Bando ISI INAIL: elenchi definivi pubblicati. Invio documenti entro il 3 ottobre 2018

Anna Maria D’Andrea - Incentivi alle imprese

Bando ISI INAIL 2017: sono stati pubblicati il 3 settembre 2018 gli elenchi definivi in ordine cronologico. Entro il 3 ottobre l'invio dei documenti.

Bando ISI INAIL: elenchi definivi pubblicati. Invio documenti entro il 3 ottobre 2018

Bando ISI INAIL 2017: sono stati pubblicati gli elenchi definitivi in ordine cronologico delle domande inviate entro il 14 giugno 2018.

A renderlo noto è il comunicato del 3 settembre 2018 con il quale l’Istituto informa che l’invio dei documenti per le imprese la cui domanda risulta contrassegnata dalla dicitura “subentrata per l’ammissibilità” dovrà essere effettuato entro la scadenza del 3 ottobre 2018.

Entro tale data le imprese che hanno presentato domanda per l’accesso alle risorse del bando ISI 2017 dell’INAIL dovranno inviare copia della domanda telematica e tutti i documenti che attestino il possesso dei requisiti per l’accesso al finanziamento per i progetti di sicurezza sul lavoro.

Bando ISI INAIL: pubblicati gli elenchi definivi in ordine cronologico

Gli elenchi definitivi in ordine cronologico pubblicati dall’INAIL in relazione alle domande per l’accesso alle risorse del bando ISI 2017 sono disponibili all’interno del portale dell’Istituto seguendo il percorso:

Attività > Prevenzione e sicurezza > Agevolazioni e finanziamenti > Incentivi alle imprese > Bando Isi 2017 > Elenchi cronologici regionali/provinciali

Negli elenchi pubblicati il 3 settembre 2018 con il comunicato dell’INAIL sono presenti le imprese che entro la scadenza del 14 giugno 2018, data del click day, hanno correttamente trasmesso domanda di accesso al bando ISI INAIL 2017.

Nello specifico, gli elenchi cronologici suddivisi per regione riportano l’aggiornamento dello stato delle domande secondo le seguenti diciture:

  • S (Ammessa definitivamente): domande la cui ammissione negli elenchi provvisori è confermata;
  • S-AMS (subentrata per l’ammissibilità): tali domande dovranno essere convalidate tramite l’invio del modulo di domanda (Modulo A) e della documentazione a suo completamento da effettuarsi entro il 3 ottobre 2018 con le modalità indicate nell’Avviso pubblico;
  • N-DEC (Decaduta) domande decadute;
  • N (non ammissibile per carenza di fondi): domande definitivamente non ammissibili per carenza di fondi.

Sono pari a 249.406.358,00 euro i fondi messi a disposizione dall’INAIL per il bando ISI 2017, suddivisi in cinque Assi di finanziamento differenziati in base ai destinatari.

Si ricorda che tali finanziamenti, finalizzati ad accrescere le misure in sicurezza sul lavoro delle imprese, sono a fondo perduto e vengono assegnati fino ad esaurimento delle risorse disponibile secondo l’ordine cronologico di presentazione delle domande.

Particolare attenzione dovranno prestare le imprese la cui domanda risulta contrassegnata dalla dicitura S-AMS: entro il 3 ottobre 2018 sarà necessario presentare la documentazione INAIL per attestare il possesso dei requisiti previsti.

Finanziamenti ISI INAIL: invio documenti entro il 3 ottobre 2018

Entro e non oltre il termine di 30 giorni dalla data di pubblicazione degli elenchi definitivi in ordine cronologico, ovvero fino alla scadenza del 3 ottobre 2018, le imprese dovranno far pervenire all’INAIL la documentazione a completamento della domanda online.

La fase 3 del bando ISI 2017 prevede quindi per le imprese l’obbligo di trasmissione della copia della domanda telematica trasmessa tramite l’apposita funzione di caricamento presente nella procedura, con in allegato tutta la documentazione indicata negli avvisi pubblici utile per attestare il possesso dei requisiti di ammissione al finanziamento per la specifica tipologia di progetto.

In caso di mancato invio entro il termine di scadenza indicato la domanda sarà considerata definitivamente decaduta.