamento pensione gennaio
A-C 27 dicembre, lunedì
D-G 28 dicembre, martedì
H-M 29 dicembre, mercoledì
N-R 30 dicembre, giovedì
S-Z 31 dicembre, venerdì (mattina)

Tutti gli altri dovranno aspettare il secondo giorno bancabile del mese, il 4 gennaio 2022.

Cedolino pensione gennaio 2022: come accedere al servizio online

Come ogni mese, grazie al cedolino pensione è possibile accedere a tutti gli elementi che hanno un peso nel calcolo della mensilità di gennaio 2022.

Per visualizzare dati e informazioni sugli importi erogati dall’INPS, è necessario accedere al servizio online dedicato tramite:

  • PIN rilasciato dall’INPS;
  • SPID di livello 2 o superiore;
  • Carta di identità elettronica 3.0 (CIE);
  • Carta nazionale dei servizi (CNS).

Dal 1° ottobre le credenziali INPS sono andate in disuso, ma per i cittadini residenti all’estero non in possesso di un documento di riconoscimento italiano è ancora possibile utilizzarle.

Per la prima mensilità dell’anno, come evidenzia l’Istituto nella notizia del 21 dicembre, sono principalmente due i fattori a cui prestare attenzione:

  • l’adeguamento degli importi all’andamento del costo della vita con conseguente aumento per il 2022;
  • trattenute fiscali: addizionali regionali e comunali, conguaglio 2021 e tassazione 2022.

Cedolino pensione gennaio 2022: importo in aumento nel nuovo anno

Il primo elemento di cui tener conto per leggere l’importo della pensione di gennaio 2022 presente nel cedolino è rappresentato dalla perequazione, ovvero dalla rivalutazione annuale degli importi dei trattamenti pensionistici per adeguarli al costo della vita.

Con il decreto del Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali del 17 novembre 2021, è stato stabilito che la percentuale di variazione che si applica dal 1° gennaio 2022 è pari all’1,7 per cento.

Come chiarisce l’INPS, la perequazione si applica a tutti i trattamenti pensionistici erogati dalla previdenza pubblica, dalle gestioni dei lavoratori autonomi, dalle gestioni sostitutive, esonerative, esclusive, integrative ed aggiuntive. Alle pensioni dirette e a quelle ai superstiti (pensione di reversibilità e pensione indiretta).

L’aumento, però, non è uguale per tutti e cambia in base alle fasce di reddito.

AumentoPensioni
100 per cento Pensioni fino a 4 volte il trattamento minimo che è pari a 515,58 euro
90 per cento Pensioni comprese tra 4 e 5 volte
75 per cento Pensioni oltre 5 volte il trattamento minimo

In termini pratici una pensione di 2.000 lordi euro al mese beneficerà di un aumento (lordo) di 34 euro mensili, mentre una pensione di 2.500 euro otterrà quasi 42 euro al mese in più.

Nella notizia INPS si legge:

“L’Istituto, al fine di assicurare il rinnovo delle pensioni in tempo utile per il 2022 e rendere possibile la prima liquidazione delle pensioni con decorrenza gennaio 2022, ha utilizzato l’indice di perequazione disponibile al 15 ottobre 2021, pari all’1,6 per cento.

Nel corso del primo trimestre del 2022 verrà effettuata l’elaborazione per la corresponsione delle differenze di perequazione, ove spettanti”.

Cedolino pensione gennaio 2022: trattenute IRPEF

Come di consueto, poi, sulla pensione di gennaio 2022 si applicano le trattenute relative all’IRPEF mensile ma anche le addizionali regionali e comunali relative al 2021 che vengono effettuate in 11 rate nell’anno successivo a quello di riferimento.

In occasione della prima mensilità, inoltre, vengono ricalcolate a consuntivo le ritenute erariali relative al 2021 (IRPEF e addizionale regionale e comunale a saldo) sulla base dell’importo complessivo delle prestazioni pensionistiche.

In caso di debito, le differenze vengono recuperate con le pensioni di gennaio e febbraio 2022. Per i pensionati con importo annuo fino a 18.000 euro e conguagli superiori a 100 euro, però, la rateazione si estende fino a novembre.

Infine l’INPS sulle pensioni della Gestione Pubblica mette in guardia in guardia:

“A seguito della verifica reddituale delle prestazioni collegate al reddito corrisposte in via provvisoria nel 2019, nel caso in cui, sulla base dei redditi esaminati, è risultato che sono stati corrisposti importi per prestazioni collegate al reddito superiori a quelli spettanti, è stato impostato a livello centrale il recupero a partire dalla rata di gennaio 2022. Ai pensionati interessati è stata inviata centralmente comunicazione dedicata con raccomandata con ricevuta di ritorno”.

Informazione Fiscale S.r.l. - P.I. / C.F.: 13886391005
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Velletri al n° 14/2018
Iscrizione ROC n. 31534/2018

Redazione e contatti | Informativa sulla Privacy

Preferenze privacy
Logo registrato

Questo sito contribuisce all'audience di Logo Evolution adv Network