Bonus digitalizzazione PMI 2018: domande a partire da oggi

Giuseppe Guarasci - Incentivi alle imprese

Da oggi sarà possibile compilare la domanda per ottenere il bonus digitalizzazione (voucher) PMI, un contributo a fondo perduto di massimo 10.000,00 euro. Ecco istruzioni e date da ricordare.

Bonus digitalizzazione PMI 2018: domande a partire da oggi

Bonus digitalizzazione PMI: da oggi è possibile compilare - ma non inviare - la domanda finalizzata all’ottenimento del contributo a fondo perduto previsto in favore delle imprese che porranno in essere acquisiti di hardware e software.

Le micro, piccole e medie imprese potranno richiedere il voucher per la digitalizzazione di importo massimo pari a 10.000 euro per l’acquisto, ad esempio, di pc, per i servizi di consulenza volti alla creazione di un sito web o per aprire un e-commerce.

Si tratta di un contributo erogato al fine di rendere le imprese italiane sempre più digitali ed al passo con i tempi; con la pubblicazione del decreto MISE viene finalmente chiarita qual è la procedura per presentare domanda e le regole e requisiti per richiedere il bonus in forma di contributo a fondo perduto per un ammontare massimo pari al 50% di 20.000,00 euro.

Bonus digitalizzazione PMI 2018, ecco tutte le date da ricordare:

  • da oggi 15 gennaio 2018 è possibile compilare la domanda ma non inviarla telematicamente;
  • l’invio telematico della domanda è possibile a partire dalle ore 10.00 del prossimo 30 gennaio e sino alle ore 17.00 del prossimo 9 febbraio 2018;
  • entro il prossimo 7 marzo 2018 il Ministero per lo Sviluppo Economico (Mise) comunicherà gli elenchi dei beneficiari e solo a partire da quel momento la spesa potrà essere sostenuta;
  • il progetto presentato al Mise dovrà essere poi ultimato entro il prossimo 7 settembre 2018, anche se il pagamento potrà avvenire entro 30 giorni;
  • entro 30 giorni dall’ultimazione del progetto (convenzionalmente individuata con la data dell’ultima fattura ricevuta dai fornitori interessati) si dovrà procedere con l’ultimo invio telematico al Mise, ovvero quello relativo ai documenti comprovanti le effettive spese sostenute.

Bonus digitalizzazione (voucher Pmi) 2018: importi e soggetti beneficiari

Il bonus digitalizzazione PMI o semplicemente voucher PMI è un contributo a fondo perduto che può arrivare fino a 10.000,00 euro ovvero fino al 50% dell’importo massimo ammissibile pari a 20.000,00 euro.

Soggetti beneficiari sono le micro, piccole e medie imprese potranno richiedere il voucher per la digitalizzazione per l’acquisto, ad esempio, di pc, per i servizi di consulenza volti alla creazione di un sito web o per aprire un e-commerce.

Si tratta, in particolare, delle imprese che rispettano i parametri di cui alla raccomandazione 2003/361/CE ovvero quelle che:

  • hanno un fatturato non superiore ad euro 50 milioni;
  • hanno un attivo di bilancio non superiore ad euro 43 milioni;
  • occupano meno di 50 dipendenti.

Soggetti esclusi sono le imprese operanti nel settore agricoltura, pesca e acquacoltura.

Per ulteriori approfondimenti i lettori interessati possono consultare l’approfondimento dedicato a come fare domanda per ottenere il bonus digitalizzazione pmi.