Innovation manager, dal 27 settembre aperte le iscrizioni all’elenco dedicato

Rosy D’Elia - Incentivi alle imprese

Innovation manager, dal 27 settembre professionisti e società di consulenza, che hanno le carte in regola per guidare le imprese, possono richiedere l'iscrizione nell'elenco dedicato. C'è tempo fino al 25 ottobre per presentare domanda di accesso. Nel decreto MISE del 29 luglio 2019 modalità, scadenze e istruzioni da seguire.

Innovation manager, dal 27 settembre aperte le iscrizioni all'elenco dedicato

Innovation manager, al via dal 27 settembre l’iscrizione nell’elenco MISE dedicato a professionisti e società di consulenza che hanno le carte in regola per guidare le aziende verso la trasformazione digitale. Con le novità introdotte dalla Legge d Bilancio 2019, le piccole e medie imprese che hanno intenzione di intraprendere un percorso di digitalizzazione possono richiedere un voucher, che va dai 25.000 agli 80.000 euro.

A guidarle in questo iter di innovazione, figure professionali e società specializzate nel settore da selezionare tra i nomi accreditati presso il Ministero dello Sviluppo Economico.

Le modalità e i tempi per l’iscrizione sono state stabilite con il Decreto Direttoriale del MISE del 29 luglio 2019.

PDF - 238 Kb
Ministero dello Sviluppo Economico - Decreto direttoriale del 29 luglio 2019
Scarica il Decreto Direttoriale MISE del 29 luglio 2019 con le modalità e le scadenze per l’iscrizione di manager e società di consulenza all’elenco per il voucher innovation manager.

Innovation manager, dal 27 settembre aperte le iscrizioni all’elenco dedicato

Acquisire consulenze specialistiche in materia di trasformazione tecnologica e digitale, per le PMI è l’obiettivo da raggiungere grazie al voucher innovation manager.

Manager qualificati e società di consulenza fungono da mediatori: colmare la distanza tra piccole e medie imprese e big data, cyber security, prototipazione rapida, realtà virtuale, robotica è la sfida da affrontare.

Chi ha le carte in regola per accompagnare le PMI in questo percorso verso la digitalizzazione può chiedere di essere accreditato nell’elenco che ha istituito il MISE: le domande di iscrizione possono essere presentate dal 27 settembre a partire dalle ore 10.00 fino al 25 ottobre alle 17.00.

La richiesta deve essere inviata tramite la procedura online disponibile sul sito www.mise.gov.it nella sezione “voucher per consulenza in innovazione”, secondo le modalità indicate nel Decreto del 29 luglio e utilizzando i documenti allegati.

Innovation manager, i requisiti per iscriversi all’elenco MISE entro la scadenza del 25 ottobre

Entro la scadenza del 25 ottobre, possono presentare domanda di iscrizione all’elenco del Ministero dello Sviluppo Economico dedicato agli innovation manager sia le persone fisiche che le società. Queste ultime sono tenute a indicare fino a un massimo di 10 nominativi, che saranno in prima linea nel rapporto con le aziende.

Indispensabile un forte legame con il mondo dell’innovazione, i professionisti devono rispondere ad almeno una delle due caratteristiche indicate dal MISE:

  • essere accreditati negli albi o elenchi dei manager dell’innovazione Unioncamere, presso le associazioni di rappresentanza dei manager o presso le organizzazioni partecipate da queste ultime;
  • essere accreditati negli elenchi dei manager dell’innovazione istituti presso le regioni.

Ma ci sono anche altri requisiti che permettono l’accesso:

  • essere in possesso di un dottorato di ricerca in settori relativi ad una delle seguenti aree scientifico-disciplinari:
    • 01-Scienze matematiche e informatiche;
    • 02-Scienze fisiche;
    • 03-Scienze Chimiche;
    • 05-Scienze Biologiche;
    • 09-Ingegneria industriale e dell’informazione;
    • 13-Scienze economiche e statistiche;
  • aver completato un master universitario di secondo livello negli stessi ambiti, nonché avere svolto in maniera documentabile incarichi, per almeno 1 anno, in aziende che operano nell’ambito delle tecnologie abilitanti impresa 4.0;
  • essere in possesso di laurea magistrale in settori relativi ad una delle aree scientifico-disciplinari menzionate, nonché avere svolto in maniera documentabile incarichi, per almeno 3 anni, in aziende che operano nell’ambito delle tecnologie abilitanti impresa 4.0;
  • aver svolto in modo documentabile, per almeno 7 anni, incarichi presso imprese negli ambiti di applicazione delle tecnologie abilitanti impresa 4.0.

Per le società, invece, la domanda è riservata alle seguenti categorie:

  • società che operano nei settori della consulenza;
  • centri di trasferimento tecnologico in ambito Industria 4.0;
  • centri di competenza ad alta specializzazione;
  • incubatori certificati di start-up innovative.

Innovation manager, il voucher per la digitalizzazione delle PMI

L’importo del nuovo voucher innovation manager 2019 per la digitalizzazione delle PMI potrà arrivare fino ad 80.000 euro, partendo da un minimo di 25.000 euro. La percentuale di spesa sulla quale è possibile richiedere il contributo cambia in base alle dimensioni dell’impresa.

Il valore del bonus si determina nel modo che segue:

  • il 50% delle spese ammissibili e fino a 40.000 euro per le micro e piccole imprese;
  • il 30% fino a 25.000 euro per le medie imprese;
  • il 50% e fino ad 80.000 euro per le reti d’impresa.

I servizi di consulenza e prestazioni specialistiche di manager dell’innovazione, che dovranno essere inseriti in azienda per almeno 9 mesi, rientrano tra i costi a cui si può applicare il voucher innovation manager.

Ammessi anche se finalizzate all’accesso a mercati finanziari e dei capitali, grazie a nuovi metodi organizzativi, di gestione aziendale, di organizzazione del luogo di lavoro o di avvio di percorsi finalizzati alla quotazione.

Questo sito contribuisce all'audience di Logo money.it