Contributi a fondo perduto per ristoranti, bar e piscine: come compilare e inviare la domanda

Alessio Mauro - Dichiarazioni e adempimenti

Ecco come compilare e inviare la domanda per i contributi a fondo perduto destinati a ristoranti, bar, piscine e catering in scadenza il prossimo 6 dicembre

Contributi a fondo perduto per ristoranti, bar e piscine: come compilare e inviare la domanda

Contributi a fondo perduto per ristoranti, bar e piscine, si può fare domanda a partire dal 22 novembre ed entro la scadenza del prossimo 6 dicembre.

L’Agenzia delle Entrate ha approvato con il provvedimento del 18 novembre 2022 il modulo da trasmettere e le istruzioni per la compilazione.

Si tratta dell’agevolazione prevista dal Decreto Sostegni bis in favore dei gestori di ristoranti, bar, piscine e attività di catering e di organizzazione di cerimonie.

Una volta compilati tutti i campi del modello, sarà possibile presentare la domanda, esclusivamente in modalità telematica, attraverso la procedura web che verrà messa a disposizione sul portaleFatture e corrispettivi” dell’Agenzia.

Contributi a fondo perduto per ristoranti, bar e piscine: come compilare e inviare la domanda

L’Agenzia delle Entrate, tramite il provvedimento del 18 novembre 2022, ha definito le modalità e i termini di presentazione della domanda per il riconoscimento dei contributi a fondo perduto previsti per i gestori di ristoranti, bar, piscine e attività di catering e di organizzazione di cerimonie.

Si tratta dell’agevolazione prevista dal Decreto Sostegni bis (art. 1-ter, comma 2-bis) per i settori che hanno subito danni economici a causa dell’emergenza epidemiologica.

Questi soggetti possono inviare la domanda a partire dal 22 novembre e fino alla scadenza del 6 dicembre 2022.

L’Agenzia delle Entrate ha messo a disposizione il modulo da compilare per la trasmissione dell’istanza, che può essere scaricato di seguito.

Agenzia delle Entrate - Modulo di domanda
Istanza per il riconoscimento del contributo a fondo perduto per ristoranti, bar e altri settori in difficoltà

Il modello prevede diverse sezioni relative alle varie informazioni da inserire:

  • dati identificativi del soggetto richiedente;
  • rappresentante firmatario dell’istanza;
  • dichiarazione del possesso dei requisiti necessari;
  • codice IBAN su cui ricevere i contributi;
  • data e firma.
  • dichiarazione sostitutiva di atto notorio di non superamento dei limiti del massimale triennale previsti dal regime degli aiuti di Stato “de minimis”.

Per facilitare la compilazione, l’Agenzia ha fornito anche le apposite istruzioni per la compilazione, disponibili di seguito:

Agenzia delle Entrate - Istruzioni per la compilazione del modulo di domanda
Istanza per il riconoscimento del contributo a fondo perduto per ristoranti, bar e altri settori in difficoltà

Il modulo di domanda può essere trasmesso a partire dal 22 novembre esclusivamente in modalità telematica tramite la procedura web che verrà messa a disposizione all’interno del portaleFatture e corrispettivi” del sito dell’Agenzia delle Entrate.

In alternativa, è possibile utilizzare un software di mercato che rispetti le specifiche tecniche emanate con il provvedimento, inviando la domanda tramite i canali telematici Entratel o Fisconline dell’Agenzia.

L’istanza online può essere trasmessa dal richiedente oppure da un intermediario delegato alla consultazione del Cassetto fiscale o al servizio di consultazione delle fatture elettroniche nel portale "Fatture e corrispettivi" o sulla base di specifica delega.

Inoltre, in caso di errori nella compilazione, è possibile presentare una nuova richiesta sempre entro il termine di scadenza previsto.

Contributi a fondo perduto per ristoranti, bar e piscine: quanto spetta e quali sono i requisiti necessari

I contributi a fondo perduto sono destinati ai gestori di ristoranti, bar, piscine e attività di catering e di organizzazione di cerimonie.

In particolare, sono previsti per le imprese che operano con i seguenti codici ATECO:

  • 96.09.05, Organizzazione di feste e cerimonie;
  • 56.10, Ristoranti e attività di ristorazione mobile;
  • 56.21, Fornitura di pasti preparati (catering per eventi);
  • 56.30, Bar e altri esercizi simili senza cucina;
  • 93.11.2, Gestione di piscine.

Queste, inoltre, devono essere in possesso di specifici requisiti:

  • aver subito un calo dei ricavi non inferiore al 40 per cento nel confronto tra 2021 e 2019.
  • risultare regolarmente costituite, iscritte e attive nel registro delle imprese;
  • avere sede legale o operativa ubicata sul territorio nazionale;
  • non essere in liquidazione volontaria o sottoposte a procedure concorsuali con finalità liquidatorie;
  • non essere già in difficoltà al 31 dicembre 2019, ad eccezione delle microimprese e piccole imprese che rispettino il punto precedente e che non abbiano ricevuto aiuti per il salvataggio o la ristrutturazione.

Per la misura sono stati stanziati 40 milioni di euro, i quali saranno ripartiti secondo diverse percentuali:

  • il 70 per cento del totale sarà suddiviso tra tutti coloro che hanno i requisiti per ricevere i nuovi contributi a fondo perduto;
  • il 20 per cento tra le imprese con ricavi superiori a 400.000 euro come somma aggiuntiva;
  • il restante 10 per cento come ulteriore cifra aggiuntiva tra i soggetti con un ammontare dei ricavi superiore a euro 1.000.000,00.

Informazione Fiscale S.r.l. - P.I. / C.F.: 13886391005
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Velletri al n° 14/2018
Iscrizione ROC n. 31534/2018

Redazione e contatti | Informativa sulla Privacy

Preferenze privacy
Logo registrato

Questo sito contribuisce all'audience di Logo Evolution adv Network