Bonus 600 euro lavoratori stagionali di turismo e terme, come fare domanda INPS

Alessio Mauro - Leggi e prassi

Bonus 600 euro lavoratori stagionali, il decreto Cura Italia che prevede un contributo una tantum anche per i settori del turismo e degli stabilimenti termali. A erogare l'indennità è l'INPS che, con la circolare numero 49 del 30 marzo 2020, fornisce indicazioni sui requisiti e sulle istruzioni per fare domanda dal 1° aprile.

Bonus 600 euro lavoratori stagionali di turismo e terme, come fare domanda INPS

Bonus 600 euro lavoratori stagionali, il decreto Cura Italia prevede il contributo una tantum anche per i settori del turismo e degli stabilimenti termali.

A prevederlo è l’articolo 29 della misura economica anti Covid-19 che assegna all’INPS l’erogazione del contributo.

L’Istituto, con la circolare numero 49 del 30 marzo 2020 fornisce le istruzioni sui requisiti e le modalità per fare domanda.

Hanno diritto al bonus i lavoratori che hanno interrotto il proprio rapporto di lavoro dipendente nel periodo compreso tra il 1° gennaio e il 17 marzo 2020.

Bonus 600 euro lavoratori stagionali di turismo e terme, i requisiti della circolare INPS

Il decreto Cura Italia prevede un bonus di 600 euro per diverse categorie di lavoratori.

Oltre ai titolari di partita IVA e gli autonomi, ai lavoratori agricoli ed a quelli dello spettacolo, ne hanno diritto anche i lavoratori stagionali del settore turismo e degli stabilimenti termali.

La circolare INPS numero 49 del 30 marzo 2020 chiarisce quali sono i requisiti per la categoria di lavoratori in questione.

PDF - 194.5 Kb
INPS - Circolare numero 49 del 30 marzo 2020
Indennità COVID-19 e proroga dei termini di presentazione delle domande di disoccupazione di cui al decreto-legge 17 marzo 2020, n. 18. Istruzioni contabili e fiscali. Variazioni al piano dei conti.

L’articolo 29, comma 1, del decreto-legge n. 18/2020 prevede una indennità di 600 euro per il mese di marzo 2020.

Nello specifico i requisiti per avere diritto al contributo sono i seguenti:

  • essere lavoratori dipendenti stagionali dei settori produttivi del turismo e degli stabilimenti termali;
  • aver cessato involontariamente il rapporto di lavoro nel periodo compreso tra il 1° gennaio 2019 e il 17 marzo 2020;
  • non essere titolari di trattamento pensionistico diretto;
  • alla data del 17 marzo 2020 non avere alcun rapporto di lavoro dipendente.

Il documento di prassi dell’INPS specifica inoltre che:

  • la prestazione non concorre alla formazione del reddito;
  • per il periodo di fruizione dell’indennità non è riconosciuto l’accredito di contribuzione figurativa;
  • per lo stesso periodo non è riconosciuto il diritto all’assegno per il nucleo familiare.

Bonus 600 euro lavoratori stagionali di turismo e terme, i codici ATECO delle attività

Per individuare i lavoratori dipendenti che possono richiedere il bonus di 600 euro, l’INPS riporta una tabella con i CSC, Codici Statistici Contributivi, ed i codici ATECO delle attività di riferimento.

Tali codici sono individuati in base alla catalogazione ISTAT di cui alla Tabella ATECO 2007 e sono quelli contenuti nel quadro riassuntivo.

CSC attività Codice Ateco attività
70501 Alberghi (ATECO 55.10.00): fornitura di alloggio di breve durata presso alberghi, resort, motel, aparthotel (hotel&residence), pensioni, hotel attrezzati per ospitare conferenze (inclusi quelli con attività mista di fornitura di alloggio e somministrazione di pasti e bevande).

Villaggi turistici (ATECO 55.20.10).

Ostelli della gioventù (ATECO 55.20.20).

Rifugi di montagna (ATECO 55.20.30): inclusi quelli con attività mista di fornitura di alloggio e somministrazione di pasti e bevande.

Colonie marine e montane (ATECO 55.20.40).

Affittacamere per brevi soggiorni, case ed appartamenti per vacanze, bed and breakfast, residence (ATECO 55.20.51): fornitura di alloggio di breve durata presso: chalet, villette e appartamenti o bungalow per vacanze; cottage senza servizi di pulizia
50102 Attività di alloggio connesse alle aziende agricole (ATECO 55.20.52)
70501 Aree di campeggio e aree attrezzate per camper e roulotte (ATECO 55.30.00): fornitura a persone che soggiornano per brevi periodi di spazi e servizi per
camper, roulotte in aree di sosta attrezzate e campeggi.

Gestione di vagoni letto (ATECO 55.90.10).

Alloggi per studenti e lavoratori con servizi accessori di tipo alberghiero (ATECO
55.90.20): case dello studente; pensionati per studenti e lavoratori; altre infrastrutture n.c.a.
70502 e 70709 Ristorazione con somministrazione (ATECO 56.10.11):
attività degli esercizi di ristoranti, fast-food, rosticcerie, friggitorie, pizzerie
eccetera, che dispongono di posti a sedere;
attività degli esercizi di birrerie, pub, enoteche ed altri esercizi simili con cucina
50102 Attività di ristorazione connesse alle aziende agricole (ATECO 56.10.12)
70502 Ristorazione ambulante (ATECO 56.10.42): furgoni attrezzati per la ristorazione ambulante di cibo pronto per il consumo; preparazione di cibo per il consumo immediato presso banchi del mercato.

Ristorazione su treni e navi (ATECO 56.10.50): ristorazione connessa all’attività di trasporto, se effettuate da imprese separate
70502 e 70709 Bar e altri esercizi simili senza cucina (ATECO 56.30.00): bar; pub; birrerie; caffetterie; enoteche
41601 e 70503 gestione di stabilimenti balneari: marittimi, lacuali e fluviali (ATECO 93.29.20): attività ricreative in spiagge, incluso il noleggio di cabine, armadietti, sedie, eccetera
70504, 40405 e 40407 gelaterie e pasticcerie (ATECO 56.10.30)
70504 gelaterie e pasticcerie ambulanti (ATECO 56.10.41)
70401 Attività delle agenzie di viaggio (ATECO 79.11.00): attività delle agenzie principalmente impegnate nella vendita di viaggi, tour, servizi di trasporto e alloggio, per il pubblico e per clienti commerciali;

attività delle agenzie di viaggio: fornitura di informazioni e consigli, pianificazione
dei viaggi, organizzazione di viaggi su misura.
Attività dei tour operator (ATECO 79.12.00): attività di organizzazione e gestione di viaggi turistici vendute da agenzie di viaggio o direttamente dai tour operator.

I viaggi possono includere uno o più dei
seguenti servizi: trasporto, alloggio, pasti, visite a musei e ad aree di interesse
storico culturale, eventi teatrali, musicali o sportivi.
Attività delle guide e degli accompagnatori turistici (ATECO 79.90.20).

Attività delle guide alpine (ATECO 93.19.92)
40404 e 70705 ristorazione senza somministrazione con preparazione di cibi da asporto (ATECO 56.10.20): preparazione di pasti da portar via “take-away”;
attività degli esercizi di rosticcerie, friggitorie, pizzerie a taglio eccetera che non
dispongono di posti a sedere
70708 altri servizi di prenotazione e altre attività di assistenza turistica non svolte dalle agenzie di viaggio n.c.a. (ATECO 79.90.19):
altri servizi di prenotazione connessi ai viaggi: prenotazioni di mezzi di trasporto,
alberghi, ristoranti, noleggio di automobili, servizi ricreativi e sportivi;
servizi di gestione degli scambi di multiproprietà;
servizi di assistenza ai visitatori: fornitura di informazioni turistiche ai viaggiatori;
attività di promozione turistica
11807 stabilimenti termali (ATECO 96.04.20)
70708 stabilimenti termali (ATECO 96.04.20)

Bonus 600 euro lavoratori stagionali di turismo e terme, come fare domanda INPS

La circolare INPS numero 49 del 30 marzo 2020 fornisce le istruzioni e le modalità per presentare la domanda del bonus 600 euro per lavoratori stagionali di turismo e terme a partire dal 1° aprile.

In risposta all’emergenza coronavirus, l’INPS consente una modalità semplificata per accedere ai propri servizi anche senza la necessità di avere il PIN dispositivo.

Per accedere all’indennità sono disponibili le seguenti opzioni:

  • PIN rilasciato dall’INPS (sia ordinario sia dispositivo);
  • SPID di livello 2 o superiore;
  • Carta di identità elettronica 3.0 (CIE);
  • Carta nazionale dei servizi (CNS).

Chi non dispone delle credenziali può comunque accedere in modalità semplificata utilizzando solamente la prima parte del PIN ricevuto via SMS o e-mail.

Si può inoltre chiamare il Contact Center integrato, attraverso rete fissa o mobile:

  • in modo gratuito al numero verde 803 164 da rete fissa;
  • a pagamento in base alla tariffa prevista dai vari gestori al numero 06 164164 da rete mobile.

Come nel caso precedente, anche per questa opzione è prevista la stessa modalità semplificata e il cittadino potrà fornire all’operatore anche solo la prima parte del PIN.

Questo sito contribuisce all'audience di Logo money.it