Rimborso Canone Rai, istruzioni per i comuni del Centro Italia

Redazione - Imposte

Rimborso canone Rai per i terremotati dei comuni del Centro Italia: è stato pubblicato il 2 agosto 2018 il provvedimento dell'Agenzia delle Entrate con le istruzioni per fare domanda.

Rimborso Canone Rai, istruzioni per i comuni del Centro Italia

Rimborso canone Rai: arrivano le istruzioni per i contribuenti dei comuni del Centro Italia.

Il provvedimento pubblicato dall’Agenzia delle Entrate il 2 agosto 2018 definisce per i terremotati residenti nelle regioni Abruzzo, Lazio, Marche ed Umbria le regole e modalità di richiesta del rimborso dell’importo versato.

Le indicazioni su come fare domanda sono state fornite a seguito dell’approvazione, con il decreto legge n. 55 del 29 maggio 2018 (convertito dalla legge n. 89 del 24 luglio 2018), di ulteriori misure di agevolazione per le popolazioni residenti nei comuni del Centro Italia danneggiati dagli eventi sismici avvenuti a partire dal 24 agosto 2018.

Oltre alla sospensione del pagamento del canone Rai fino al 2020, è stata prorogata la scadenza per il versamento di premi e contributi previdenziali e assicurativi e proprio a tal proposito l’Inail ha pubblicato pochi giorni fa le istruzioni per effettuare i pagamenti degli importi sospesi.

Rimborso canone Rai sisma Centro Italia: come fare domanda

Per gli importi già versati nel periodo compreso tra il 1° gennaio 2018 e la data di entrata in vigore del DL n. 55/2018, il canone Rai potrà essere richiesto a rimborso presentando domanda all’Agenzia delle Entrate.

Così come chiarito nelle istruzioni pubblicate con il provvedimento del 2 agosto 2018, non vi è un modulo prestabilito di rimborso ma la domanda dovrà essere presentata in carta libera, allegando una copia di un documento di riconoscimento, inviando una raccomandata all’indirizzo:

  • Agenzia delle entrate, Direzione Provinciale 1 di Torino, Ufficio di Torino 1, S.A.T. - Sportello abbonamenti TV - Casella Postale 22 - 10121 Torino.

La domanda di rimborso si considera presentata nella data di spedizione risultante dal timbro postale. La ricevuta di avvenuta spedizione e una copia della domanda presentata in carta libera dovrà essere conservata per 10 anni ed esibita in caso di controlli da parte dell’Agenzia delle Entrate.

PDF - 296.9 Kb
Agenzia delle Entrate - provvedimento 2 agosto 2018
Modalità di rimborso canone Rai sisma Centro Italia

Domanda rimborso canone Rai: come compilarla

Non essendoci un modulo precompilato, l’Agenzia delle Entrate fornisce le indicazioni su come compilare la domanda di rimborso per i canoni di abbonamento tv già pagati tra il 1° gennaio e il 29 maggio 2018.

L’istanza di rimborso in carta libera dovrà essere compilata inserendo le seguenti informazioni:

  • dati del richiedente - nome, cognome, luogo e data di nascita e codice fiscale; in caso di presentazione in qualità di erede, devono essere indicati anche i dati anagrafici del defunto;
  • dati del pagamento - la data e le modalità di pagamento del canone oggetto della richiesta di rimborso; in caso di pagamento con addebito sulla pensione va indicato l’ente pensionistico al quale è stata fatta richiesta;
  • importo chiesto a rimborso;
  • motivo della richiesta di rimborso riportando la seguente causale: “Rimborso previsto dall’art. 1, comma 5, del D.L. 29/05/2018, n. 55”.

Per coloro che abbiano pagato il canone Rai mediante addebito in bolletta della luce la domanda dovrà essere presentata utilizzando il modello pubblicato dall’Agenzia delle Entrate con provvedimento n. 125604 del 2 agosto 2016.

Nell’istanza bisognerà indicare, come motivo della richiesta, la causale codice 6 (“altri motivi diversi dai precedenti”) e inserire, nel campo previsto per la descrizione sintetica del motivo, la seguente dicitura: “Rimborso previsto dall’art. 1, comma 5, del D.L. 29/05/2018, n. 55”.