Bando Yes I Start Up: domanda entro il 10 dicembre

Redazione - Incentivi alle imprese

Bando Yes I Start Up: riaperti i termini per le candidature di soggetti disponibili ad attuare percorsi di autoimprenditorialità per i NEET. Scadenza 10 dicembre.

Bando Yes I Start Up: domanda entro il 10 dicembre

Bando Yes I start up: riaperti i termini per le candidature di soggetti disponibili ad attuare percorsi di autoimprenditorialità per i NEET. Scadenza 10 dicembre.

L’Ente Nazionale del Microcredito ha riaperto i termini per la presentazione delle domande di partecipazione a YES I start up-Formazione per l’Avvio d’Impresa Misura 7.1.

Il bando nasce dalla collaborazione tra l’Ente Nazionale Microcredito e l’Agenzia Nazionale Politiche Attive del Lavoro. L’obiettivo è coinvolgere circa 1600 giovani Neet, not in education, employment or training ovvero che non studiano e non lavorano, in percorsi di formazione e accompagnamento all’autoimprenditorialità finalizzati alla definizione di un’idea di impresa.

Bando Yes I start up: candidature dei soggetti attuatori in scadenza il 10 dicembre

Per dare vita all’iniziativa, l’ENM e l’Anpal selezionano soggetti pubblici o privati interessati a collaborare. Il 6 novembre sono stati riaperti i termini per le candidature e gli interessati hanno tempo fino al 10 dicembre 2018 per presentare la domanda di partecipazione.

Al bando possono rispondere soggetti pubblici o privati con le seguenti caratteristiche:

  • soggetti pubblici che per statuto o istituzionalmente, sulla base di specifiche disposizioni legislative o regolamentari, svolgono attività di formazione o consulenza alle imprese;
  • Associazioni datoriali e Ordini professionali;
  • Soggetti privati che per statuto o istituzionalmente, sulla base di specifiche disposizioni legislative o regolamentari, svolgono attività di formazione o consulenza alle imprese.

I soggetti che si candidano si occuperanno di realizzare direttamente i percorsi formativi e indicheranno, già in fase di domanda, le sedi in cui intendono organizzare gli incontri, che devono rispondere a specifici requisiti contenuti nell’avviso.

Inoltre con la riapertura del bando, è stato eliminato il limite massimo di tre aree territoriali per regione da indicare per attuare il percorso, quindi ogni candidato può indicarne anche più di tre.

Per partecipare alla selezione, è necessario inviare i seguenti documenti:

  • Domanda di partecipazione (allegato A);
  • Documento di identità di chi sottoscrive la domanda di partecipazione;
  • Dichiarazione di impegno (allegato B) che attesta la composizione del corpo docente candidato per lo svolgimento delle attività formative, con il relativo elenco nominativo, l’indicazione della fascia di appartenenza e un fascicolo per ogni docente che contenga Curriculum Vitae, tabella delle attività svolte e copia di un documento di identità.

I dossier di candidatura devono essere inviati, entro il 10 dicembre, via PEC all’indirizzo [email protected] o tramite raccomandata AR all’Ente Nazionale Microcredito. Le 16 nei giorni lavorativi e non oltre le ore 13 di ogni venerdì sono gli orari da rispettare per l’invio.

Bando Yes I start up: il ruolo dei soggetti attuatori

I soggetti selezionati nell’ambito del bando YES I start up realizzano percorsi formativi e di accompagnamento all’autoimprenditorialità di 80 ore e articolano la formazione in due fasi:

  • Fase A - 60 ore: formazione in aula con un minimo di 3 e un massimo di 12 allievi;
  • Fase B - 20 ore: percorso di accompagnamento e di assistenza tecnico-specialistica individualizzata in cui i partecipanti, singolarmente o al massimo organizzati in classi di tre, redigono il loro business plan.

I soggetti attuatori erogano il corso secondo le indicazioni e il materiale didattico messo a disposizione dall’ENM, gestiscono le attività e favoriscono il monitoraggio dei risultati. Si occupano di tutte le attività che ruotano intorno all’organizzazione e alla gestione del percorso formativo destinato ai NEET: dall’acquisizione delle domande presentate dai partecipanti alla somministrazione dei questionari di verifica.

Per ogni percorso realizzato, è previsto un rimborso calcolato sulla base delle attività effettivamente svolte e degli output effettivamente realizzati.

Sul sito dell’Ente Nazionale Microcredito sono disponibili il bando e la documentazione da compilare per le candidature.