Concorso straordinario infanzia e primaria, bando MIUR a breve in GU: requisiti, domanda e scadenza

Alessio Mauro - Scuola

Scuola, concorso straordinario infanzia e primaria 2018-2019: il Ministro Bussetti ha firmato il decreto e il bando MIUR sarà pubblicato a breve in Gazzetta Ufficiale: ecco tutte le informazioni utili e novità su requisiti e scadenza per fare domanda.

Concorso straordinario infanzia e primaria, bando MIUR a breve in GU: requisiti, domanda e scadenza

Concorso straordinario infanzia e primaria, bando MIUR a breve in Gazzetta Ufficiale: ad annunciarlo è il Ministro Bussetti che ha firmato il decreto per i diplomati magistrali e per gli insegnanti precari della scuola che riguarderà anche i maestri di sostegno.

La pubblicazione in GU del bando di concorso MIUR è particolarmente attesa perché al suo interno saranno previste tutte le regole su requisiti e scadenze per fare domanda.

Sono oltre 12.000 i maestri che potranno partecipare al concorso straordinario previsto dal Decreto Dignità. Sulla base delle ultime notizie il concorso si svolgerà nel 2018 per consentire l’immissione in ruolo dei vincitori già a settembre 2019.

La prova che i candidati al concorso MIUR dovranno superare consisterà nella simulazione di una lezione e durerà 30 minuti, seguita da un colloquio di un quarto d’ora.

Concorso straordinario infanzia e primaria, bando MIUR a breve in GU: requisiti, domanda e scadenza

Ad annunciare che il bando del concorso straordinario per scuola d’infanzia e primaria sarà pubblicato a breve in Gazzetta Ufficiale è il Ministro del MIUR Bussetti, che il 18 ottobre 2018 ha firmato il decreto che apre alla stabilizzazione dei diplomati magistrali e dei docenti precari.

Il concorso per la scuola dell’infanzia e la scuola primaria è stato una delle novità previste dal cosiddetto Decreto Dignità e prevede assunzioni sia su posti comuni che di sostegno.

Il bando MIUR, una volta pubblicato in Gazzetta Ufficiale, stabilirà in chiaro i requisiti necessari per fare domanda.

Intanto si sa che il concorso è riservato a chi è in possesso del requisito di abilitazione (Laurea in Scienze della Formazione Primaria, diploma magistrale conseguito entro l’anno scolastico 2001/2002) e ha svolto almeno due anni di servizio nel corso degli ultimi otto anni.

Per i posti di sostegno è richiesto anche il possesso dello specifico titolo di specializzazione.

Il decreto del MIUR che è già stato inviato alla Gazzetta Ufficiale per la pubblicazione stabilisce i contenuti del bando, scadenze e modalità di presentazione delle domande, nonché titoli valutabili e come si svolgerà la prova orale.

Dalla data di apertura delle domande, che dovranno essere inviate tramite il sito Istanze Online, la scadenza sarà di 30 giorni. Secondo alcune indiscrezioni la finestra per la trasmissione si aprirà il 30 novembre ma a tal proposito tutte le informazioni e novità saranno rese note soltanto dopo la pubblicazione del bando MIUR sul concorso scuola in Gazzetta Ufficiale.

Concorso scuola, in arrivo anche bando ordinario

Non solo il concorso straordinario per i diplomati magistrali e per i precari ma anche quello ordinario. Nel comunicato pubblicato dal MIUR il Ministro dell’Istruzione conferma che a breve partirà anche la procedura selettiva per la copertura dei posti ordinari nella scuola d’infanzia e nella scuola primaria.

I due concorsi saranno molto diversi tra loro. Il concorso straordinario entrato tra le novità del Decreto Dignità 2018 prevede una sola prova “formale” che non avrà carattere selettivo ma che sarà funzionale soltanto alla formazione delle graduatorie regionali per l’immissione in ruolo.

Ai vincitori sarà assegnata la metà dei posti mentre l’altra metà dei posti sarà coperta invece dal ricorso alle graduatorie di concorsi ordinari per titoli ed esami.