Pagamento bonus 200 euro, quando arriva? L’INPS riepiloga il calendario

Rosy D’Elia - Leggi e prassi

Pagamento bonus 200 euro, quando arriva? L'INPS riepiloga il calendario con le date di accredito per le diverse categorie di cittadine e cittadini beneficiari. Si parte a luglio con l'erogazione automatica a chi percepisce pensione e reddito di cittadinanza e si finisce a ottobre.

Pagamento bonus 200 euro, quando arriva? L'INPS riepiloga il calendario

Pagamento bonus 200 euro, quando arriva? Ad eccezione delle lavoratrici e dei lavoratori dipendenti, è l’INPS ad accreditare l’indennità una tantum. L’Istituto nella circolare numero 73 del 2022 ha riepilogato i tempi di attesa per ricevere le somme a cui si ha diritto.

Si parte da luglio 2022 con l’erogazione automatica a pensionati e pensionate e nuclei percettori del reddito di cittadinanza per finire ad ottobre con coloro che sono tenuti a presentare domanda.

Una panoramica della tabella di marcia indicata dall’INPS anche alla luce delle diverse modalità di accesso previste.

Pagamento bonus 200 euro, quando arriva? Si parte a luglio ma si prosegue fino a ottobre

Nella prima conferenza stampa di presentazione del Decreto Aiuti, a inizio maggio, il Ministro dell’Economia e delle Finanze Daniele Franco aveva indicato giugno o luglio, tempi tecnici permettendo, come periodo utile per il pagamento del bonus 200 euro.

E i tempi tecnici, si sa, sono sempre più lunghi del previsto. Le promesse fatte in principio, infatti, possono essere rispettate solo in parte. Non tutti, infatti, riceveranno l’indennità una tantum durante l’estate.

Per rimanere sempre aggiornati sulle ultime novità fiscali e del lavoro è possibile iscriversi gratuitamente al canale YouTube di Informazione Fiscale:


Iscriviti al nostro canale

Dopo una serie di chiarimenti, necessari per interpretare un passaggio normativo fumoso, è stato stabilito che i datori di lavoro erogano a lavoratrici e lavoratori dipendenti il bonus 200 euro a luglio o ad agosto 2022 recuperando, poi, gli importi in compensazione.

In tutti gli altri casi è l’INPS a provvedere all’erogazione del contributo contro il caro prezzi: le procedure d’accesso cambiano in base alla categoria di appartenenza e, di conseguenza, cambiano anche i tempi di attesa per ricevere il pagamento.

Il bonus 200 euro viene erogato in via automatica con la mensilità di luglio ai pensionati e alle pensionate e tramite accredito su carta RdC ai titolari nel mese di giugno 2022 del reddito di cittadinanza.

Dovranno, invece, presentare domanda colf e badanti, ma chi agirà per tempo riuscirà, allo stesso modo, ad ottenere l’indennità nel mese di luglio.

Pagamento bonus 200 euro, quando arriva? Il calendario INPS

La lista di cittadini e cittadine che devono ricevere il pagamento del bonus 200 euro è lunga. Ma tutte le altre categorie di destinatari dovranno attendere la fine dell’estate per beneficiarne.

In particolare, le disoccupate e i disoccupati, titolari nel mese di giugno 2022 delle prestazioni NASpI e DIS-COLL e della disoccupazione agricola 2021, così come coloro che hanno beneficiato delle indennità COVID nel 2021, riceveranno automaticamente il pagamento dall’INPS nel mese di ottobre 2022.

Ugualmente dovranno attendere l’autunno tutte e tutti i beneficiari tenuti a presentare domanda per ottenere il bonus 200 euro, ovvero:

  • collaboratrici e collaboratori coordinati e continuativi;
  • lavoratrici e lavoratori stagionali, a tempo determinato e intermittenti;
  • lavoratrici e e lavoratori iscritti al Fondo pensione lavoratori dello spettacolo;
  • lavoratrici e lavoratori autonomi occasionali senza partita IVA.
  • incaricati alle vendite a domicilio.

Saranno queste le ultime categorie a ricevere l’indennità una tantum contro il caro prezzi al termine delle operazioni di pagamento previste per tutte le altre.

Di seguito una panoramica dei tempi di attesa per ricevere il pagamento del bonus 200 euro dall’INPS.

Beneficiari e beneficiarieQuando viene pagato dall’INPS?Modalità di erogazione
Titolari di uno o più trattamenti pensionistici a carico di qualsiasi forma previdenziale obbligatoria, di pensione o assegno sociale, di pensione o assegno per invalidi civili, ciechi e sordomuti, nonché di trattamenti di accompagnamento alla pensione Erogazione con la rata di pensione di luglio 2022 Erogazione automatica - in caso di trattamenti non gestiti dall’INPS, l’erogazione sarà disposta a cura dell’Ente previdenziale che ha in pagamento la pensione
Lavoratrici e lavoratori domestici A partire da luglio 2022 Erogazione su domanda, con pagamento successivamente all’elaborazione delle istanze
Titolari nel mese di giugno 2022 di RdC Luglio 2022 Erogazione automatica con accredito su carta RdC
Titolari di prestazioni NASpI e DIS-COLL nel mese di giugno 2022, beneficiari di disoccupazione agricola 2021 e beneficiari delle indennità COVID 2021 Ottobre 2022 Erogazione automatica successivamente all’invio delle denunce Uniemens dei datori di lavoro contenenti la compensazione dei bonus erogati prevista per il mese di settembre 2022
Collaboratrici e collaboratori coordinati e continuativi; lavoratrici e lavoratori stagionali, a tempo determinato e intermittenti; lavoratrici e e lavoratori iscritti al Fondo pensione lavoratori dello spettacolo; lavoratrici e lavoratori autonomi occasionali senza partita IVA; incaricati alle vendite a domicilio Ottobre 2022 Erogazione su domanda con pagamento al termine delle operazioni precedenti
Circolare INPS numero 73 del 24 giugno 2022
Articoli 31 e 32 del decreto-legge del 17 maggio 2022, n. 50 - Indennità una tantum pari a 200 euro. Istruzioni applicative e contabili. Variazioni al piano dei conti

Informazione Fiscale S.r.l. - P.I. / C.F.: 13886391005
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Velletri al n° 14/2018
Iscrizione ROC n. 31534/2018

Redazione e contatti | Informativa sulla Privacy

Preferenze privacy
Logo registrato

Questo sito contribuisce all'audience di Logo Evolution adv Network