Premi Inail 2020: i nuovi importi delle retribuzioni per il calcolo

Eleonora Capizzi - Leggi e prassi

L'Inail comunica, con la circolare n. 47 del 28 dicembre 2020, le nuove retribuzioni per il calcolo dei premi assicurativi nei casi di infortunio sul lavoro e malattia professionale in base a parametri aggiornati al 2020.

Premi Inail 2020: i nuovi importi delle retribuzioni per il calcolo

Nuovi importi dei premi assicurativi Inail per il 2020: la circolare n. 47 del 28 dicembre 2020 indica i parametri retributivi per il calcolo valevoli dal 1° luglio 2020.

La circolare aggiorna le retribuzioni di riferimento per il calcolo dell’ammontare dei premi INAIL.
L’aggiornamento viene effettuato in base all’indice ISTAT che evidenzia la variazione effettiva, rispetto all’anno precedente, dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati.

Come riportato dall’Inail, il decreto del Ministro del lavoro e delle politiche sociali 3 agosto 2020, n. 91 rivaluta dello 0,5% le prestazioni economiche erogate dall’Istituto nel settore industria e navigazione con decorrenza 1° luglio 2020 e stabilisce gli importi del minimale e del massimale di rendita nelle misure di:

  • euro 16.636,20;
  • euro 30.895,80.

Sulla base di tali importi, acquisito il preventivo parere del Ministero del lavoro e delle politiche sociali, si aggiornano i limiti di retribuzione imponibile per il calcolo dei premi assicurativi da variare secondo la rivalutazione delle rendite.

INAIL- Circolare 47 del 28 dicembre 2020- rivalutazione prestazioni assicurative 2020
Circolare Inail n. 47 del 28 dicembre 2020 sulla rivalutazione prestazioni assicurative 2020 aggiornate al 1° luglio 2020

Premi assicurativi Inail 2020: i nuovi importi. I lavoratori interessati

Il provvedimento riporta l’elenco completo dei lavoratori interessati dalla rivalutazione e rende noti i limiti di retribuzione imponibile giornaliera e mensile e/o annuale e/o giornaliera a seconda del tipo di professione aggiornati al 1° luglio 2020:

  • Lavoratori con retribuzione convenzionale annuale pari al minimale di rendita che comprendono:
    • detenuti e internati;
    • allievi dei corsi di istruzione professionale;
    • lavoratori impegnati in lavori socialmente utili e di pubblica utilità;
    • lavoratori impegnati in tirocini formativi e di orientamento;
    • lavoratori sospesi dal lavoro utilizzati in progetti di formazione o riqualificazione professionale;
    • giudici onorari di pace e vice procuratori onorari.
  • Familiari partecipanti all’impresa familiare.
  • Lavoratori di società a compagnie e gruppi portuali.
  • Lavoratori dell’area dirigenziale senza contratto part-time.
  • Lavoratori dell’area dirigenziale con contratto part-time.
  • Lavoratori parasubordinati.
  • Sportivi professionisti dipendenti.

Per la consultazione degli importi delle retribuzioni imponibili si richiama il testo della circolare e la tabella allegata.

Inail- allegato 1 circolare 47 del 28 dicembre 2020-RIEPILOGO PER GLI ANNI 2012 – 2020 DELLE RETRIBUZIONI CONVENZIONALI

Premi assicurativi Inail 2020: i nuovi importi. I premi per gli studenti che lavorano

L’ultima parte della circolare si riferisce ai casi particolari.

Innanzitutto, per quanto riguarda gli “Alunni e studenti delle scuole o istituti di istruzione di ogni ordine e grado, non statali, addetti a esperienze tecnicoscientifiche o esercitazioni pratiche o di lavoro” l’Istituto riferisce che il premio dovuto resta immutato.

Per costoro, a decorrere dal 1° luglio 2020, l’ammontare del premio annuale a persona vede un incremento proporzionale di euro 2,66.

Dato che il periodo assicurativo decorre dal 1° novembre e termina il 31 ottobre dell’anno successivo, e dato che l’importo per l’anno scolastico 2019/2020 ammonta a 2,65 euro, per il periodo gennaio – ottobre 2020 non va applicata nessuna integrazione rispetto ai 2,65 euro previsti.

L’altra categoria di soggetti per cui l’Istituto ha riservato una menzione speciale è quella degli “Allievi dei corsi ordinamentali di istruzione e formazione professionale regionali curati dalle istituzioni formative e dagli istituti scolastici paritari (Allievi IeFP)”.

Per loro l’importo del premio speciale annuale è posto a carico delle istituzioni formative e degli istituti scolastici paritari, accreditati dalle Regioni ed è calcolato con riferimento alla retribuzione convenzionale giornaliera riferita alla data di inizio dell’anno formativo, aggiornato automaticamente in relazione alle variazioni apportate all’importo giornaliero.

Per l’anno formativo 2020/2021 la retribuzione minima giornaliera ammonta a 55,45 euro mentre il premio speciale unitario annuale è di 59,89 euro.

Nel calcolo, però, non rilevano i maggiori rischi lavorativi connessi allo svolgimento dell’ attività formativa negli ambienti di lavoro.

Per questa ragione, l’integrazione relativa a costoro, che tra l’altro è a carico del bilancio dello Stato, è calcolata per un ammontare di 46,36 euro a decorrere dal 1° settembre 2020, data di inizio dell’anno formativo 2020/2021.

Informazione Fiscale S.r.l. - P.I. / C.F.: 13886391005
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Velletri al n° 14/2018
Iscrizione ROC n. 31534/2018

Redazione e contatti | Informativa sulla Privacy

Preferenze privacy
Logo registrato

Questo sito contribuisce all'audience di Logo Evolution adv Network