Cassa integrazione coronavirus: istruzioni INPS per il flusso Uniemens

Rosy D’Elia - Leggi e prassi

Cassa integrazione coronavirus: istruzioni INPS operative e contabili per le aziende. Come compilare i flussi Uniemens sia in caso di pagamento diretto che in caso di conguaglio. I dettagli nel messaggio numero 1775 del 27 aprile 2020.

Cassa integrazione coronavirus: istruzioni INPS per il flusso Uniemens

Cassa integrazione coronavirus: dall’INPS arrivano le istruzioni operative e contabili per le aziende beneficiarie. Le indicazioni su come compilare i flussi Uniemens sia in caso di pagamento diretto che in caso di conguaglio nel messaggio numero 1775 del 27 aprile 2020.

Il documento è articolato in tre parti e riporta una lunga lista di codici da utilizzare in base alla tipologia di CIG a cui si ha accesso:

  • aspetti contributivi, si specifica innanzitutto che non è dovuto alcun contributo addizionale né per la cassa integrazione ordinaria né per quella in deroga;
  • modalità operative nei due casi previsti:
    • prestazioni a conguaglio;
    • pagamenti diretti;
  • istruzioni contabili nei due casi previsti:
    • prestazioni a conguaglio;
    • pagamenti diretti.

Cassa integrazione coronavirus: istruzioni INPS per il flusso Uniemens in caso di prestazioni a conguaglio

Nel messaggio INPS numero 1775 del 27 aprile 2020, l’Istituto riporta le istruzioni da seguire per la compilazione del flusso Uniemens partendo dalle indicazioni per riguardano il conguaglio dei trattamenti di integrazione salariale anticipati dai datori di lavoro ai propri dipendenti.

Le aziende dovranno utilizzare il codice di conguaglio che verrà comunicato dall’Istituto tramite il servizio “Comunicazione bidirezionale” disponibile all’interno del Cassetto previdenziale aziende, con il rilascio dell’autorizzazione a beneficiare della cassa integrazione.

Il messaggio specifica che per le autorizzazioni che rientrano nei limiti previsti per le integrazioni salariali, sia per la CIGO che per il Fondo di integrazione salariale, che per i Fondi di solidarietà bilaterali, dal regime ordinario e per le quali la copertura degli oneri rimane a carico delle rispettive gestioni di afferenza è necessario riportare i codici di conguaglio già in uso:

  • L038 - Integr. Salar. Ord. per autorizzazioni POST D.lgs.148/2015;
  • L001 - Conguaglio assegno ordinario.

Diverso è il caso della specifica cassa integrazione per coronavirus. Sono stati istituiti, infatti, i nuovi codici di conguaglio a cui l’azienda deve far riferimento per le seguenti prestazioni di integrazione salariale:

  • cassa integrazione salariale ordinaria e assegno ordinario ai sensi dell’articolo 13 del decreto-legge n. 9/2020 e ai sensi dell’articolo 19 del decreto-legge n. 18/2020:
    • CIGO;
    • Assegno Ordinario;
  • Cassa integrazione ordinaria ai sensi dell’articolo 14 del D.L. n. 9/2020 e ai sensi dell’articolo 20 del D.L. n. 18/2020;
  • Assegno ordinario ai sensi dell‘articolo 21 del D.L. n.18/2020.

Nelle istruzioni contabili, invece, si legge:

“Gli oneri relativi alle prestazioni a carico dello Stato, disciplinate dal decreto-legge n. 9/2020 e dal decreto-legge n. 18/2020, saranno rilevati nell’ambito della Gestione per gli interventi assistenziali e di sostegno alle gestioni previdenziali – contabilità separata - Gestione degli oneri per il mantenimento del salario (GAU)”.

Il documento sottolinea che gli oneri per le prestazioni anticipate dai datori di lavoro ai loro dipendenti e recuperate tramite il sistema del conguaglio dei contributi vengono rilevati ai conti di nuova istituzione.

Caso per caso, il documento riporta GAU, Gestione degli oneri per il mantenimento del salario, e codice elemento da abbinare.

Cassa integrazione coronavirus: istruzioni INPS per il flusso Uniemens in caso di pagamento diretto

Nuovi riferimenti debuttano per la cassa integrazione per coronavirus anche in caso di pagamento diretto da parte dell’INPS.

Per individuare le prestazioni da erogare, è necessario utilizzare dei nuovi codici evento che sono stati creati all’interno del codice intervento 100.
Riepilogo codici evento da utilizzare per il pagamento diretto INPS.

Codice eventoRiferimento
56 Emergenza COVID-19 (DL 9/2020 Art 13) - Fondo ordinario
57 Emergenza COVID-19 (DL 9/2020 Art. 13) - Fondo Deroga d.lgs. n. 148/15
58 Emergenza COVID-19 Interruzione CIGS (DL 9/2020 Art.14) - Fondo
59 COVID 19 Nazionale (DL n. 18/20, art.19,) Fondo ordinario
60 COVID-19 Nazionale (DL 18/2020 Art. 19) - Fondo Deroga d.lgs n. 148/15
61 COVID-19 nazionale Sospensione CIGS (DL 18 /2020 Art.20) - Fondo speciale
26 Emergenza COVID-19 DL 9/2020 - Fondo ordinario
27 Emergenza COVID-19 DL 9/2020 - Fondo Art. 13 comma 1
28 Emergenza COVID-19 DL 9/2020 - Fondo Art. 13 comma 4
29 Emergenza COVID-19 DL 18/2020 - Fondo ordinario
30 Emergenza COVID-19 DL 18/2020 - Fondo Art. 19

Le domande di CIG in deroga Regionali sono individuate dai numeri decreto convenzionali 33191, 33192, 33193: il codice intervento è “699”.

Per le aziende plurilocalizzate e che quindi richiedono la cassa integrazione al Ministero del Lavoro e delle politiche sociali i riferimenti sono i seguenti:

  • codice intervento numero “667”;
  • codice evento“672” - CIG in deroga COVID-19 Aziende plurilocalizzate.

Anche per il pagamento diretto della cassa integrazione per coronavirus, gli oneri relativi alle prestazioni a carico dello Stato saranno rilevati nell’ambito della Gestione per gli interventi assistenziali e di sostegno alle gestioni previdenziali – contabilità separata - Gestione degli oneri per il mantenimento del salario (GAU).

Il documento specifica:

“Per le prestazioni di cassa integrazione ordinaria e relativi assegni al nucleo familiare, individuate dai codici evento “56” e “59”, la rilevazione in contabilità dei relativi oneri avverrà ai conti già in uso, così come previsti dal messaggio n. 3209/2017”.

Mentre le nuove istruzioni contabili, illustrate nel messaggio numero 1775 del 27 aprile 2020, si riferiscono alle prestazioni che saranno poste in pagamento tramite la procedura “pagamenti accentrati”.

Tutti i dettagli, i codici e i riferimenti nel testo integrale della comunicazione INPS.

PDF - 223.4 Kb
INPS - Messaggio numero 1775 del 27 aprile 2020
Decreto-legge 2 marzo 2020, n. 9, recante “Misure urgenti di sostegno per famiglie, lavoratori ed imprese connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19”. Integrazioni salariali di cui agli articoli n. 13, 14 e 15 del D.L. n. 9/2020. Decreto-legge 17 marzo 2020, n. 18, recante “Misure di potenziamento del Servizio sanitario nazionale e di sostegno economico per famiglie, lavoratori e imprese connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19”. Integrazioni salariali di cui agli articoli n. 19, 20, 21 e 22 del D.L. n. 18/2020. Aspetti contributivi ed istruzioni operative per la compilazione dell’Uniemens. Modalità operative pagamenti diretti. Istruzioni contabili e fiscali. Variazioni al piano dei conti.

Questo sito contribuisce all'audience di Logo money.it