Fondo Efficienza Energetica: domanda online sul portale Invitalia dal 20 maggio

Rosy D’Elia - Incentivi alle imprese

Fondo Efficienza Energetica: attivo dal 20 maggio il portale Invitalia per la domanda di accesso agli incentivi dedicati a imprese, ESCO e PA. Requisiti, modalità e istruzioni per richiedere le risorse.

Fondo Efficienza Energetica: domanda online sul portale Invitalia dal 20 maggio

Fondo Efficienza Energetica: dal 20 maggio 2019 imprese, ESCO Energy Service Company e Pubbliche Amministrazioni che intendono beneficiare degli incentivi possono presentare domanda tramite il portale Invitalia dedicato.

310 milioni di euro è la dotazione finanziaria del Fondo e si stima che metterà in moto investimenti nel settore per un valore che si aggira intorno ai 1,7 miliardi di euro.

Nasce con lo scopo di raggiungere gli obiettivi nazionali di efficienza energetica, in linea con il protocollo di Kioto, coinvolgendo istituti finanziari, nazionali e comunitari, e investitori privati.

Fondo Efficienza Energetica: attivo il portale Invitalia per le domande

Come si legge nella notizia pubblicata dal Ministero dello Sviluppo Economico a cui spetta il compito di gestire il Fondo, dalle ore 12 del 20 maggio 2019 sul sito di Invitalia è attiva la procedura per presentare domanda di accesso alle risorse disponibili per finanziare interventi che hanno obiettivi in linea con il protocollo di Kioto:

  • riduzione dei consumi di energia nei processi industriali;
  • realizzazione e/o l’implementazione di reti ed impianti di teleriscaldamento e teleraffrescamento;
  • l’efficientamento di servizi ed infrastrutture pubbliche, inclusa la pubblica illuminazione;
  • la riqualificazione energetica degli edifici.

Imprese, ESCO e pubbliche amministrazioni, in forma singola o associati secondo le regole indicate dal Decreto direttoriale MISE del 5 aprile 2019, possono accedere ai fondi per sostenere le spese necessarie per i progetti finalizzati a migliorare l’efficienza energetica:

  • consulenze (nella misura max del 10% delle spese ammissibili);
  • impianti, macchinari e attrezzature;
  • interventi sull’involucro edilizio;
  • infrastrutture specifiche.

Le imprese e le ESCO possono accedono a due tipologie di incentivi presentando domanda di accesso ai fondi tramite banche o intermediari finanziari:

  • garanzia su singole operazioni di finanziamento fino all’80% dei costi agevolabili per importi da 150.000 a 2.500.000 euro e una durata massima di 15 anni;
  • finanziamento a tasso agevolato dello 0,25% a copertura di un massimo del 70% dei costi agevolabili per importi compresi tra 250.000 e 4.000.000 euro e una durata massima 10 anni.

Per le Pubbliche Amministrazioni l’unica forma di agevolazione prevista è il finanziamento con una copertura di un massimo del 60% dei costi agevolabili, oppure 80% in caso di interventi su infrastrutture pubbliche, per importi compresi tra 150.000 e 2.000.000 euro e una durata massima di 15 anni.

Fondo Efficienza Energetica: come presentare domanda online sul portale Invitalia

Le imprese e le ESCO che intendono beneficiare degli incentivi devono rispondere ai seguenti requisiti:

  • essere costituite da almeno 2 anni e iscritte nel registro imprese;
  • essere nel pieno e libero esercizio dei propri diritti;
  • tenere una contabilità separata;
  • rispettare l’impegno Deggendorf;
  • non trovarsi in condizioni tali da risultare “impresa in difficoltà”;
  • essere in regola con le disposizioni normative vigenti;
  • aver ottenuto la certificazione secondo la UNI CEI 11352, solo per ESCO.

Per accedere alle risorse disponibili del Fondo Efficienza Energetica, è necessario presentare domanda esclusivamente online seguendo le istruzioni fornite da Invitalia. Le richieste seguono una procedura a sportello, vale a dire che vengono valutate in ordine cronologico ed entro 60 giorni dall’arrivo.

Prima di presentare il progetto di investimento sul portale Invitalia, i soggetti interessati devono munirsi dei seguenti strumenti:

  • credenziali per autenticarsi da ottenere registrandosi sul portale Invitalia, in alternativa è possibile utilizzare SPID, identità digitale, oppure Carta Nazionale dei Servizi;
  • firma digitale e indirizzo PEC.

Imprese, intermediari ed ESCO devono compilare il progetto di investimento con il form online e presentare in allegato la documentazione indicata nel decreto direttoriale MISE del 5 aprile 2019 servendosi della modulistica disponibile.

Come si legge nel manuale Invitalia dedicato agli utenti, il modulo online richiede le informazioni che seguono:

  • dati identificativi del progetto;
  • anagrafica di chi compila la domanda, dell’impresa, del rappresentante legale;
  • situazione economica finanziaria/debitoria, presente solo nel caso di Impresa, Banca ed ESCO;
  • cruscotto programma, con il dettaglio dei siti interessati dal progetto e degli interventi previsti, le somme richieste e il cronoprogramma degli investimenti, il prospetto fonti-impieghi.

Tutti i dettagli per seguire correttamente la procedura nella guida alla compilazione della domanda redatta da Invitalia.

PDF - 2.5 Mb
Invitalia - Guida compilazione domanda Fondo Nazionale Efficienza Energetica
Scarica la guida con le istruzioni per compilare la domanda online di acceso alle risorse del Fondo Efficienza Energetica.

Questo sito contribuisce all'audience di Logo money.it