Startup e PMI innovative, dal MISE 2,5 miliardi per investimenti venture capital

Francesco Rodorigo - Incentivi alle imprese

Startup e PMI innovative, con la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale n. 208 del 6 settembre 2022, diventa operativo il decreto del MISE che assegna a CDP Venture Capital SGR 2 miliardi di euro per il sostegno e il rafforzamento degli investimenti venture capital. A questi si aggiungono 550 milioni previsti dal PNRR. L'obiettivo è favorire la crescita complessiva dell’ecosistema dell’innovazione in Italia.

Startup e PMI innovative, dal MISE 2,5 miliardi per investimenti venture capital

Startup e PMI innovative, il Ministero dello Sviluppo Economico ha assegnato 2 miliardi di euro a CDP Venture Capital SGR per il sostegno e il rafforzamento degli investimenti.

La misura di supporto al venture capital, prevista dal decreto del MISE pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 208 del 6 settembre 2022, è operativa e attua quanto previsto dal Decreto Infrastrutture.

L’obiettivo è favorire la crescita complessiva dell’ecosistema dell’innovazione in Italia.

Le risorse sono affiancate da 550 milioni previsti dal PNRR e da ulteriori 600 milioni allocati da Cassa Depositi e Prestiti e investitori terzi, come previsto dal decreto infrastrutture.

Startup e PMI innovative, dal MISE 2,5 miliardi per investimenti venture capital

Il decreto del MISE del 26 luglio 2022, con la pubblicazione sulla Gazzetta ufficiale n. 208 del 6 settembre 2022, attua quanto previsto dal Decreto Infrastrutture in materia di venture capital.

Il provvedimento assegna a CDP Venture Capital SGR 2 miliardi di euro per il sostegno e il rafforzamento degli investimenti in startup e PMI innovative, con l’obiettivo di sostenere e stimolare la crescita di tutto l’ecosistema dell’innovazione italiano.

A queste risorse si affiancano quelle stanziate dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR), per 550 milioni di euro.

Questi ultimi confluiranno in fondi di investimento dedicati, il “Green transition fund” e il “Digital transition fund”, per supportare i processi di transizione ecologica e digitale.

Inoltre, come previsto dal Decreto Infrastrutture, ai 2,5 miliardi di euro stanziati si aggiungono ulteriori 600 milioni di euro allocati da Cassa Depositi e Prestiti e investitori terzi.

Tutte queste risorse confluiranno nella dotazione attuale del Fondo di sostegno al Venture Capital di CDP, pari a 1,8 miliardi di euro.

Startup e PMI innovative, il fondo di sostegno al Venture Capital

Gli interventi di rilancio dell’intervento pubblico al sostegno del mercato italiano del venture capital sono stati previsti dalla Legge di Bilancio 2019.

Questa ha stabilito che i diversi interventi nazionali esistenti in materia fossero accorpati in un unico grande strumento e ha istituito il Fondo di sostegno al Venture Capital.

Il comma 7-sexies dell’art. 10 del Decreto Infrastrutture, n. 121/2021, ha previsto la possibilità per il Ministro dello Sviluppo Economico di destinare fino a 2 miliardi di euro al fondo.

Il decreto MISE del 26 luglio 2022 disciplina nel dettaglio le modalità di impiego delle risorse stanziate.

Come specificato all’art. 3, il fondo è istituito e gestito dalla Venture Capital SGR in piena indipendenza, secondo una logica prettamente di mercato e standard di elevata professionalità.

Questo, infatti, è regolato a condizioni di mercato e attribuisce agli investitori vantaggi, sia economici sia amministrativi, allineati alla prassi di settore per operazioni e investitori.

Il fondo opera secondo le decisioni di volta in volta adottate dalla SGR:

  • effettuando investimenti in Fondi target diretti o in Fondi target indiretti;
  • effettuando co-investimenti con uno o più Fondi target in Fondi di terzi, e/o nel capitale di rischio o nel debito di PMI;
  • sottoscrivendo quote di altri fondi di investimento promossi e gestiti da istituzioni finanziarie di sviluppo dell’UE, che abbiano una politica di investimento coerente con le finalità e gli ambiti del decreto.

Infine, in relazione alle decisioni di investimento, la SGR deve dedicare almeno 300 milioni di euro agli investimenti indirizzati al supporto della transizione ambientale e digitale delle filiere produttive del Paese.

Decreto MISE - MEF del 26 luglio 2022
Venture capital. Attuazione delle disposizioni Decreto legge 121/2021 - pubblicato nella GURI n. 208 del 6 settembre 2022

Informazione Fiscale S.r.l. - P.I. / C.F.: 13886391005
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Velletri al n° 14/2018
Iscrizione ROC n. 31534/2018

Redazione e contatti | Informativa sulla Privacy

Preferenze privacy
Logo registrato

Questo sito contribuisce all'audience di Logo Evolution adv Network