Cedolino pensione INPS agosto 2022: in evidenza i primi conguagli del Modello 730

Francesco Rodorigo - Pensioni

Cedolino pensione agosto 2022, sono disponibili online tutti i dettagli relativi all'importo ricevuto. Da questo mese partono i conguagli del Modello 730, con eventuale rimborso IRPEF, per coloro che hanno presentato nei tempi la dichiarazione dei redditi. Si accede al servizio tramite le credenziali SPID, CIE o CNS.

Cedolino pensione INPS agosto 2022: in evidenza i primi conguagli del Modello 730

Cedolino pensione INPS agosto 2022, la panoramica con i dettagli sull’importo ricevuto è disponibile sul portale dell’Istituto.

Per accedere è necessario utilizzare le credenziali SPID, CIE o CNS oppure il PIN INPS.

I pensionati che hanno inviato per primi la dichiarazione dei redditi potranno vedere un aumento dell’importo ricevuto, in caso di rimborso IRPEF dovuto ai primi conguagli relativi al Modello 730.

L’INPS fornisce come di consueto anche tutte le informazioni relative alle trattenute fiscali.

Cedolino pensione INPS agosto 2022: come accedere al servizio online

Il cedolino della pensione INPS permette ai pensionati di visualizzare ogni mese tutti i dettagli relativi all’importo ricevuto e ai fattori di cui si tiene conto nel calcolo.

Le pensionate e i pensionati possono accedere a questa panoramica sulla propria prestazione tramite il servizio dedicato presente sul portale istituzionale. Per entrare è necessario autenticarsi con una delle seguenti credenziali:

  • SPID di livello 2 o superiore;
  • Carta di identità elettronica 3.0 (CIE);
  • Carta nazionale dei servizi (CNS);
  • PIN rilasciato dall’INPS.

È importante ricordare che dal 1° ottobre 2020 il PIN INPS non è più attivo, in quanto sostituito dallo SPID. Possono utilizzarlo solamente i cittadini residenti all’estero che non dispongono di un documento di riconoscimento italiano.

Cedolino pensione INPS agosto 2022: in evidenza i primi conguagli Modello 730

Tutti i pagamenti relativi ai trattamenti pensionistici saranno erogati il 1° agosto 2022.

Gli importi subiranno un aumento grazie ai primi rimborsi IRPEF, in arrivo proprio a partire dal mese di agosto.

I pensionati che hanno inviato tempestivamente la dichiarazione dei redditi, infatti, riceveranno il conguaglio del Modello 730/2022 nella pensione di questo mese. Il rimborso spettante viene calcolato sulla base di detrazioni, deduzioni e imposta dovuta.

Si tratta in particolare dei pensionati che hanno indicato l’Istituto come sostituto di imposta e i cui flussi siano pervenuti dall’Agenzia delle Entrate entro il 30 giugno 2022.

Le operazioni di conguaglio sull’importo della pensione di agosto possono essere di due tipi:

  • rimborso, se dal Modello 730 emergono crediti;
  • trattenute, se invece emergono debiti.

Un eventuale pagamento a rate degli importi a debito deve concludersi necessariamente entro il mese di novembre 2022. Pertanto, se la dichiarazione dei redditi è stata ricevuta dall’Istituto dopo il mese di giugno, non sarà possibile garantire il numero di rate scelto per il versamento dei debiti.

In caso di importi rilevanti, superiori a 4.000 euro, il credito IRPEF sarà erogato in tempi più lunghi. Questo perché l’Agenzia delle Entrate si riserva di effettuare controlli più approfonditi prima di procedere al pagamento delle somme.

Inoltre, nella notizia del 29 luglio 2022, l’INPS sottolinea come per le pensioni collegate al reddito, nel caso in cui i titolari non abbiano ancora fornito i dati reddituali relativi al 2019, sarà applicata una trattenuta pari a:

  • circa 11 euro, per le pensioni integrate al minimo;
  • il 10 per cento del totale per quelle di importo superiore.

Tale trattenuta sarà applicata nelle mensilità di agosto e settembre 2022.

Ai pensionati in questione è stata inviata una raccomandata che indica come scadenza ultima per l’invio dei redditi richiesti il 15 settembre 2022. In caso di mancato adempimento l’INPS procederà alla revoca definitiva delle prestazioni per l’anno di riferimento e al recupero dell’indebito.

Cedolino pensione INPS agosto 2022: i dettagli sulle trattenute fiscali

Nell’analisi dell’importo delle pensioni di agosto 2022, bisogna poi considerare anche le canoniche trattenute mensili.

Oltre all’IRPEF mensile, hanno un loro peso le addizionali regionali e comunali relative al 2021, che si effettuano in 11 rate nell’anno successivo a quello cui si riferiscono.

Da marzo a novembre, inoltre, viene applicata la trattenuta per addizionale comunale in acconto per il 2022.

Nel caso di pensioni di importo annuo superiore a 18.000 euro, che hanno determinato un conguaglio a debito di importo superiore a 100 euro, le rate di recupero sono applicate fino alla mensilità di novembre.

Informazione Fiscale S.r.l. - P.I. / C.F.: 13886391005
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Velletri al n° 14/2018
Iscrizione ROC n. 31534/2018

Redazione e contatti | Informativa sulla Privacy

Preferenze privacy
Logo registrato

Questo sito contribuisce all'audience di Logo Evolution adv Network