Istruzioni compilazione bollettino F35

Anna Maria D’Andrea - Moduli fiscali

Il bollettino F35 può essere utilizzato per effettuare i pagamenti parziali delle cartelle dell'Agenzia delle Entrate Riscossione. Di seguito il pdf da scaricare e compilare, con tutte le istruzioni per la compilazione.

Istruzioni compilazione bollettino F35

Istruzioni compilazione bollettino F35: vediamo come fare per effettuare i pagamenti parziali AdER.

Il bollettino F35 consente al contribuente di pagare le cartelle inviate dall’Agenzia delle Entrate Riscossione in ritardo, pagare l’importo dovuto parzialmente ovvero a rate nel caso di provvedimento di maggior rateazione.

La compilazione del bollettino F35 solleva diverse perplessità soprattutto nel caso di pagamenti parziali delle cartelle e sul sito AdER non si trovano istruzioni dettagliate su come fare.

Per questo, nelle righe che seguono, vedremo step by step come si compila il bollettino F35, che mettiamo a disposizione in formato pdf da scaricare e compilare, per pagare parzialmente quanto dovuto, anche in relazione alle scadenze di rottamazione e saldo e stralcio delle cartelle.

Istruzioni compilazione bollettino F35 per i pagamenti parziali AdER

Come precedentemente già anticipato, il bollettino F35 si utilizza in tre diversi casi:

  • per pagare in ritardo una cartella esattoriale AdER (ex Equitalia);
  • per i pagamenti parziali delle cartelle;
  • per pagare a rate le cartelle a seguito di provvedimenti di maggior rateazione.

Di seguito ci soffermeremo sulle istruzioni per compilare il bollettino F35 nel caso di pagamenti parziali.

Prima di scendere nel dettaglio, si mette di seguito a disposizione il bollettino F35 in formato pdf da scaricare e compilare.

PDF - 64.6 Kb
Bollettino F35
Scarica il pdf del bollettino da compilare per effettuare i pagamenti parziali delle cartelle

Bollettino F35, come si compila? Tutte le istruzioni

Il bollettino F35 si compone, come tutti i bollettini postali, di due sezioni che dovranno essere compilate in modo identico in ciascuna delle due parti.

In testa al bollettino, il contribuente dovrà indicare il numero di conto corrente sul quale effettuare il versamento. Sul sito dell’Agenzia delle Entrate Riscossione è disponibile un elenco completo dei numeri di conti postali, suddivisi per Regione ed ambito territoriale. In ogni caso, il numero di conto corrente sul quale effettuare il versamento è riportato in ogni cartella

Nei riguardi successivi sarà necessario indicare l’importo complessivo del versamento, da scrivere poi in lettere nella prima riga del bollettino F35.

Uno dei dubbi più frequenti in merito alla corretta compilazione riguarda le informazioni da inserire nel campo “Concessioni di” del bollettino postale. Specifichiamo che bisognerà far riferimento a quanto indicato all’interno della cartella, inserendo quindi la Concessione affidataria dell’incarico di riscossione.

Dopo aver compilato questa prima parte, il contribuente dovrà indicare nel bollettino le proprie generalità (cognome, nome o ragione sociale o denominazione), comune di domicilio fiscale, via e numero civico.

Bollettino F35: numero identificativo cartella e importi da pagare

Per il pagamento parziale, sarà necessario indicare all’interno del bollettino F35 il numero identificativo della cartella di riferimento e, successivamente, indicare l’importo o gli importi degli addebiti che si intende pagare nei riquadri indicati con la dicitura “Importo”.

Nei riquadri “Num. Prog.”, bisognerà indicare i numeri progressivi con i quali gli addebiti risultano numerati nella cartella. Si ricorda che con ciascun bollettino sarà possibile effettuare un massimo di tre addebiti; se si intende effettuare un numero maggiore di pagamenti bisognerà utilizzare un ulteriore modulo.

Infine bisognerà compilare il campo “Compenso di riscossione” nel caso di eventuali diritti di notifica delle cartelle.

I rimanenti quadri non vanno compilati.

Istruzioni bollettino F35: quando si può effettuare il pagamento parziale delle cartelle?

In chiusura, è bene fare un accenno ad una delle casistiche in cui è frequente il ricorso al bollettino F35 per pagare parzialmente le cartelle, anche considerando le imminenti scadenze previste per rottamazione e saldo e stralcio.

Sono purtroppo frequenti i casi di professionisti ed imprese che, a causa di ritardi nei pagamenti, si ritrovano ad aver accumulato debiti nei confronti dell’Erario e che si avvalgono della procedura del pagamento parziale per incassare vecchi crediti.

Prendiamo ad esempio il caso di un contribuente che, avendo aderito al saldo e stralcio delle cartelle, dovrà versare entro il 2 dicembre 2019 la prima delle cinque rate dovute.

Al fine di recuperare dai creditori le somme spettanti, sarà possibile richiedere a questi di effettuare il versamento parziale della rata, pagando con il bollettino F35 la quota di importo di propria competenza.

Con il bollettino F35 ciascun debitore potrà versare, per conto del contribuente creditore ma in debito con lo Stato, il proprio “pezzetto” di rata. Successivamente, il contribuente creditore nei confronti dei propri clienti morosi (ma debitore nei confronti dell’Erario) potrà consegnare all’AdER le fotocopie di ciascun versamento, di modo da provare il pagamento della somma complessivamente dovuta.

Questo sito contribuisce all'audience di Logo money.it