Agenzia delle Entrate e dottori commercialisti: nuovo protocollo d’intesa

Guendalina Grossi - Commercialisti ed esperti contabili

Agenzia delle Entrate e dottori commercialisti: l'Amministrazione finanziaria con due comunicati stampa pubblicati ieri, 16 maggio 2018, ha informato i contribuenti che è nata la piattaforma comune per favorire il confronto tra amministrazione e professionisti.

Agenzia delle Entrate e dottori commercialisti: nuovo protocollo d'intesa

Agenzia delle Entrate e dottori commercialisti: nasce la nuova piattaforma comune per favorire il confronto tra amministrazione e professionisti.

A renderlo noto è stata proprio l’Amministrazione finanziaria con due comunicati stampa pubblicati ieri, 16 maggio 2018, nel tardo pomeriggio.

Il direttore dell’Agenzia delle Entrate, Ernesto Maria Ruffini, e il presidente del Consiglio nazionale dei dottori commercialisti e degli esperti contabili, Massimo Miani, hanno dato il via ad un protocollo d’intesa che, per ogni Direzione regionale delle Entrate e per l’insieme degli Ordini territoriali dei commercialisti per ogni regione, prevede l’istituzione di un “tavolo congiunto”.

L’obiettivo è quello di facilitare l’accesso ai servizi di assistenza e informazione, soprattutto attraverso i canali telematici, ma anche quello di segnalare anomalie e criticità organizzative o procedurali, nonché quello di individuare situazioni che possono creare difficoltà interpretative.

Entra nel vivo, dunque, la realizzazione di una cooperazione concreta tra Agenzia delle Entrate e Consiglio nazionale dei dottori commercialisti e degli esperti contabili che hanno un ruolo fondamentale nell’assistenza ai cittadini.

Agenzia delle Entrate e dottori commercialisti: i comunicati dell’Amministrazione finanziaria

Nasce una nuova piattaforma comune tra l’Agenzia delle Entrate e i dottori commercialisti per favorire il confronto tra amministrazione e professionisti. Ad informare i contribuenti è stata la stessa Agenzia delle Entrate con due comunicati stampa pubblicati ieri, 16 maggio 2018, nel tardo pomeriggio.

PDF - 131.4 Kb
Comunicato stampa dell’Agenzia delle Entrate del 16 maggio 2018
Fisco: Ruffini, intermediari fiscali hanno ruolo determinante
PDF - 164.1 Kb
Comunicato stampa dell’Agenzia delle Entrate del 16 maggio 2018
Agenzia delle Entrate e dottori commercialisti, nelle Regioni tavoli congiunti per promuovere il dialogo

Nel primo comunicato stampa l’Agenzia delle Entrate evidenzia quanto sia importante il ruolo dei commercialisti all’interno del nostro sistema fiscale che è particolarmente complesso ed articolato.

Il Presidente dell’Agenzia delle Entrate ha precisato che, oltre a svolgere un’attività complementare a quella dell’Amministrazione, gli intermediari “hanno ruolo di rilevanza sociale perché contribuiscono a consolidare il rapporto di lealtà e di fiducia tra cittadino e fisco, presupposto fondamentale per l’adempimento spontaneo degli obblighi tributari.

Nel secondo comunicato pubblicato dall’Agenzia delle Entrate sempre il 16 maggio 2018, viene invece annunciata la nascita del nuovo protocollo d’intesa che per ogni Direzione regionale delle Entrate e per l’insieme degli Ordini territoriali dei commercialisti per ogni regione prevede l’istituzione di un “tavolo congiunto” che ha l’obiettivo di semplificare i rapporti con i contribuenti.

Il ruolo centrale dei commercialisti

La nascita di una nuova piattaforma comune tra Agenzia delle Entrate e dottori commercialisti consentirà di avere un canale di comunicazione sempre aperto grazie al quale professionisti e Amministrazione finanziaria potranno confrontarsi per individuare insieme soluzioni in grado di rendere più efficienti le rispettive attività.

Questo è un traguardo molto importante per l’Agenzia delle Entrate che grazie all’assistenza degli intermediari finanziari cercherà di risolvere i problemi legati all’incapacità di gestire l’afflusso dei dati ogni qual volta si avvicina una scadenza fiscale.

I commercialisti, infatti, hanno un ruolo fondamentale nell’assistenza ai contribuenti; si pensi ad esempio alla dichiarazione dei redditi, nonostante l’Agenzia delle Entrate abbia compiuto grossi passi in avanti negli ultimi anni grazie al modello 730 precompilato, molti cittadini continuano a rivolgersi agli intermediari per modificarla e presentarla.

Si spera, dunque, che con la nascita di questa nuova collaborazione tra l’Agenzia delle Entrate e i dottori commercialisti venga semplificato l’iter che i contribuenti devono seguire per assolvere agli adempimenti imposti dal Fisco.