Cosa sono i coefficienti individuali ai fini ISA?

Anna Maria D’Andrea - Studi di settore

I coefficienti individuali sono uno dei punti più oscuri degli ISA. Il calcolo è effettuato dall'Agenzia delle Entrate e misura variabili non direttamente osservabili su ricavi e valore aggiunto. La circolare n. 20/2019 dell'Agenzia delle Entrate spiega cosa sono.

Cosa sono i coefficienti individuali ai fini ISA?

Cosa sono i coefficienti individuali, elemento importante nel calcolo degli ISA 2019?

La circolare n. 20 del 9 settembre 2019 offre ulteriori chiarimenti su uno degli elementi calcolato direttamente dall’Agenzia delle Entrate e che concorre all’attribuzione del punteggio in termini di affidabilità fiscale del contribuente.

Uno degli elementi innovativi degli ISA è l’ambizione ad essere più aderente alle caratteristiche dei contribuenti, e superare l’accusa di inefficienza e scarsa aderenza alla realtà da tempo attribuita ai suoi predecessori, gli studi di settore.

I coefficienti individuali ai fini ISA 2019 per la stima di ricavi\compensi e del valore aggiunto per addetto consentono di personalizzare alcuni dei valori che concorrono all’attribuzione del punteggio di affidabilità fiscale e si pongono come obiettivo quello di misurare le differenze nella produttività delle imprese dovute a variabili come abilità manageriali o potere di mercato.

ISA 2019: cosa sono i coefficienti individuali

I coefficienti individuali sono uno degli elementi calcolati dall’Agenzia delle Entrate e forniti come variabili del file ISA precompilato.

Uno dei problemi riscontrati da molti intermediari è spiegare ai propri clienti cosa siano, come vengono calcolati e quali sono le modalità mediante le quali è possibile migliorare il proprio coefficiente individuale al fine del calcolo degli ISA 2019.

Al punto 4 della circolare n. 20 del 9 settembre 2019 l’Agenzia delle Entrate fornisce alcuni dettagli per capire di cosa si tratta, e lo fa richiamando in primo luogo all’Allegato 72 DM del 23 marzo 2018 e all’Allegato 110 approvato con DM del 28 dicembre 2018 nei quali è esplicitata la modalità di calcolo del coefficiente individuale per la stima dei ricavi/compensi e valore aggiunto.

Si tratta di uno dei dati precalcolati sulla base dell’applicazione degli ISA agli 8 periodi d’imposta precedenti e che misura l’impatto di certe variabili specifiche, non direttamente osservabili (come appunto capacità manageriali, potere di mercato, ecc.), su ricavi e/o valore aggiunto.

L’obiettivo è quello di personalizzare il calcolo degli ISA sulla base di valori specifici dell’attività esercitata del contribuente. In sostanza, l’Agenzia delle Entrate con una formula di calcolo ad hoc misura le specificità dell’attività economica svolta dal contribuente sulla base delle variabili che la caratterizzano.

ISA 2019, coefficiente individuale come elemento per “personalizzare” il calcolo

Il coefficiente individuale, in sintesi, altro non è che un valore utile per rendere il calcolo degli ISA 2019 più conforme alle specifiche caratteristiche economiche di ciascun contribuente.

Nella circolare n. 20, l’Agenzia delle Entrate fornisce un esempio utile per capire come funziona ed in che modo questo concorre all’attribuzione del punteggio:

“un coefficiente individuale pari a “0,047565873940” significa che l’impresa presenta una migliore produttività del 5%, nel caso della stima dei ricavi per addetto, e una migliore redditività del 5%, nel caso della stima del valore aggiunto per addetto, rispetto alle altre imprese del settore esaminato.

Viceversa, un coefficiente individuale pari a “-0,247565873940” significa che l’impresa presenta una produttività inferiore del 25%, nel caso della stima dei ricavi per addetto, e una redditività inferiore del 25%, nel caso della stima del valore aggiunto per addetto, rispetto alle altre imprese del settore esaminato.”

Certo è che in ogni caso resta abbastanza difficile capire come questo sia precalcolato dall’Agenzia delle Entrate. L’unica certezza è la sua finalità: rendere gli ISA individuali e considerare, in sede di calcolo del punteggio di affidabilità fiscale del contribuente, le caratteristiche specifiche dei singoli operatori.

Questo sito contribuisce all'audience di Logo money.it