Voucher digitalizzazione PMI: proroga termine

Francesco Oliva - Incentivi alle imprese

Comunicato stampa ufficiale del Ministero della Sviluppo Economico

Voucher digitalizzazione PMI: proroga termine

Con un comunicato stampa ufficiale pubblicato oggi pomeriggio, il Ministero dello Sviluppo Economico informa che il termine per l’ultimazione delle spese progettuali connesse agli interventi di digitalizzazione dei processi aziendali ed ammodernamento tecnologico è stato oggetto di proroga al prossimo 14 dicembre 2018.

Ecco il testo ufficiale del decreto emanato dalla direzione generale per gli incentivi alle imprese del MISE:

1. Il termine per l’ultimazione delle spese connesse agli interventi di digitalizzazione dei processi aziendali e di ammodernamento tecnologico delle imprese assegnatarie del Voucher di cui al decreto interministeriale 23 settembre 2014, indicato all’articolo 5, comma 1, lettera b), del decreto direttoriale 24 ottobre 2017 citato nelle premesse, come modificato dal decreto direttoriale 14 marzo 2018, è prorogato al 14 dicembre 2018.

2. A seguito della proroga di cui al comma 1, fermo restando il termine iniziale per la presentazione delle richieste di erogazione del Voucher, fissato dal decreto direttoriale 29 marzo 2018 a partire dal 14 settembre 2018, il termine finale per la presentazione delle richieste di erogazione è prorogato al 14 marzo 2019.

3. Resta confermato tutto quanto disposto dal decreto direttoriale 24 ottobre 2017, come modificato dal decreto direttoriale 14 marzo 2018, non espressamente modificato dal presente provvedimento

PDF - 659.7 Kb
Proroga termine voucher digitalizzazione PMI
Decreto MISE del 2 agosto 2018 con la proroga del termine per l’ultimazione delle spese progettuali connesse agli interventi di digitalizzazione dei processi aziendali e ammodernamento tecnologico al prossimo 14 dicembre 2018

Voucher digitalizzazione PMI: cos’è?

Il voucher per la digitalizzazione delle PMI è una misura agevolativa per le micro, piccole e medie imprese che prevede un contributo, tramite concessione di un “voucher”, di importo non superiore a 10 mila euro, finalizzato all’adozione di interventi di digitalizzazione dei processi aziendali e di ammodernamento tecnologico.

La disciplina attuativa della misura è stata adottata con il decreto interministeriale 23 settembre 2014.

Voucher digitalizzazione PMI: cosa finanzia?

Il voucher è utilizzabile per l’acquisto di software, hardware e/o servizi specialistici che consentano di:

  • migliorare l’efficienza aziendale;
  • modernizzare l’organizzazione del lavoro, mediante l’utilizzo di strumenti tecnologici e forme di flessibilità del lavoro, tra cui il telelavoro;
  • sviluppare soluzioni di e-commerce;
  • fruire della connettività a banda larga e ultralarga o del collegamento alla rete internet mediante la tecnologia satellitare;
  • realizzare interventi di formazione qualificata del personale nel campo ICT.

Gli acquisti devono essere effettuati successivamente alla pubblicazione sul sito web del Ministero del provvedimento cumulativo di prenotazione del Voucher adottato su base regionale.

Ciascuna impresa può beneficiare di un unico voucher di importo non superiore a 10 mila euro, nella misura massima del 50% del totale delle spese ammissibili.

Per tutte le altre informazioni sulla domanda per l’ottenimento del buono digitalizzazione PMI 2018 si consiglia ai lettori interessati di fare riferimento alla pagina istituzionale dedicata del sito del Ministero dello Sviluppo Economico.