Offerte di lavoro online, primo passo verso il bonus Reddito di cittadinanza

Rosy D’Elia - Incentivi alle imprese

Offerte di lavoro online su MyANPAL, per le aziende pubblicare le posizioni aperte è il primo passo per ottenere il bonus assunzioni collegato al reddito di cittadinanza. Le istruzioni da seguire per orientarsi sul portale nella nota numero 10878 del 5 agosto 2019.

Offerte di lavoro online, primo passo verso il bonus Reddito di cittadinanza

Pubblicare le offerte di lavoro online per le aziende è il primo passo verso il bonus assunzioni collegato al reddito di cittadinanza. Il portale MyANPAL è lo spazio web progettato per far sì che datori di lavoro e lavoratori si incontrino, anche grazie all’intervento degli operatori dei Centri per l’Impiego. Con la nota numero 10878 del 5 agosto 2019, l’Agenzia Nazionale Politiche Attive per il Lavoro ha fornito le istruzioni da seguire per orientarsi sul portale.

Il Decreto Legge numero 4 del 2019 “Disposizioni urgenti in materia di reddito di cittadinanza e di pensioni” prevede sgravi contributivi per le aziende che assumono i beneficiari della nuova misura di sostegno economico a tempo pieno e indeterminato.

Comunicare la posizione lavorativa disponibile tramite l’apposita piattaforma digitale è uno degli obblighi da rispettare per ottenerlo.

Verso il bonus assunzioni collegato al reddito di cittadinanza: pubblicare le offerte di lavoro online su MyANPAL

Dal 15 luglio 2019 su MyANPAL è disponibile l’applicazione “Domanda e Offerta di lavoro”, in cui dovranno prendere forma le attività della fase 2 del reddito di cittadinanza quando il sistema sarà a pieno regime: sarà in questo spazio virtuale, infatti, che bisognerà cogliere le nuove opportunità professionali.

La piattaforma interessa tutti gli attori in gioco e prevede l’accesso tramite tre diversi profili:

  • cittadino, che in questo modo può inserire il CV e ricercare una posizione lavorativa aperta (si tratta di un servizio offerto a tutti, non solo ai beneficiari del sussidio);
  • azienda, datori di lavoro e consulenti del lavoro delegati possono gestire la selezione di nuovi profili;
  • operatore, dedicato ai CPI e alle agenzia per il lavoro, che hanno il ruolo di mediatori per entrambe le parti in causa.

Se l’azienda non ha mai effettuato l’accesso a MyANPAL, il primo passo per pubblicare le offerte di lavoro e accedere al bonus collegato al reddito di cittadinanza consiste nel creare un nuovo profilo e registrarsi sulla piattaforma.

Come si legge nelle istruzioni pubblicate dall’Agenzia il 5 agosto 2019, la sezione “Informazioni Azienda” permette di inserire nel sistema le informazioni relative alle proprie sedi legali e alle unità operative.

Dopo aver inserito tutti i dati, è possibile accedere alle funzionalità di gestione delle vacancy.

Lo strumento online dedicato alla pubblicazione delle offerte di lavoro permette di inserire, visualizzare, modificare e pubblicare gli annunci. In particolare, prevede due funzioni:

  • “Aggiungi posizione” che consente l’inserimento delle posizioni aperte da pubblicare;
  • lista di tutte vacancy inserite, da cui è possibile accedere anche alle candidature ricevute per ciascuna posizione e ai dettagli sul rapporto con i beneficiari.
PDF - 531.4 Kb
ANPAL - Nota operativa numero 1078 del 5 agosto 2019
Rilascio della Applicazione web “Domanda e offerta di lavoro”.

Verso il bonus assunzioni collegato al reddito di cittadinanza: come cercare i profili su MyANPAL

Accedendo con il profilo-azienda, i datori di lavoro possono cercare i profili in linea con le loro esigenze direttamente sul portale MyANPAL e attingere al patrimonio di informazioni che la piattaforma custodisce.

Con la funzione ricerca, infatti, è possibile visualizzare tutti i curriculum vitae che rispondono alle caratteristiche rilevanti per l’azienda.

L’utente può filtrare i profili in base alla posizione lavorativa di riferimento, alle lingue richieste, e ai dettagli relativi a istruzione, formazione, abilitazioni e patenti.

L’incontro tra domanda e offerta di lavoro si conclude pubblicando l’esito del colloquio di lavoro e indicando il codice di Comunicazione Obbligatoria all’interno della vacancy chiusa. Questa operazione finale apre le porte al bonus assunzioni collegato al reddito di cittadinanza, che dà diritto a sgravi contributivi per un periodo di tempo da stabilire in base ai mesi in cui il beneficiario ha già ricevuto l’assegno.

Questo sito contribuisce all'audience di Logo money.it