Voucher per la digitalizzazione dal 10 aprile con il bando 4.0 Unioncamere

Rosy D’Elia - Incentivi alle imprese

Voucher per la digitalizzazione disponibili dal 10 aprile con il bando 4.0 delle Camere di Commercio destinato a micro, piccole e medie imprese. Disponibili 15,5 milioni di euro per formazione, consulenza e tecnologie.

Voucher per la digitalizzazione dal 10 aprile con il bando 4.0 Unioncamere

Voucher per la digitalizzazione disponibili dal 10 aprile con il bando 4.0 delle Camere di Commercio, che mette a disposizione delle micro, piccole e medie imprese fino a 10 mila euro da investire in formazione, consulenza e tecnologie. Disponibili 15,5 milioni di euro. Per richiederli bisogna attenersi al bando della Camera di commercio di riferimento.

Offrire “un sostegno concreto a favore della digitalizzazione delle imprese, soprattutto quelle di dimensioni più piccole che fanno più fatica a trovare le risorse per innovarsi”. Nelle parole del presidente di Unioncamere, Carlo Sangalli, è questa l’idea alla base del bando 4.0, che in tre anni ha stanziato 44 milioni di euro.

PDF - 868.9 Kb
Unioncamere - Comunicato stampa del 9 aprile 2019
Scarica il comunicato stampa di Unioncamere: Digitale, pronti 15,5 milioni di euro per le imprese.

Voucher per la digitalizzazione disponibili dal 10 aprile con il bando 4.0 delle Camere di Commercio

Come si legge nel comunicato stampa diffuso da Unioncamere il 9 aprile 2019, possono partecipare al bando 4.0 e richiedere i voucher, fino a un valore di 10 mila euro, micro, piccole e medie imprese che intendono intraprendere un percorso di digitalizzazione. Sono ammessi anche gruppi da 3 a 20 aziende che presentano un progetto condiviso finalizzato all’introduzione delle tecnologie digitali abilitanti.

I fondi disponibili per il 2019 possono essere richiesti dal 10 aprile al 15 luglio 2019 presso la propria Camera oppure consultando il portale nazionale Punti Impresa Digitale nella sezione voucher.

Sia per le scadenze che per le modalità di partecipazione è necessario far riferimento ai singoli bandi territoriali, che forniscono specifici dettagli e istruzioni per la partecipazione a cui attenersi.

Le risorse assegnate a ciascuna azienda possono essere utilizzate per tre scopi:

  • consulenza;
  • formazione;
  • tecnologie, macchinari e software 4.0.

Le attrezzature sono una novità del 2019 e gli investimenti possono arrivare fino a un massimo del 50% delle spese ammissibili.

I voucher per la digitalizzazione e le altre opportunità dei Punti di Impresa Digitale

I voucher per un valore massimo di 10 mila euro, disponibili dal 10 aprile al 15 luglio 2019, rappresentano solo uno degli strumenti dei Punti di Impresa Digitale a disposizione delle imprese, una rete fisica e virtuale che si annida su tutto il territorio nazionale per accompagnare le aziende verso la digitalizzazione.

I Punti di Impresa Digitale, 88 su tutto il territorio nazionale, sono strutture di servizio che si trovano presso le Camere di commercio e hanno un obiettivo preciso: la diffusione della cultura del digitale nelle MPMI (Micro Piccole Medie Imprese) di tutti i settori economici. Al network di punti fisici corrisponde anche una rete virtuale che si appoggia a diversi strumenti: siti specializzati, forum e community, utilizzo dei social media.

Non solo risorse, ma anche formazione e consulenza per le imprese e i professionisti che si rivolgono alle Camere di Commercio per innovarsi. L’offerta disponibile si basa su quattro tipologie di servizi:

  • Diffusione conoscenze di base su tecnologie Impresa 4.0;
  • Mappatura della maturità digitale delle imprese e assistenza nell’avvio di processi di digitalizzazione attraverso i servizi di assessment e mentoring;
  • Corsi di formazione su competenze di base nel settore digitale;
  • Orientamento verso strutture più specialistiche come i DIH e Competence Center.

Le Camere di Commercio con la costruzione di questa rete hanno dato seguito a un input del Ministero dello Sviluppo Economico, che si inserisce nel Piano nazionale Impresa 4.0 e ha l’obiettivo ambizioso di coinvolgere anche le imprese più piccole nel processo di trasformazione digitale in atto.

Questo sito contribuisce all'audience di Logo money.it