Bonus 500 euro per le edicole nel Decreto Rilancio: requisiti e modalità di domanda

Rosy D’Elia - Leggi e prassi

Bonus 500 euro per le edicole nel Decreto Rilancio: spetta agli esercenti non titolari di pensione o di reddito da lavoro dipendente. Per ottenerlo, è necessario presentare richiesta al Dipartimento per l'informazione e l'editoria della Presidenza del Consiglio dei ministri. Dettagli su requisiti e modalità di domanda.

Bonus 500 euro per le edicole nel Decreto Rilancio: requisiti e modalità di domanda

Bonus 500 euro una tantum per le edicole: con il Decreto Rilancio, è in arrivo una misura di sostegno anche per gli esercenti dei punti vendita di giornali e riviste.

A stabilirlo è l’articolo 189 del testo pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 19 maggio 2020.

Il bonus edicole rientra nel pacchetto di misure a supporto dell’editoria contenute del DL n. 34/2020.

Il provvedimento mette in campo una serie di strumenti: dal credito di imposta per gli investimenti pubblicitari ai contributi per le emittenti locali.

Bonus 500 euro per le edicole nel Decreto Rilancio: requisiti richiesti

Come si legge nel testo ufficiale del Decreto Rilancio, la misura destinata alle edicole nasce come “sostegno economico per gli oneri straordinari sostenuti per dallo svolgimento dell’attività durante l’emergenza sanitaria connessa alla diffusione del COVID-19”.

Si tratta di un bonus pari a 500 euro una tantum destinato alle persone fisiche che rispondono ai requisiti evidenziati dall’articolo 189:

  • essere esercenti di punti vendita esclusivi per la rivendita di giornali e riviste;
  • non essere titolari di redditi da lavoro dipendente;
  • non essere titolare di pensione.

Il contributo riconosciuto non concorre alla formazione del reddito ai sensi del TUIR, Testo Unico delle Imposte sui Redditi.

Bonus 500 euro per le edicole nel Decreto Rilancio: modalità di domanda

Coloro che hanno i requisiti per ottenere il bonus 500 euro destinato alle edicole devono presentare domanda di accesso al contributo direttamente al Dipartimento per l’informazione e l’editoria della Presidenza del Consiglio dei ministri.

Entro 30 giorni dalla data di entrata in vigore del DL Rilancio, il 19 maggio 2020, un Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri ad hoc dovrà chiarire una serie di aspetti per l’accesso al contributo a sostegno degli esercenti attività di punti vendita di giornali e riviste:

  • modalità di domanda;
  • contenuti e documentazione necessaria per beneficiare del bonus;
  • scadenza prevista per richiederlo.

7 milioni di euro è il totale delle risorse stanziate per garantire un bonus pari a 500 euro alle edicole in questo periodo di emergenza coronavirus.

Nel testo del DL n. 34 del 2020 si legge:

“Nel caso di insufficienza delle risorse disponibili rispetto alle richieste ammesse, si procede alla ripartizione delle stesse tra i beneficiari in misura proporzionale al contributo astrattamente spettante ai sensi del comma 1”.

Questo sito contribuisce all'audience di Logo money.it