Pagamento pensioni dicembre 2020, accredito INPS in anticipo anche per la tredicesima

Rosy D’Elia - Pensioni

Pagamento pensioni dicembre 2020, accredito INPS in anticipo anche per la tredicesima. Una nuova mensilità erogata in tempi più brevi a pensionati e invalidi civili che ritirano le somme presso Poste Italiane: si parte in ordine alfabetico da mercoledì 25 novembre 2020. La notizia nel comunicato stampa del 19 novembre 2020.

Pagamento pensioni dicembre 2020, accredito INPS in anticipo anche per la tredicesima

Quando arriva il pagamento delle pensioni di dicembre e della tredicesima 2020? Anche per questa mensilità si gioca d’anticipo: per tutti coloro che ritirano le somme presso Poste Italiane, l’accredito INPS è in arrivo a partire da mercoledì 25 novembre, in base al calendario stabilito in ordine alfabetico. A darne notizia è l’Istituto con il comunicato stampa del 19 novembre 2020.

Coloro che ricevono gli assegni tramite la banca di riferimento dovranno attendere, invece, il 1° dicembre 2020. La tabella di marcia anticipata, infatti, nasce “per consentire a tutti i titolari delle prestazioni di recarsi presso gli ufficio postali in piena sicurezza, nel rispetto delle misure di contenimento della diffusione del virus COVID-19”.

Ormai dall’inizio dell’emergenza coronavirus, dalla mensilità di aprile, il pagamento delle pensioni arriva con qualche giorno di anticipo.

I lettori interessati possono porre quesiti in materia di pensioni e previdenza in generale sul nostro gruppo Facebook “Informazione Fiscale.

In questa sede verrà promosso il confronto con gli altri lettori e con i professionisti della nostra testata giornalistica

Pagamento pensioni dicembre e tredicesima 2020, il calendario dell’accredito INPS

A prevedere l’erogazione di trattamenti pensionistici, degli assegni, delle pensioni e delle indennità di accompagnamento erogate agli invalidi civili in tempi più brevi e con una distribuzione su più giorni è la Protezione Civile per non affollare gli uffici postali.

La notizia di un pagamento delle pensioni di novembre e dicembre 2020, e quindi anche della tredicesima, era arrivata già con l’Ordinanza numero 708 del 22 ottobre:

“Allo scopo di consentire a Poste Italiane S.p.A. la gestione dell’accesso ai propri sportelli dei titolari del diritto alla riscossione delle predette prestazioni, in modalità compatibili con le disposizioni in vigore adottate allo scopo di contenere e gestire l’emergenza epidemiologica da COVID-19, salvaguardando i diritti dei titolari delle prestazioni medesime, il pagamento dei trattamenti pensionistici, degli assegni, delle pensioni e delle indennità di accompagnamento erogate agli invalidi civili, di cui all’articolo 1, comma 302, della legge 23 dicembre 2014, n. 190 e successive integrazioni e modificazioni:

  • di competenza del mese di novembre 2020 è anticipato dal 27 ottobre 2020 al 2 novembre 2020;
  • di competenza del mese di dicembre 2020 è anticipato dal 25 novembre 2020 al 1° dicembre 2020”.

Le disposizioni confermano la linea adottata già nei primi mesi dell’emergenza coronavirus per tutti coloro che riscuotono gli assegni pensionistici e le indennità di accompagnamento con qualunque modalità presso Poste Italiane.

La conferma e l’indicazione del calendario di dicembre è arrivata direttamente dall’INPS con il comunicato stampa del 19 novembre 2020.

Pagamento pensione e tredicesima 2020Ordine Alfabetico
Mercoledì 25 novembre 2020 A-B
Giovedì 26 novembre 2020 C-D
Venerdì 27 novembre 2020 E-K
Sabato 28 novembre 2020 L-O
Lunedì 30 novembre 2020 P-R
Martedì 1 dicembre 2020 S-Z

Pagamento pensioni dicembre 2020, accredito INPS in anticipo anche per la tredicesima

Come indicato dall’INPS nella circolare numero 147 dell’11 dicembre 2019 che riporta il calendario del pagamento delle pensioni di tutto l’anno, il giorno dell’accredito delle pensioni di dicembre coincide anche con l’erogazione della tredicesima 2020.

La tabella di marcia ordinaria indica il 1° dicembre come giorno utile per ritirare le somme a cui si ha diritto, ma le modifiche sui tempi imposte dal coronavirus anticipano il pagamento di qualche giorno.

Bisogna, però sottolineare che tutti coloro che non si sono affidati a Poste Italiane per ottenere i trattamenti pensionistici, assegni, pensioni e indennità di accompagnamento erogate agli invalidi civili dovranno, in ogni caso, attendere il 1° dicembre.

Non è ancora stato stabilito un eventuale accredito INPS in anticipo anche per gennaio 2021, ma è probabile che questo modello di pagamento delle pensioni sia confermato anche per i prossimi mesi. D’altronde lo stato di emergenza, stando a quanto stabilito, durerà almeno fino al 31 gennaio 2021.

Inoltre per tutta la durata della crisi sanitaria determinata dal diffondersi del coronavirus, inoltre, i pensionati con più di 75 anni possono richiedere anche la consegna a domicilio delle pensioni a cui hanno diritto. Questa possibilità, infatti, è prevista da una convenzione stipulata da Arma dei Carabinieri e Poste Italiane.

Anche per ritirare pensione e tredicesima 2020, quindi, i cittadini over 75 possono beneficiarne, ad eccezione di chi ha già delegato altri soggetti alla riscossione, chi ha un Libretto o un conto postale o chi vive insieme o vicino ad altri familiari.

È possibile presentare richiesta per il servizio direttamente a Poste Italiane, che fornisce tutte le indicazioni utili al numero verde 800 55 66 70.

Questo sito contribuisce all'audience di Logo Evolution adv Network