Visite INPS per accertamento invalidità, la ripresa dopo lo stop per coronavirus

Alessio Mauro - Leggi e prassi

Ripartono le visite INPS per accertamento di invalidità civile, cecità, sordità, handicap dopo lo stop imposto dal coronavirus. Dal 5 giugno si riaprono i canali di comunicazione per gli accertamenti da parte delle ASL. I dettagli nel messaggio numero 2330 del 5 giugno 2020.

Visite INPS per accertamento invalidità, la ripresa dopo lo stop per coronavirus

Visite INPS necessarie per l’accertamento di invalidità civile, cecità, sordità, handicap in ripartenza: dopo lo stop imposto dal coronavirus, si riaprono i canali di comunicazione per le verifiche da parte delle ASL.

Il messaggio INPS numero 2330 del 5 giugno 2020 informa della ripresa delle attività medico legali in seguito al progressivo e graduale superamento della prima fase emergenziale legata alla crisi epidemiologica da Covid-19.

INPS - Messaggio numero 2330 del 5 giugno 2020
Invalidità civile. Procedura VOA. Riapertura convocazioni visite primi accertamenti e aggravamenti per ASL.

Ripartono le visite INPS per l’accertamento di invalidità dopo lo stop per coronavirus

Dal 5 giugno, data della comunicazione diffusa dall’Istituto, si rimette in moto il sistema di visite INPS per il riconoscimento degli stati di invalidità civile, cecità, sordità, handicap regolati dalla legge numero 68 del 1999.

La ripresa riguarda due tipologie di attività medico legali delle ASL:

  • primi accertamenti;
  • verifica di aggravamenti.

Con il messaggio numero 2330 del 2020, l’INPS fa sapere che le ASL metteranno in calendario le visite rimaste fino ad ora bloccate a causa dell’emergenza coronavirus.

Gli interessati che dovranno sottoporsi alla visita INPS riceveranno una lettera di convocazione con l’appuntamento e degli SMS di promemoria a ridosso della data.

Il testo specifica:

“Si precisa che la riapertura della procedura comporta l’invio delle convocazioni per tutte le visite programmate dopo la riapertura, indipendentemente dal momento in cui siano state effettivamente calendarizzate.

Qualora le ASL non intendano dare seguito a tali visite, sarà quindi loro cura procedere autonomamente alla disdetta manuale delle convocazioni”.

Per tutte le visite che le ASL metteranno in calendario dal momento della riapertura, il sistema riprenderà a inviare le relative comunicazioni agli interessati secondo le regole ordinarie.

Le visite INPS sono fondamentali per l’accertamento dello stato di invalidità richiesto dal cittadino interessato e per la certificazione di un aggravamento rispetto alla situazione iniziale.

Il riscontro medico legale, in entrambi i casi, rappresenta la fase successiva alla presentazione della domanda e necessaria per il riconoscimento dello stato di invalidità civile, cecità, sordità, handicap.

Questo sito contribuisce all'audience di Evolution ADV Network Logo Evolution adv