Bonus 150 euro collaboratori sportivi: attesi i dati INPS per il pagamento

Rosy D’Elia - Leggi e prassi

Quando arriva il pagamento del bonus 150 euro ai collaboratori sportivi? Risponde Sport e Salute, a cui è affidato il compito di riconoscere l'indennità ai beneficiari e alle beneficiarie: è necessario attendere i dati INPS per escludere una doppia erogazione

Bonus 150 euro collaboratori sportivi: attesi i dati INPS per il pagamento

Il bonus 150 euro previsto dal Decreto Aiuti ter spetta anche alle collaboratrici e ai collaboratori sportivi che in passato hanno beneficiato delle misure di sostegno per contrastare l’emergenza Covid: come accaduto le precedenti tornate di aiuti, il compito di procedere con il pagamento spetta alla società Sport e Salute.

Le indennità contro il caro prezzi, però, potranno essere riconosciute solo dopo aver ricevuto i dati dall’INPS utili a escludere una doppia erogazione alla stessa persona, chiarisce la stessa società con la notizia del 13 dicembre 2022.

L’Istituto accrediterà le somme fino a febbraio 2023 e l’attesa, quindi, potrebbe essere lunga.

Bonus 150 euro collaboratori sportivi, prima i dati INPS poi il pagamento

L’articolo 19 del Decreto Aiuti ter ha messo in campo 24 milioni di euro per poter riconoscere il bonus 150 euro anche alle collaboratrici e ai collaboratori sportivi che hanno già ricevuto la precedente tornata di indennità contro il caro prezzi e sono stati beneficiari di uno dei bonus Covid previsti dai provvedimenti emergenziali:

  • Decreto Cura Italia;
  • Decreto Rilancio;
  • Decreto Agosto;
  • Decreto Ristori;
  • Decreto Sostegni,
  • Decreto Sostegni bis.

Come già accaduto in passato, il pagamento arriva in maniera automatica senza necessità di presentare alcuna domanda alla Società Sport e Salute.

Per evitare, però, che il bonus 150 euro sia accreditato più volte alla stessa persona, la norma ha previsto uno scambio di informazioni tra l’INPS e Sport e Salute:

“Sport e Salute S.p.A. e INPS si scambiano tempestivamente tutti i dati utili ad evitare sovrapposizioni di pagamento ai sensi delle incompatibilità disposte dal comma 20 del presente articolo o, comunque, alla più corretta e tempestiva applicazione della misura”.

Partendo da questo presupposto, la Società Sport e Salute con la notizia del 13 dicembre rassicura collaboratrici e collaboratori sportivi sulle operazioni di pagamento e sottolinea la necessità di attendere le informazioni dall’Istituto per procedere.

Bonus 150 euro collaboratori sportivi, quando arriva il pagamento?

Il meccanismo di erogazione previsto, però, sebbene sia automatico, rischia di non essere così tempestivo come indicato dalla stessa norma.

Bisogna, infatti, verificare se coloro che hanno ricevuto in passato degli aiuti da Sport e Salute hanno già ottenuto il bonus 150 euro.

Secondo il calendario indicato dalla circolare numero 127 del 2022, solo a febbraio 2023 si potrà avere un quadro di coloro che hanno ricevuto dall’INPS o dai datori di lavoro l’indennità prevista dal Decreto Aiuti ter.

Per le collaboratrici e i collaboratori sportivi, quindi, l’attesa per poter ricevere il pagamento del bonus 150 euro potrebbe essere ancora lunga.

“L’erogazione delle somme, così come ogni altra informazione riguardante il relativo procedimento, sarà comunicata mediante un ulteriore avviso sul sito istituzionale di Sport e Salute S.p.A”.

Si legge nella notizia del 13 dicembre 2022.

Informazione Fiscale S.r.l. - P.I. / C.F.: 13886391005
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Velletri al n° 14/2018
Iscrizione ROC n. 31534/2018

Redazione e contatti | Informativa sulla Privacy

Preferenze privacy
Logo registrato

Questo sito contribuisce all'audience di Logo Evolution adv Network