Rottamazione cartelle, proroga scadenza quarta rata

Redazione - Imposte

Scadenza quarta rata rottamazione cartelle Equitalia: il Decreto fiscale 148/2017 ha introdotto una proroga del versamento del 30 aprile 2018. Ecco quando pagare.

Rottamazione cartelle, proroga scadenza quarta rata

La scadenza della quarta rata è il prossimo appuntamento per chi ha presentato domanda di rottamazione delle cartelle Equitalia.

Inizialmente il termine previsto per il pagamento dell’eventuale quarta rata della rottamazione era fissato al 30 aprile 2018, termine che tuttavia è stato oggetto di proroga con il Decreto Legge n. 148/2017.

Pertanto i contribuenti che hanno aderito alla definizione agevolata avranno a disposizione più tempo per effettuare il versamento: la scadenza è stata prorogata al 31 luglio 2018.

Quarta rata rottamazione cartelle Equitalia: scadenza il 31 luglio e non il 30 aprile 2018

Le numerose modifiche e novità fiscali introdotte negli ultimi tempi hanno mandato letteralmente in confusione i contribuenti.

In questa sede preme fornire chiarimenti in ordine alla scadenza della quarta rata della rottamazione delle cartelle Equitalia: il decreto legge 148/2017, convertito dalla Legge n. 172/2017, ha introdotto importanti modifiche al calendario dei pagamenti.

Oltre a consentire di regolarizzare i pagamenti in caso di ritardo (esclusivamente per le rate di luglio e settembre 2017), è stata spostata la scadenza per il pagamento dell’eventuale quarta rata.

Se inizialmente il termine era fissato ad aprile 2018, in virtù delle novità previste è stabilito che si potrà pagare entro il 31 luglio 2018.

Resta invece invariato il termine per il pagamento della quinta rata in scadenza, ove dovuta, al 30 settembre 2018.

Le stesse scadenze riguarderanno anche i contribuenti che presenteranno domanda di rottamazione entro il 15 maggio 2018 e, in tal caso, il 31 luglio sarà la scadenza della prima rata (ovvero dell’importo complessivo) e il 30 settembre il termine per pagare la seconda rata.

Nessuna fretta, insomma ma l’importante sarà ricordare di effettuare il versamento della quarta rata entro la scadenza, per non decadere dai benefici della rottamazione.

Consulta le modalità di pagamento sul sito dell’Agenzia delle Entrate - Riscossione.

Rottamazione cartelle ex Equitalia: cosa succede a chi non paga?

La scadenza di luglio 2018 per il pagamento della quarta rata della rottamazione è una di quelle date da segnare in rosso nel calendario degli adempimenti fiscali.

Nel caso di mancato pagamento ovvero di versamento soltanto di una parte dell’importo delle rate, i contribuenti decadono dalla rottamazione delle cartelle Equitalia.

Questo vuol dire che l’Agenzia delle Entrate Riscossione procederà con il recupero delle somme, compresi interessi di mora e sanzioni scontati dalla rottamazione. Le somme già pagate saranno considerate a titolo di acconto e l’importo dovuto non potrà essere rateizzato.

L’AdER ripristinerà quindi il debito a carico del contribuente e potrà riprendere le azioni cautelari ed esecutive previste.