Bonus 1.000 euro lavoratori fragili: la novità nella Legge di Bilancio 2022

Tommaso Gavi - Leggi e prassi

Bonus 1.000 euro lavoratori fragili, il testo della Legge di Bilancio 2022, pubblicato in Gazzetta Ufficiale, prevede un contributo per chi si è assentato da lavoro per oltre un mese nel 2021 e ha raggiunto il limite massimo indennizzabile per malattia. La somma non concorre alla base imponibile.

Bonus 1.000 euro lavoratori fragili: la novità nella Legge di Bilancio 2022

Bonus 1.000 euro lavoratori fragili, tra le novità della Legge di Bilancio 2022 c’è un’indennità per chi rientra nella categoria.

L’indennizzo spetta ai lavoratori che nel corso del 2021, si siano assentati dal servizio per almeno un mese, in base a quanto previsto dalla norma transitoria. Gli stessi non devono aver goduto della relativa indennità a causa del superamento del limite di durata del periodo della malattia.

Tali lavoratori hanno diritto a un importo una tantum di 1.000 euro non tassati.

Le novità della misura inserita nel testo in vigore dal 1° gennaio 2022.

Bonus 1.000 euro lavoratori fragili: la novità nella Legge di Bilancio 2022

Tra le novità della Legge di Bilancio 2022, che è stata pubblicata in Gazzetta Ufficiale ed è in vigore dal 1° gennaio 2022, c’è il bonus 1.000 euro per i lavoratori fragili.

La misura è prevista dall’articolo 1 comma 969 della legge 234 del 2021 e stabilisce un contributo una tantum ai lavoratori che siano stati assenti dal servizio per almeno un mese nel corso dell’anno 2021.

In base a quanto previsto dalla norma, la somma è riconosciuta ai soggetti che non hanno goduto dell’indennità stabilità dall’articolo 26 del decreto Cura Italia.

In altre parole, il bonus 1.000 euro è riconosciuto ai lavoratori fragili se:

  • la prestazione lavorativa non è stata resa in modalità agile;
  • gli stessi soggetti hanno raggiunto il limite massimo indennizzabile di malattia.

L’indennità introdotta dalla Legge di Bilancio 2022 è esclusa dalla base imponibile, ovvero non è tassata.

Bonus 1.000 euro lavoratori fragili: la novità nella Legge di Bilancio 2022

Per richiedere la somma di 1.000 euro i lavoratori che rispettano le condizioni indicate dovranno presentare domanda con autocertificazione del possesso dei requisiti.

Come specificato nel comma 969 dell’articolo 1 della Legge di Bilancio 2022, la somma:

“non concorre alla formazione del reddito ai sensi del testo unico di cui al decreto del Presidente della Repubblica 22 dicembre 1986, n. 917”

Inoltre, per il bonus 1.000 euro non viene riconosciuta contribuzione figurativa.

Le risorse stanziate dal testo in vigore dal 1° gennaio 2022 ammontano a 5 milioni di euro per l’anno in corso.

L’INPS provvederà al monitoraggio del rispetto del limite di spesa e comunicherà i risultati dell’attività al Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali e al Ministero dell’Economia e delle Finanze.

Nel testo della Legge di Bilancio 2022 si stabilisce inoltre che:

“Qualora dal predetto monitoraggio emerga il verificarsi di scostamenti, anche in via prospettica, rispetto al predetto limite di spesa, non sono adottati altri provvedimenti concessori.”

Ulteriori istruzioni per la domanda saranno fornite successivamente dall’INPS.

Informazione Fiscale S.r.l. - P.I. / C.F.: 13886391005
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Velletri al n° 14/2018
Iscrizione ROC n. 31534/2018

Redazione e contatti | Informativa sulla Privacy

Preferenze privacy
Logo registrato

Questo sito contribuisce all'audience di Logo Evolution adv Network