Green pass a scuola, come funzionano i controlli: in arrivo la piattaforma semplificata

Eleonora Capizzi - Scuola

Green pass a scuola: arriva l'ok del Garante della Privacy sulla nuova modalità semplificata di controllo. Ecco come funzioneranno le verifiche tramite la nuova piattaforma, che si aggiungerà all'ordinaria scansione del “QRCode” operativa dal 1° settembre 2021.

Green pass a scuola, come funzionano i controlli: in arrivo la piattaforma semplificata

Green pass a scuola: come funzionano i controlli?

Alla verifica tramite scansione del QRCode, operativa dal 1° settembre 2021, presto si aggiungerà una più celere, basata sull’interazione automatica tra il Sistema informativo dell’istruzione-Sidi e la Piattaforma nazionale-DGC per l’emissione, il rilascio e la verifica di certificazioni verdi Covid-19.

Il semaforo verde sulla nuova modalità di controllo del Green pass arriva dal Garante della Privacy, con il parere favorevole del 31 agosto 2021.

Facciamo quindi il punto delle novità in arrivo e sulle modalità semplificate di verifica del Green pass a scuola.

Green pass a scuola, come funzionano i controlli: in arrivo la piattaforma semplificata

I docenti e il personale ATA, che dal 1° settembre sono obbligati ad esibire il Green pass tramite scansione del QRCode, potranno presto essere sottoposti alternativamente anche ad un nuovo metodo di verifica, un controllo “a monte” con l’ausilio di una piattaforma automatizzata che incrocerà dati e informazioni.

Le nuove modalità previste dallo schema di decreto che modifica il precedente del 22 aprile, ad oggi sul tavolo della Presidenza del Consiglio, hanno infatti ricevuto parere favorevole dal Garante della Privacy il 31 agosto che le ha ritenute in linea con la disciplina di tutela dei dati personali.

Garante della Privacy - parere del 31 agosto 2021
Scarica il parere sullo schema di decreto concernente Misure recanti modifiche ed integrazioni alle disposizioni attuative dell’articolo 9, comma 10, del decreto-legge 22 aprile 2021, n. 52, recante "Misure urgenti per la graduale ripresa delle attività economiche e sociali nel rispetto delle esigenze di contenimento della diffusione dell’epidemia da COVID-19" - 31 agosto 2021

La novità, che farebbe risparmiare tempo prezioso nella operazioni di verifica, consiste nella:

realizzazione di un’apposita funzionalità della Piattaforma nazionale-DGC che, attraverso il Sistema informativo dell’istruzione-Sidi, consente agli Uffici scolastici regionali e alle scuole statali del sistema nazionale di istruzione la verifica quotidiana del possesso delle certificazioni verdi COVID-19 in corso di validità”.

In altre parole, l’interazione tra le due banche dati, una con i dati del lavoratore in quanto tale e l’altra con le informazioni relative al suo stato vaccinale o alla sua sottoposizione ad un tampone, permetterà ai dirigenti scolastici di sapere in maniera semplice e veloce chi è in possesso del Green pass e chi no, senza dover scansionare uno per uno i QRCode di ciascun insegnante o operatore ATA.

Garante della Privacy - comunicato stampa del 31 agosto 2021
Scarica il comunicato stampa sul via libera alle nuove modalità di verifica del green pass nelle scuole

Controllo del Green pass a scuola tramite piattaforma automatizzata: le regole da seguire

Il Garante della Privacy ricorda, però, che per le nuove modalità di verifica del Green pass le istituzioni scolastiche si limiteranno a controllare, attraverso la piattaforma che collega le due banche dati, il solo possesso della certificazione verde Covid-19 da parte del personale, trattando quindi soltanto i dati necessari a questo riscontro.

Questo controllo dovrà essere eseguito ogni giorno, prima che il personale acceda ai locali dell’istituto, e riguarderà esclusivamente coloro che effettivamente devono lavorare escludendo quindi chi non si presenta fisicamente a scuola perché, ad esempio, in ferie o in malattia.

Ecco, quindi, che i dati raccolti saranno solo quelli strettamente necessari all’applicazione delle misure specifiche a fronte del mancato rispetto degli obblighi di esibizione della certificazione verde quali l’assenza ingiustificata oppure la sospensione del rapporto di lavoro o, addirittura, dello stipendio.

Informazione Fiscale S.r.l. - P.I. / C.F.: 13886391005
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Velletri al n° 14/2018
Iscrizione ROC n. 31534/2018

Redazione e contatti | Informativa sulla Privacy

Preferenze privacy
Logo registrato

Questo sito contribuisce all'audience di Logo Evolution adv Network